Tav, Salvini sfida il M5s: "Sì ai treni che corrono, no alla linea leggera…"

Il ministro dell'Interno replica alla sottosegretaria Castelli, che aveva aperto alla possibilità di un treno ad alta velocità in versione light

A Matteo Salvini non piace il Tav light e sfida (nuovamente) il Movimento 5 Stelle, suo alleato di governo. Il ministro dell'Interno ha replicato alla sottosegretaria pentastellata all'Economia Laura Castelli, che aveva paventato la possibilità di realizzare il treno ad alta velocità Torino-Lione in una versione "leggera", appunto, facendo peraltro imbufalire l'ala dura e pura del partito, quella No-Tav.

Ecco, il leader della Lega le ha risposto così: "Un treno passa sotto la montagna o no. Tertium non datur. A me piacciono i treni che corrono. C’è un progetto in itinere, spero che la lezione di ieri delle Olimpiadi sia servita".

Dunque, il responsabile del Viminale ha aggiunto: "I numeri dicono che l'economia italiana è sana, noi vogliamo crescere, non siamo più nel Medioevo. Facciamo parte di un club, l'Europa, che ci chiede atti di genuflessioni costanti".

Le dichiarazioni del numero uno del Carroccio arrivano mente a Parigi è in corso il cda di Telt, la società che gestisce gli appalti della Torino-Lione. Alla riunione partecipa per la prima volta il neo presidente del Piemonte Alberto Cirio, favorevole alla realizzazione della grande opera.

Autorizzati i bandi per la Tav

È arrivato il tanto atteso via libera dal consiglio di amministrazione Telt riunitosi oggi nella capitale francese, alla presenza della coordinatrice europea del Corridoio Mediterraneo, Iveta Radicova, del capo della dg Move Jean-Louis Colson, e del presidente del Piemonte, Alberto Cirio; sono stati autorizzati i bandi per i lavori del tunnel di base in Italia per un importo stimato complesdivo di circa 1 miliardo di euro. L'avis de marchés, diviso in due lotti, uno per i lavori di costruzione e uno per la valorizzazione dei materiali di scavo, sarà pubblicato nei prossimi giorni sulla Gazzetta Europea con l'esplicitazione della facoltà di interrompere senza obblighi e oneri la procedura di gara in ogni sua fase, come previsto dal Codice degli Appalti Pubblici francese. L'avvio di questa procedura per il lotto italiano del tunnel di base segna il completamento del percorso degli affidamenti dei lavori per la realizzazione dei 57,5 km del tunnel di base.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

pastello

Mar, 25/06/2019 - 15:47

Tutto chiacchiere e distintivo. Auguro giardinetti con Renzi

Massimo Bernieri

Mar, 25/06/2019 - 15:51

Anche Salvini non ha capito che non sarà una linea Alta Velocità da 300 km ora come quelle che già abbiamo ma un nuovo tracciato con meno pendenza,gallerie più ampie per far passare su carri ribassati il camion con motrice e dove passeranno treni passeggeri a 180-200 hm ora.Come potranno circolare assieme treni merci limitati per vari motivi tecnici a 120 km/ora con treni a 300 km/ora.Sarebbe come in un circuito,far correre bici e moto assieme.E' solo un nuova linea che affiancherà quella di Cavour.L'avete capito o no:ministri e tutti? oramai tutte le nuove linee sono chiamate impropriamente TAV come un camion che trasporta mattoni e che gira solo in Italia è un T.I.R.Andate a vedere cosa significa T.I.R.

Ritratto di dlux

dlux

Mar, 25/06/2019 - 17:33

La ritrosia dimostrata dai 5s sulle grandi opere è l'emblema della loro imperizia, inconsistenza, insipienza, impreparazione, insomma, ignoranza. Per non sbagliare NON fanno niente e NON fanno fare niente. Prima ci se ne libera e meglio è per loro e, soprattutto, per noi.

ilrompiballe

Mar, 25/06/2019 - 18:05

Abbiamo bisogno di treni, strade, opere idrogeologiche, per non parlare dei cristi terremotati che vivono in baracche che più baracche non potrebbero essere. E assistiamo alle moine tra Matteo e Gigino. Ma andate a far covare gli asini!

fenix1655

Mar, 25/06/2019 - 18:52

Speriamo che dopo i treni che corrono faccia qualcosa di buono anche per gli aerei che volano!!!!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mar, 25/06/2019 - 19:14

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) dice : non siete nel Medioevo ? STOP Ah ,ah , ah : fatti questo conto !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhh .

Gianca59

Mar, 25/06/2019 - 20:16

A proposito di grandi opere, quando verrà terminato il Mose ? Non sarà grande, va finito e non iniziato ex novo, non servirà forse a risolvere completamente il problema, ma ha la grande ambizione di salvare Venezia patrimonio dell' umanità.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 25/06/2019 - 21:45

@pastello - tu neppure quello sai fare.

moichiodi

Mar, 25/06/2019 - 22:53

Genuflessioni costanti? No chiedono solo su far quadrare i conti secondo i patti sottoscritti con gli altri 26 Paesi. E di non fare i furbi anche con la matematica. Ne va dell'onore degli italiani.