Tempesta dell'Immacolata: dove arriva la neve in pianura

Neve sulle grandi città del Nord nel giorno dell'Immacolata: coinvolte numerose province da ovest ad est. Maltempo sul resto del Paese almeno fino a sabato, poi potrebbe aprirsi un periodo con l'alta pressione

Tempesta dell'Immacolata: dove arriva la neve in pianura

Arriva la neve sulle pianure del Nord Italia: la previsione già stilata giorni fa ha trovato conferma anche nelle ultime ore. Mercoledì 8 dicembre, festività dell'Immacolata Concezione, molte grandi città saranno imbiancate per la prima volta nella stagione invernale 2022.

Quali saranno le zone colpite

Il grosso del maltempo sarà tra Piemonte e Lombardia: fiocchi di neve e leggeri accumuli saranno possibili anche su città costiere come Genova mentre sarà praticamente certa su Cuneo e Torino tra i capoluoghi piemontesi e cadrà anche su Milano, Varese, Como, Bergamo, Brescia, Pavia. Coinvolta anche l'Emilia occidentale con Piacenza in pole position. Secondo gli esperti, alla fine della giornata si potranno accumulare fino a 10-15 cm di neve fresca. Sul Veneto, invece, le temperature saranno al limite per le nevicate in pianura che potranno cadere, localmente, solo su veronese e vicentino mentre sulle altre province sarà mista a pioggia.

Perché nevicherà in pianura

ll "terreno" per le nevicate delle prossime ore è in fase di "preparazione" già da giorni, con il freddo notturno che si deposita sui bassi strati e le irruzioni fredde che si sono susseguite negli ultimi tempi. Dopodiché, è necessaria la perturbazione giusta che porti il suo carico di nubi ed umidità ed il gioco è fatto. Ecco perché la prossima irruzione artica darà il colpo di grazia con un ulteriore raffreddamento e le condizioni ideali per la neve al piano.

Capitolo temperature: saranno in calo su tutto il Paese, in maniera sensibile tra mercoledì e giovedì dove al Nord si manterranno intorno allo 0 anche in pieno giorno, ovunque sotto i 10 gradi al Centro mentre al Sud e sulle Isole il clima sarà leggermente più mite con massime fino a 12-13 gradi.

Cosa accadrà giovedì

Dopo il maltempo invernale al Nord, nella giornata di giovedì 9 dicembre la perturbazione punterà soprattutto il Centro ed il Sud dove la neve cadrà a bassa quota ma non in pianura, parliamo di quote intorno ai mille metri. La piogga colpirà le regioni centrali tirreniche e gran parte di Sud e Sicilia. Ma non sarà finita qui perché un nuovo vortice ciclonico si formerà sul Mediterraneo con nuovo maltempo nelle giornate successive condizionando gran parte del week-end.

Successivamente, poi, potremmo andare incontro ad un periodo stabile grazie al ritorno dell'alta pressione dalla settimana prossima e per alcuni giorni, con un deciso aumento termico specialmente al Centro-Sud e al ritorno delle nebbie al Nord. Dal momento che mancano ancora alcuni giorni, bisognerà aspettare i prossimi aggiornamenti per saperne di più.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti