Torino, riga le auto parcheggiate male: presi di mira gli anziani della bocciofila

La denuncia dal presidente del circolo che, con un cartello, ha voluto avvertire i suoi avventori del pericolo e ha chiesto al Comune di intervenire per porre fine a questi atti di vandalismo

Una riga sulla fiancata di ogni auto parcheggiata male, cioè dove la sosta, teoricamente, sarebbe vietata. Non si sa chi sia stato, né quale motivazione lo abbia spinto a compiere questo gesto, ma i proprietari della macchine prese di mira adesso temono che la cosa possa accadere di nuovo. È accaduto a Torino, dove negli ultimi 15 giorni, per sette volte, i veicoli parcheggiati dentro il parco Michelotto, lungo corso Casale, sono state vandalizzate.

La denuncia della bocciofila

Secondo quanto riportato da La Stampa, a denunciare il fatto è stato Mario Lippi, presidente della S.i.s., la bocciofila all'interno del parco Michelotti, nel capoluogo piemontese, il quale ha fatto sapere che i soci del circolo, spesso anziani, non si fidano più a parcheggiare nella zona e preferiscono non raggingere proprio l'associazione: "Stiamo perdendo soci: non vengono più per paura di trovare la macchina danneggiata".

Anziani presi di mira

In base a quanto riportato dal quotidiano torinese, le automobili coinvolte sarebbero proprio quelle in sosta davanti al cancello, le stesse lasciate lì dagli anziani, per tanti motivi. Per comodità, per vicinanza e, forse, anche per il prezzo eccessivo dei parcheggi, messi a pagamento dall'anno scorso. Così, i soci del circolo finiscono per mettere i loro veicoli dove la sosta è consentita solo ai mezzi di soccorso. "Mio marito ha difficoltà di movimento: per lui sarebbe troppo lontano lasciarla oltre il ponte", ha spiegato una signora, la cui macchina è stata danneggiata un paio di volte.

L'appello della bocciofila

Per molti anziani, poi, non sempre è possibile raggiungere la bocciofila con i mezzi pubblici. Secondo quanto raccontato dal presidente del circolo, molti soci arriverebbero da fuori Torino e per loro la macchina sarebbe indispensabile. Dopo l'ultimo danneggiamento, Lippi ha deciso di mettere un cartello per invitare i soci a fare più attenzione e, quindi, per evitare ritrovamenti spiacevoli: "Abbiamo scritto a Comune e Circocrizione, ma gli atti vandalici non si fermano: qualcuno intervenga".

Il timore dei piromani

Il fatto è stato denunciato poche ore dopo la denuncia di 17 auto incendiate da dei piromani nei quartieri San Donato e Cit Turin, tra corso Principe Oddone, via Bruino, via Vassalli Eandi e via Duchessa Jolanda. Anche se non si sono registrati feriti e i vigili del Fuoco hanno spento le fiamme, le auto sono state distrutte. Nelle utlime ore, le forze dell'ordine stanno cercando di capire se si sia trattato di un incidente o se qualcuno abbia dato fuoco a tutti i mezzi coinvolti.

Commenti

gneo58

Mer, 11/12/2019 - 12:01

VICINO A CASA MIA C'E' UN CIRCOLO "SIMIL-BOCCOPFILA" - UNA BUONA PARTE DI AUTO SONO SEMPRE PARCHEGGIATE IN CURVA E SUL MARCIAPIEDE ALL'INCROCIO CON UN'ALTRA STRADINA DI PASSAGGIO E CREANO PROBLEMI DI CIRCOLAZIONE - PER NON PARLARE DI QUANDO SI INCROCIANO ALTRE AUTO. VANDALIZZARE E' SBAGLIATO PERO' LA VOGLIA VIENE....... - DIMENTICAVO - I VIGILI NON PASSANO MAI E SE CHIAMATI NON VENGONO.

nerinaneri

Mer, 11/12/2019 - 12:27

...assoluto rispetto per gli anziani che frequentano le bocciofile...

Cyroxy80

Mer, 11/12/2019 - 16:26

"dove la sosta, teoricamente, sarebbe vietata" Dove la sosta è vietata. Se posteggiano regolarmente non devono temere nulla.