Tragedia in Versilia: muore il campione di nuoto Dario d’Alessandro

Il campione italiano di nuoto pinnato è morto in un incidente stradale. Il ragazzo, 16 anni, era a bordo del suo motorino

Tragedia in Versilia: muore il campione di nuoto Dario d’Alessandro

Tragedia nella notte della Vigilia di Natale a Capezzano Pianore, frazione del comune di Camaiore, in provincia di Lucca. In un drammatico incidente è morto Dario d’Alessandro, il giovane campione di nuoto pinnato e atleta della Nazionale italiana. Il ragazzo si sarebbe scontrato con il suo scooter contro un muro. Aveva solo 16 anni. Le forze dell’ordine sono al lavoro per fare i rilevamenti nella zona della tragedia e cercare di ricostruire l’esatta dinamica dell’impatto costato la vita al giovane.

La tragedia dopo aver salutato gli amici

L’incidente, secondo una prima ricostruzione, sarebbe avvenuto verso le 2 della scorsa notte, quando d’Alessandro, a bordo di un motorino, stava percorrendo la via Sarzanese, a Capezzano Pianore. Per motivi ancora da stabilire, il 16enne avrebbe perso il controllo del mezzo, andandosi a schiantare contro un muro. Poco dopo sarebbe morto. Prima del dramma il ragazzo aveva salutato gli amici, con i quali aveva trascorso la nottata, festeggiando il Natale, a Pietrasanta. Alcuni rilevamenti farebbero pensare che Dario, prima del violento impatto contro il muretto, avesse toccato una vettura. Ma questa ipotesi è ancora tutta da verificare. Per il momento non viene escluso nulla, Dario potrebbe aver perso il controllo a causa di una buca nell’asfalto stradale, o per un colpo di sonno. O ancora per aver male interpretato una curva. Quando comunque sono arrivati i sanitari del 118 a bordo di un’ambulanza, per la vittima non vi era purtroppo più nulla da fare e i medici hanno solo potuto dichiararne il decesso. D’Alessandro sembra morto in seguito alle gravi lesioni riportate. I carabinieri hanno avviato le indagini. Probabilmente nelle prossime ore verrà eseguita l'autopsia sul corpo della giovane vittima, per cercare qualche risposta alle tante domande che avvolgono questa tragedia.

Chi era Dario, giovane promessa del nuoto

La Versilia piange un atleta giovanissimo che era già riuscito a conquistare molte vittorie. Sono cinque i titoli italiani under 18 da lui ottenuti ai campionati assoluti di nuoto. Era iscritto al Kamasub Camaiore e le sue specialità erano i 50, i 100 e i 200 metri monopinna. A Sharm el Sheik, durante i mondiali juniores di nuoto pinnato, aveva partecipato indossando i colori della Nazionale italiana di nuoto. La notizia della sua morte è già rimbalzata su telegiornali e media. Molti gli amici e coloro che lo conoscevano che stanno ricordando Dario, promessa del nuoto, scomparso troppo presto.

Commenti