La tragica notte di Emanuele Morganti, così è scattata la rissa

Emanuele Morganti è morto dopo essere stato preso a calci e pugni. Il colpo finale, probabilmente, alla testa. Scagliato contro una macchina o preso a sprangate e dietro la rissa sembra esserci un motivo futile

Emanuele Morganti sarebbe morto per un cocktail preso per sbaglio. Questo l'ultimo elemento emerso in queste ore, che smentirebbe l'ipotesi che dietro la morte di Emanuele Morganti ci sarebbero state avanches nei confronti della fidanzata. A riportare la notizia è stato il quotidiano Ciociaria Oggi. La rissa, dunque, sarebbe scattata per un motivo futile. La ricostruzione comparsa proprie queste ore sulle pagine di quotidiani locali, racconta di come Emanuele avrebbe preso per sbaglio un drink destinato ad un altro ragazzo presente nel locale di piazza Regina Margherita di Alatri, da quel momento il clima si sarebbe fato pesante e la discussione sarebbe sfociata all'esterno. Dal bancone del circolo "Miro", quindi, tutto si sarebbe spostato fuori, e nessuno sarebbe riuscito a togliere Emanuele dalle mani dei suoi assalitori. Se il motivo dell'accensione della miccia venisse confermato, sembrerebbe ancor più assurda la dinamica per cui poi ad aggredirlo sarebbero stati in 10. Si attende un'informativa da parte delle forze dell'ordine e una conferenza stampa, forse, per capirne di più.

Il cerchio, intanto, si starebbe stringendo: " Dal primo pomeriggio di ieri e fino a notte inoltrata i carabinieri della compagnia di Alatri, agli ordini del maggiore Antonio Contente, e il sostituto procuratore Vittorio Misiti, giunto personalmente nella caserma di via Sanità, hanno proseguito con una serie incalzante di interrogatori", si legge questa mattina sulle pagine online del quotidiano locale già citato. Una volta portato fuori dal locale, dunque, il diverbio sarebbe continuato e la ferocia del branco gli sarebbe costata la vita. Sarebbero venticinque, poi, le persone coinvolte a vario titolo nell'accaduto. Di queste, nove sarebbero indagati per omicidio volontario e concorso in omicidio. Nella notte fonda, poi, altre tre persone sarebbero state sentite dalle forze dell'ordine. Le versioni sarebbero discordanti, il caso è complesso e ad Alatri si lavora senza sosta per giungere prima possibile alla soluzione della vicenda.

Intanto, sempre nella cittadina ciclopica, è scoppiato il caso sicurezza per la fiaccolata pacifica di protesta organizzata per ieri alle 20,00 nella piazza principale, ma rimandata per motivi di ordine pubblico. La decisione presa sarebbe quella di spostare la manifestazione a domani, sempre nella stessa ora, salvo altri stop provenienti dalle forze dell'ordine. Molti stanno cercando di stemperare il clima, specie sui social, anche in virtù del rassemblamento di persone che nelle prime ore ha popolato gli esterni della locale caserma dei carabinieri. Si temono, insomma, episodi di sfogo. Importante, dunque, sedare gli animi ed evitare qualunque comportamento o evento che possa produrre seguiti spiacevoli ad un evento già tragico di per sè. L'amministrazione sarebbe pronta a proclamare il lutto cittadino. Niente sta trapelando dalle forze dell'ordine, infine, sui nominativi delle persone coinvolte nella morte di Emanuele Morganti. Non si escludono, in merito, clamorosi sviluppi nella giornata di oggi. In città si attendono i fermi.

Commenti

chebarba

Lun, 27/03/2017 - 11:36

E' assurdo e inumano e più di tutto che nessuno sia intervenuto, tutti fanno finta di nulla, tanto questi psicopatici sociopatici contano sulla totale vigliaccheria degli astanti, le mani legate delle forze dell'ordine e la totale impunità grazie a magistrati radical chic che per ideologia e vigliaccheria (hanno un terrore folle di fantomatiche rappresaglie) le fanno passare tutte. ci sarebbe da procedere alla vendetta se non fosse che poi chi lo fa la paga per tutti anche per questi schifosi assassini, chi sa quando ci svegliamo!?! IL MINISTRO DELL'INTERNO HA DIMOSTRATO (DOPO ANNI DI LASSISMO) CHE I TEPPISTI NELLE MANIFESTAZIONI SI POSSONO BLOCCARE ALL'ORIGINE E ALLORA FATELO TUTTI OGNUNO PER LA PROPRIA COMPETENZA E COSCIENZA!!!!La polizia farà di tutto per prenderli ma poi??????

Dordolio

Lun, 27/03/2017 - 11:52

Quella del "nessuno è intervenuto" è la solita menata dei mezzibusti tv, declinata con voce mesta e di circostanza. Io ho un cattivissimo carattere, e so che mi salterebbe la mosca al naso se testimone di un fatto del genere. E sarei completamente RO-VI-NA-TO. Ne stendo qualcuno, magari "male"? Non uscirò di galera (soprattutto se sono minorenni) e in giudizio mi mangeranno ogni bene. Soccombo? La mia famiglia sarà rovinata ugualmente. Diciamocela: con i chiari di luna attuali l'alternativa è solo una: essere giudicato da dodici persone o essere portato a spalla da sei. Gli inglesi dicono così e hanno ragione. E - aggiungo - perdi sempre. E temo l'eventualità di trovarmi in frangenti del genere. Perchè finirebbe così di certo.

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 27/03/2017 - 12:06

Dordolio:Condivido...con le leggi attuali...

Libertà75

Lun, 27/03/2017 - 12:09

mi auguro non vengano stralciate le responsabilità del locale e dei buttafuori

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 27/03/2017 - 12:17

Certo ...la FECCIA BESTIALE straniera... albanese in particolare. L'Italia attrae FECCIA e perde giovani. E' un paese finito. Ma non basta. La perdita del Sacro, del timore di Dio (lasciate stare la misericordia gratuita e falsa dei bergoglioni a quel che è: il nulla).

Dordolio

Lun, 27/03/2017 - 12:22

Frank60 vedo che ci siamo capiti... Queste situazioni sono INCONTROLLABILI, hai di fronte gente completamente alterata da alcol o da droghe, assatanata e pericolosissima. E possono essere parecchi. So che anche poliziotti e carabinieri (ben addestrati poi) ci rimettono spesso fisicamente del loro. Ti metti in mezzo con una bottiglia rotta in mano, un crick o un coltello e TI TROVI COSTRETTO a far male, per salvare lo sventurato preso in mezzo e a terra. Poi hai voglia a trovare un giudice disposto a valutare la situazione per quel che era. Non c'è storia. E bisognerebbe che per onestà chi pontifica d'abitudine e di mestiere lo facesse notare. Schwarzenegger e Texas Ranger col suo calcio rotante sono solo al cinema.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 27/03/2017 - 12:25

Bestie prodotte dal nichilismo propagandato da questa società malata che ha perso ogni contatto col Sacro. Una società morente che non dà importanza a nulla e non teme nulla. Una società che per valori propone solo devianza, espressioni di egoismo estremo (aborto, droga, ecc...)

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Lun, 27/03/2017 - 12:27

Non fateci guardare il dito, ma la luna. Questa società sempre più individualista, con carenza strutturale di quella parola "SOLIDARIETA'" simbolo dell'anno Santo appena finito ci porta a questo. Mancanza di solidarietà e vicinanza prima ancora spirituale che materiale che ci porta sempre a girarci dall'altra parte m non tanto per paura , ma per indifferenza in tutte le occasioni. Solo un esempio stupido che può sembrare fuori luogo. Quanti di noi rallentano per una precedenza anche se siamo in coda? Quanti di noi ringraziano con un cenno di mano ad una precedenza ricevuta? Se non siamo capaci di questo come pensiamo di poter difendere l'ALTRO e non girarci dall'altre parte nelle piccole e grandi situazioni?? Come sono da ammirare tutti quelli che si sacrificano per noi con le varie forme di volontariato e sempre con il sorriso.

tuttoilmondo

Lun, 27/03/2017 - 12:27

C'è nell'aria un sentimento di impunità che funziona da detonatore. La violenza esplode troppo spesso all'improvviso e senza un motivo serio. L'unico motivo è la sensazione di onnipotente impunità. Studiando le sentenze ci si rende conto che, in generale, la pena comminata al violento pericoloso è più lieve di quella comminata al delinquente occasionale. Dovrebbe essere il contrario. Non so chi facesse parte del branco. Non mi meraviglierebbe se ci fossero stranieri. Una volta uno mi ha gridato: "Ti ammazzo! Tanto non mi fanno niente". Lo diceva convinto. Questa convinzione deve essere estirpata. Prima che sia troppo tardi e che la gente si armi fino ai denti.

Fjr

Lun, 27/03/2017 - 13:00

Tuttoilmondo,analisi che condivido in pieno, questa sorte di immunità delinquenziale è il risultato dell'applicazione ad minkiam da parte di giudici e magistrati di una legge colabrodo che ormai non fa più paura a nessuno,in special modo a chi sfida la legge ogni giorno sapendo di farla franca ancora prima di commettere il reato, vale per tutti, italiani ,albanesi,rom,islamici e chi più ne ha più ne metta ,se non si ritorna al motto la legge è uguale per tutti,difficile vedere un po' di luce nei meandri della legge,questo ragazzo purtroppo sempre per via della legge non avrà mai la conseguenza,GIUSTIZIA!!!!!!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 27/03/2017 - 13:12

Dordolio,mi hai preceduto parola per parola e nell'intero ragionamento..concordo al 100&!

Iacobellig

Lun, 27/03/2017 - 13:15

GRAZIE AI GOVERNANTI CHE NON CONTROLLANO GLI INGRESSI DI QUESTA GENTAGLIA! PENA DI MORTE PER I RESPONSABILI, TANTO PIÙ CHE L'OMUCIDIO È AVVENUTO PER FUTILI MOTIVI!

ORCHIDEABLU

Lun, 27/03/2017 - 13:26

CHIUDETE TUTTE LE DISCOTECHE

fedeverità

Lun, 27/03/2017 - 14:27

I buttafuori del locale,in questo caso COMPLICI AL 100%(come dicono i testimoni)se non hanno fermato questo schifo..quindi...ERGASTOLO a queste bestie schifose!!

chebarba

Lun, 27/03/2017 - 14:30

tu pensa a quei poveri genitori... e ai testimoni oculari ora tutti pronti a raccontare e farsi belli ma tutti con le mani in mano.... neanche a prendere il cell per chiamare il 113 o filmare le facce deii criminali

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 27/03/2017 - 14:46

Anche se è stato un italiano, molti, troppi, non lo erano. Finiranno impuniti e noi che ci lamentiamo tacciati di razzismo.

Koch

Lun, 27/03/2017 - 14:46

Emanuele Morganti sarebbe morto per un cocktail preso per sbaglio? Cosa significa una simile frase? Si vuole forse attribuire al caso un efferato delitto di tale portata? Quanto è avvenuto è di una gravità senza precedenti: è inutile disquisire sui motivi scatenanti o sulla reazione dei presenti: l'unica cosa da descrivere è lo sconcertante silenzio della classe politica che dovrebbe responsabile di quanto avviene nella nostra disgraziata Italia, una classe politica stolida e insensibile all'immenso dolore provocato ad una famiglia e capace invece solamente di fare comparsate e passerelle quando i delitti si prestano a speculazioni politiche.

batracomiomachie

Lun, 27/03/2017 - 15:07

@Dordolio mamma mia che paura: con il suo caratteraccio c'e' da stare proprio attenti. non sia mai che le salti la mosca al naso...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 27/03/2017 - 15:32

@riflessiva - quello che hai detto qui non c'entra una mazza. Limitata?

gneo58

Lun, 27/03/2017 - 15:35

per Orchideablu - sarei d'accordo ma temo che poi il mucchio selvaggio si sposterebbe altrove - l'alternativa e': pene pesanti e severissime senza sconti e senza ma - se presi i colpevoli per un fatto del genere ti danno 30 anni VERI con palla al piede a zappare da mattina a sera ti giuro che le cose dopo poco cambiano.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 27/03/2017 - 15:36

INIZIAMO A FARE GIUSTIZIA, quella vera che serve da chiaro ammonimento a tutta la societá ... E non quella falsa che serve ai papponi della politica e ai parrucconi solo a magná ... Solo una Giustizia che serve al progresso della civiltá puó dirsi civile e una giustizia che salva il crimine per salvare il potere di chi la amministra sicuramente non lo é ... "Dichiariamo i nove non umani e peggio delle bestie" (questo dettaglio non é trascurabile) e impicchiamoli tutti e nove lasciandoli appesi sulla piazza del paese per qualche giorno ... E vengano loro esimi giuristi, fini intellettuali della burocrazia autoritaria, e le televioni, anche quelle straniere, vengano a spiegarci i "saggi e i colti" se non é questo un abbagliante messaggio di Civiltá.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 27/03/2017 - 15:37

@riflessiva - parli di solidarietà ? E che facevi? Combattevi contro tutti e 30, (si perchè da una radio locale il giornalista del posto parlava di 30 persone, a vario titolo, buttafuori compresi) o cos' era la tua solidarietà? Fare arrestare solo gli italiani e non gli albanesi? Ti riempi troppo di parole che all'atto pratico non sai cosa siano, e soprattutto le abbini ad un contesto molto diverso e sbagliato. Ma devi chiaccherare sempre come il tuo amico Elkid, per dimostrare che il giornale è stupido, i commentatori più stupidi ancora, solo voi due siete illuminati da Dio. Scendete e strisciate per terra, come tutti gli altri vostri pari.

GGuerrieri

Lun, 27/03/2017 - 15:43

Come già fatto notare da qualcuno, primo problema i buttafuori del locale. Io ho 45 anni, e, tornando indietro agli anni 90, già mi ricordo come buttafuori elementi "gonfiati" in palestra, praticanti esaltati di arti marziali o box, pseudo ultras, buoni a malmenare per futili motivi ragazzini alticci (senza volerli giustificare per carità). Guarda caso in Svizzera (io abito a poca distanza dal confine) e altri Paesi civili, per essere addetti alla sicurezza bisogna essere autorizzati e rispettare determinate procedure, in altre parole professionali. Infatti in quelle realtà ho visto addetti intervenire contro persone che creavano problemi, immobilizzandoli, portandoli fuori dal locale e consegnandoli alle forze dell'ordine chiamate. Adesso poi che, nel gioco al ribasso innescato, si vanno a prendere anche certe "risorse"...

hectorre

Lun, 27/03/2017 - 15:49

Riflessiva..ho letto il tuo commento e mi è salita la glicemia!!!....10 ragazzotti di 20,probabilmente in preda ai fumi dell'alcol e inclini a menare le mani, sono diffici da affrontare e non si placano con le parole....quindi inutile parlare di solidarietà,individualismo e altre boiate.....e se disgraziatamente, intervenendo in difesa di questo povero ragazzo, ad uno degli assalitori venisse spezzata un'unghia, si passerebbero guai seri!!!...ecco da dove deriva l'indifferenza!!!!....cambiamo le leggi e poi ne riparliamo!!!

Ritratto di Sampras

Sampras

Lun, 27/03/2017 - 15:52

Leoni su internet, conigli quando c'e' da intervenire in strada. Italiani

Giacinto49

Lun, 27/03/2017 - 15:57

Impunità e maleducazione. Quando in famiglia sapessero di perdere definitivamente, o per lunghi, lunghi anni, la presenza del proprio rampollo/a, li vedresti sgolarsi a voce, calci, schiaffi, cinghiate e chi più ne ha.... per inculcare la buona educazione. Valore ormai sconosciuto ai più. Avete voluto clemenza e buonismo, ora godeteveli anzi, purtroppo, godiamoceli.

Dordolio

Lun, 27/03/2017 - 16:04

@batracomiomachie: non so se lei voglia fare dell'ironia. Io gli anni di piombo me li sono fatti tutti. E non stavo alla finestra. Ora sono vecchio. Ma non ancora abbastanza. E li ho fatti dalla parte sbagliata, pure, visto che i posti della parte giusta erano tutti già occupati...

massmil

Lun, 27/03/2017 - 16:27

Mah cosa sono li a fare i buttafuori? e i proprietari del locale? chiamare la Polizia? Questo paese è diventato come il vecchio Far West. Meglio lo hanno fatto diventare giudice e politici. L'assurdo permissivismo della sinistra. Ora ci sarà un giudice geniale che troverà qualche scorciatoia per quei BASTARDI

AMOX

Lun, 27/03/2017 - 17:37

AMOX1989. EMANUELE MORGANTI HA BEVUTO PER ERRORE UNA BEVANDA DESTINATA AD UN'ALTRA O AD UN'ALTRO. SE QUESTA BEVANDA ERA MANOMESSA SU LUI AVREBBE AVUTI EFFETTI DIVERSI CHE CON LA SUA MORTE NON SAPREMO MAI. COSA SI È VOLUTO OCCULTARE???

Royfree

Lun, 27/03/2017 - 17:45

Non è colpa loro. Ma chi, come e perchè da lavoro e accoglienza a questa feccia.

batracomiomachie

Mar, 28/03/2017 - 12:13

@Dordolio "tu non sei vecchio e saggio, sei vecchio e basta gaggio, vai un abbraccio, che c'e' posto alla catena di montaggio" (cit.). ma la smetta che gli anni 70, ammesso che lei li abbia fatti davvero, erano quaranta anni fa. Sulla parte che lei occupa nel mondo non si preoccupi, non ci sono dubbi, si capisce benissimo quale sia. Absit iniuria verbis, s'intende: dovesse mai succedere che le salti la mosca al naso e poi viene a cercarmi :)

batracomiomachie

Mar, 28/03/2017 - 12:20

@Dordolio "tu non sei vecchio e saggio, sei vecchio e basta gaggio, vai un abbraccio, che c'e' posto alla catena di montaggio" (cit.). ma la smetta che gli anni 70, ammesso che lei li abbia fatti davvero, erano quaranta anni fa. Sulla parte che lei occupa nel mondo non si preoccupi, non ci sono dubbi, si capisce benissimo quale sia. Absit iniuria verbis, s'intende: dovesse mai succedere che le salti la mosca al naso e poi viene a cercarmi :)