Trento, nigeriano senza biglietto ferisce controllori e poliziotti

Completamente ubriaco, lo straniero ha scatenato il panico a bordo di un bus della linea 17, dove è stato sorpreso senza regolare titolo di viaggio. Si trovava in attesa di rinnovo del permesso di soggiorno

In condizioni psicofisiche alterate, ha prima aggredito tre controllori, poi si è scagliato con violenza contro alcuni agenti della polizia locale di Trento intervenuti sul posto.

Responsabile un nigeriano, salito durante la tarda mattinata di ieri a bordo di un bus della linea 17. Sono all'incirca le 13:30, quando tre operatori di Trentino Trasporti, già presenti sul mezzo, avvicinano lo straniero per verificare il possesso del titolo di viaggio.

In preda ai fumi dell'alcol, l'uomo, trovato sprovvisto di biglietto, ha dato in escandescenze nel momento in cui i controllori gli hanno comunicato la sanzione ai suoi danni iniziando a compilare l'apposito verbale.

Prima ha iniziato a gridare contro gli operatori ed a spintonarli, colpendo con forza le pareti interne del mezzo pubblico e scatenando il panico a bordo. Alcuni passeggeri, tra cui famiglie con bambini, hanno iniziato a scendere dal bus temendo per la propria incolumità. Quando è stato chiaro che la situazione sarebbe solo potuta peggiorare, i controllori hanno contattato le forze dell'ordine invocandone l'intervento.

Alcune pattuglie della locale di Trento si sono pertanto mobilitate per raggiungere il mezzo pubblico, ma hanno atteso la sosta alla fermata Brennero Talvera per intervenire. Il nigeriano è sceso dall'abitacolo, tuttavia, quando si è reso conto che i poliziotti gli stavano andando incontro, è tornato sui suoi passi ed ha aggredito i controllori. Uno di essi è stato scagliato con forza contro una recinzione di metallo.

Anche gli uomini in divisa sono stati travolti dalla furia dell'africano, che ha reagito con calci e pugni al loro intervento, tentando in ogni modo di divincolarsi. Con l'ausilio anche dei tre operatori di Trentino Trasporti e della bomboletta di spray urticante a loro disposizione, gli uomini della Locale sono riusciti ad avere la meglio sul facinoroso e ad arrestarlo.

Si tratta di un uomo di nazionalità nigeriana, che si trova in attesa di rinnovo del permesso di soggiorno. Accusato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, lo straniero è finito dietro le sbarre in attesa di giudizio direttissimo.

Sia i poliziotti che i controllori hanno avuto necessità di ricorrere alle cure del pronto soccorso per le lesioni subìte, fortunatamente non gravi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

kayak65

Gio, 22/08/2019 - 14:19

assolto per incapacita' psicoattidunidale...show must go on. aspettiamo i nuovi arrivi della open arms e vicking per completare l'opera

Yossi0

Gio, 22/08/2019 - 14:39

infatti era incapace d'intendere e di volere e poi si sa, le risorse sono rispettano le autorità quandso sono sobrie ... basta vedere quello che succede tutti i giorni sui mezzi di trasporto ... non raccontateci fesserie ovvero che sia finito dietro le sbarre perché è sicuramente già libero e se niente niente a qualcuni venisse in mente di rimpatriarlo si dichiarerà omosessuale e così tutto risolto alla volemose bene

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 22/08/2019 - 14:52

Porti aperti subito. Di questi ce ne sono ancora pochi. Il pd si impegnerà ,,,è una promessa e x il bene del paese

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 22/08/2019 - 15:09

Votate PD, 5stelle e Leu e di queste risorse boldriniane ne avremo stracolme le città!

Una-mattina-mi-...

Gio, 22/08/2019 - 15:47

COLPA DEL FASCISMO IMMAGINARIO, COME SEMPRE

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 22/08/2019 - 16:18

mah... quando leggerò...: controllore STENDE A TERRA una persone senza biglietto in quanto aggredito dalla stessa..... NON MI FREGA POI DI CHE NAZIONALITA' SIA LA PERSONA....... quando ?? MAI ???

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 22/08/2019 - 17:11

state sereni,essendo ubriaco fradicio non era in condizione d'intendere e volere,perciò la toga rossa lo lascerà libero con obbligo a chi di dovere di..."itaglianizzarlo" subito!!!