Uccide a calci un cucciolo. Romeno rischia il linciaggio

Un romeno di 50 anni ha sfogato la sua rabbia su un cucciolo di Labrador uccidendolo

Uccide a calci un cucciolo. Romeno rischia il linciaggio

Ennesimo caso di maltrattamento sugli animali. Nella maggior parte dei casi la tragedia viene evitata con un salvataggio in extremis da parte dei veterinari o della polizia locale ma questa volta, purtroppo, non è stato possibile salvare il cucciolo di Labrador. L'aggressore, un romeno di 50 anni, secondo le prime analisi del caso avrebbe sfogato la sua rabbia sul piccolo amico a quattro zampe dopo una discussione con diversi amici, tra cui i proprietari del cagnolino.

Nessuna pietà nei confronti di un animale indifeso che per sua indole naturale è il migliore amico dell'uomo. Nessun tipo di autocontrollo da parte di quell'uomo che venerdì pomeriggio a Prima Porta, in piazza di Saxa Rubra, ha preso a calci il piccolo animale che gli zampettava attorno. A placare l'ira dell'uomo e l'aggressione a questi da parte dei presenti, è stato l'intervento dei poliziotti dei commissariati Villa Glori e Ponte Milvio. L'intervento delle forze dell'ordine è stato richiesto dal presidente del Municipio XV Stefano Simoncelli che, passato di lì per caso, ha assistito all'aggressione.

La ricostruzione dell'aggressione ai danni di un cucciolo di Labrador

Le prime ricostruzioni effettuate dalla polizia sembrano già fornire un quadro dettagliato e completo dell'aggressione avvenuta venerdì pomeriggio a Prima Porta, in piazza di Saxa Rubra. L'uomo, un 55enne originario della Romania e senza una fissa dimora, ha avuto una discussione con alcuni suoi amici connazionali. All'acme della lite, il 55enne, solo contro tutti, ha rivolto tutta la sua rabbia sul cucciolo di Labrador che era lì con loro. Un calcio a cui ha fatto seguito un secondo che ha scaraventato il piccolo amico a quattro zampe a qualche metro di distanza esanime.

La vicenda però avrebbe però potuto avere un epilogo ancor più tragico. L'uccisione del cucciolo ha sollevato l'ira dei presenti che immediatamente hanno accerchiato e aggredito l'uomo. A evitare il linciaggio e a trarre in salvo il 55enne ci hanno pensato i poliziotti dei commissariati Villa Glori e Ponte Milvio. Una volta in commissariato, il romeno è stato denunciato per uccisione di animale e per possesso di arma da taglio.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti