Uccise il ladro e deve risarcire. I concittadini: "Pagheremo noi"

La cittadina di Serle si schiera al fianco di Mirco Franzoni, il 33enne condannato a 9 anni e 4 mesi di carcere per aver ucciso un ladro albanese

Uccise il ladro e deve risarcire. I concittadini: "Pagheremo noi"

La Corte d'Assise di Brescia pochi giorni fa lo ha condannato a 9 anni e 4 mesi di carcere per aver ucciso, la sera del 14 dicembre 2013 a Serle, nel Bresciano, un ladro albanese (il 26enne Edursd Ndoj) che voleva derubare l'abitazione del fratello. Mirco Franzoni, 33 anni, si era difeso parlando di una colluttazione a cui i giudici non hanno creduto. E così è stato condannato per omicidio volontario.

I suoi concittadini, però, si sono stretti attorno a lui. Sin dall'inizio del processo erano certi che Mirco, se non innocente, avesse comunque reagito come molti altri avrebbero fatto. E così hanno dato il via ad una raccolta fondi per pagare il la provvisionale disposta dalla corte d’Assise (50mila euro ai genitori del 26enne albanese e 25mila al fratello del ragazzo). "Amici, da domani nella maggior parte di ristoranti bar ed esercizi pubblici di Serle troverete cassette in cui potete liberamente fare la vostra offerta per un sostegno economico alle gravose spese giuridiche in cui sta andando incontro il nostro Mirco - si legge nel messaggio diffuso alla cittadinanza, come riporta ilGiorno - Sappiamo già di essere un paese unito e adesso dobbiamo esserlo più che mai, in un momento così difficile e delicato".

Commenti