Valls: "Ci saranno presto nuovi attacchi in Francia e in Europa"

Il primo ministro francese: "Sapevamo che erano in fase di preparazione attacchi terroristici e che ve ne sono ancora non solo contro la Francia ma anche contro l'Europa"

Valls: "Ci saranno presto nuovi attacchi in Francia e in Europa"

"Sapevamo che erano in fase di preparazione attacchi terroristici e che ve ne sono ancora non solo contro la Francia ma anche contro l'Europa". Lo ha dichiarato il primo ministro francese Manuel Valls parlando in conferenza stampa a Rtl."Dobbiamo convivere con questa minaccia per poterla combattere", ha aggiunto il premier invitando "il popolo francese a mobilitarsi". La minaccia del terrorismo, ha aggiunto Valls, durerà a lungo. Per Valls sono possibili nuovi attentati "nei prossimi giorni o nelle prossime settimane".

"La minaccia resterà a lungo. Da mesi siamo in guerra contro il terrorismo. Vivremo a lungo con questa minaccia terroristica". La polizia francese ha perquisito le case di sospetti islamisti durante la notte in tutto il Paese a seguito degli attentati di Parigi. Lo ha confermato il primo ministro francese Manuel Valls in una conferenza stampa a Rtl aggiungendo che i servizi segreti francesi avevano impedito diversi attacchi nell'estate. "Stiamo facendo uso del quadro giuridico dello Stato di emergenza per interrogare le persone che fanno parte del movimento jihadista radicale e tutti coloro che sostengono l'odio verso la repubblica", ha aggiunto Valls. Infine ammette: "Sapevamo che c’erano operazioni in preparazione e che ci sono operazioni in preparazione non solo contro la Francia. Dobbiamo convivere con il terrorismo e combatterlo. I due obiettivi identificati a Raqqa sono stati colpiti. Dobbiamo distruggere Daesh. Anche lo schianto dell’aereo russo è stato rivendicato dall’Isis".

Commenti