Veneto, sindaco-choc: "Termovalorizzare i rom"

Cristiano Zuliani, primo cittadino di Concamarise, nel Veronese, replica alla Boldrini che aveva chiesto di "valorizzare" la cultura nomade

Veneto, sindaco-choc: "Termovalorizzare i rom"

I rom andrebbero "termovalorizzati": per queste parole è finito nella bufera il sindaco di Concamarise - mille anime in provincia di Verona - Cristiano Zuliani, che ha voluto rispondere così all'appello del presidente della Camera Laura Boldrini, che pochi giorni fa aveva chiesto di "valorizzare" cultura e tradizioni rom.

Le parole del primo cittadino, riporta il quotidiano veronese L'Arena, sono state duramente deplorate dai colleghi Giorgio Malaspina e Clara Scapin. Zuliani, che è alla guida del comune veronese dal 2009, si è però giustificato sostenendo di aver solo espresso "quello che pensa la gente" e assumendosi ogni responsabilità per le proprie dichiarazioni.

Solo quattro giorni fa la Boldrini, in un'intervista a La Stampa, si era scagliata contro gli atteggiamenti "discriminatori" nei confronti dei rom: "Dire che tutti i nomadi rubano sarebbe come sostenere che tutti gli italiani sono mafiosi", aveva concluso il presidente della Camera.

Commenti