Difende una ragazza da botte, pestato a sangue da pregiudicato straniero

L'uomo ha ricevuto al momento una prognosi di 35 giorni, si trova ricoverato in ospedale con fratture ed ecchimosi. Fermato il responsabile, pluripregiudicato di origini ungheresi

Ha osato intromettersi durante un'aggressione perpetrata da un giovane ai danni della compagna, picchiata e afferrata per il collo, e per aver tentato di proteggere la donna è stato preso a pugni ed a calci anche una volta rovinato a terra: per questo motivo un 73enne si trova ora ricoverato con 35 giorni di prognosi in un ospedale di Vicenza.

Il gravissimo episodio si è verificato durante il pomeriggio dello scorso lunedì 14 settembre nel piazzale del mercato ortofrutticolo, in una zona, quella del Mercato Nuovo, da tempo nelle mani di spacciatori e balordi di ogni genere. Sono all'incirca le ore 17:30, quando la vittima, notando la scena di violenza dinanzi ai suoi occhi, decide di intervenire per difendere la ragazza. Il compagno di quest'ultima, un senza fissa dimora di 25 anni da tempo noto alle forze dell'ordine, va su tutte le furie per quell'intromissione nei suoi affari e, senza pensarci due volte, sferra un forte pugno il pieno volto al 73enne, che rovina a terra. Neppure questo, tuttavia, ferma la furia dell'aggressore, che continua ad infierire con dei calci, prima di inforcare una bicicletta ed allontanarsi dal piazzale in tutta tranquillità.

Alcuni cittadini accorrono in aiuto della vittima, chiamando tempestivamente i soccorsi e le forze dell'ordine. Sul posto un'ambulanza del Suem, che porta l'uomo in ospedale, dove si trova tuttora ricoverato con una prognosi, in attesa di ulteriori esami e valutazioni mediche, di 35 giorni. Il 73enne presenta infatti una frattura al femore e delle ecchimosi, ma gli esami proseguono per scongiurare eventuali traumi al cranio.

Gli uomini della questura di Vicenza hanno immediatamente riconosciuto il responsabile grazie alle immagini riprese da alcune videocamere di sorveglianza presenti nei pressi del luogo dell'aggressione. Si tratta del cittadino italiano di origini ungheresi Akar Alberto Fontanarosa, 25enne con una lunga lista di precedenti di polizia alle spalle, dallo spaccio alla resistenza e violenza a pubblico ufficiale: solo qualche ora prima del pestaggio ai danni del 73enne, aveva aggredito un carabiniere a bordo di un treno. Si trova ora dietro le sbarre del carcere di Vicenza con l'accusa di lesioni aggravate, sempre che il quadro clinico della vittima non peggiori nelle prossime ore.

"Un episodio assolutamente da condannare, che vede protagonista in negativo una persona già conosciuta dalle Forze dell'ordine per vari reati", ha dichiarato il sindaco, come riportato da VicenzaToday. "Voglio esprimere solidarietà all'anziano picchiato e mi auguro possa guarire al più presto. Mi congratulo con gli uomini della Polizia di stato che sono prontamente intervenuti individuando e arrestando l'aggressore. Episodi come questo confermano che qualcosa non va da un punto di vista giudiziario e sulla certezza della pena", ha concluso il primo cittadino.

Duro il commento di "Presidio Vicenza", che ha caricato le immagini dell'aggressione sulla propria pagina Facebook. "Questo caso assume i connotati di un vero e proprio tentato omicidio nei confronti di una persona anziana, colpita violentemente prima al volto e poi alla testa. Vogliamo precisare che se l'individuo verrà rilasciato come avviene di solito, ci sentiremo legittimati a mettere fine a questa farsa sistematica che ci obbliga ad una giustizia fai da te", si legge nella nota.

"Questi delinquenti stanno bene dietro le sbarre, non per una notte. I cittadini non si devono più ridicolizzare e devono sentirsi garantiti dallo Stato e dalla magistratura. Questo è un nuovo caso Willy solo che non ci è scappato il morto per puro caso. Questo è un nuovo caso Willy solo che a terra è finito un nostro anziano che non avrà lo spazio mediatico e politico avuto dal povero ragazzo romano", conclude il comunicato.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mer, 16/09/2020 - 13:17

non ci posso credere a quanto sono aggressivi questi...Valtellinesi!!!

Marzio00

Mer, 16/09/2020 - 13:27

Leggo: "Solo qualche ora prima del pestaggio ai danni del 73enne, aveva aggredito un carabiniere a bordo di un treno." e non capisco. Perché era libero?

cgf

Mer, 16/09/2020 - 13:34

Tanto lui è migrante, non possono fargli nulla fino a che non "toccherà" qualcuno. Ovvio che il "popolino" è... come disse il marchese del Grillo?

ST6

Mer, 16/09/2020 - 13:35

Ancora? E a 73 anni? Ma quand'è che la gente imparerà a gestirsi: restare calmi d lontani, allertare le forze dell'ordine, documentare il reato se non pericoloso per se stessi. O sai difenderti e difendere e rischi, oppure non ti ci metti proprio. Non c'è molto altro da dire e fare

ziobeppe1951

Mer, 16/09/2020 - 13:44

bandog... non sono valtellinesi.. l’accento è bergamasco

Ritratto di francescoromanaccio

francescoromanaccio

Mer, 16/09/2020 - 13:49

A Roma quest'estate ci hanno rotto il deflettore della macchina per rubare quello che c'era dentro. Per fortuna non c'era niente di particolarmente di valore. Comunque siamo andati dai carabinieri per denunciare il furto. Parlando col carabiniere gli dissi che mio fratello, poliziotto. si lamentava perché arrestavano i delinquenti che nel 80% dei casi erano stranieri per reati simili a questo e che un paio di giorni dopo erano già fuori. Il carabiniere mi rispose, scherzando, che mio fratello aveva mentito, perché in effetti sono liberi il giorno dopo. Cosa bisogna fare? i carabinieri, la polizia cosa devono fare?

sarascemo

Mer, 16/09/2020 - 13:56

UN italiano di origine ungherese? o un diversamente stanziale?

Altrimenticiarr...

Mer, 16/09/2020 - 13:57

Nel titolo c’è scritto pregiudicato straniero, poi vai a leggere ‘Cittadino italiano con origini ungheresi’ capisco che il titolo serva a far infervorare i già arrabbiatissimi lettori del giornale, ma facciamo pace con il cervello

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 16/09/2020 - 14:03

oggi se non giri armato rischi anche solo a prendere il pane sotto casa

Piero Paoli

Mer, 16/09/2020 - 14:04

Se la vittima fosse stato un "colored"... vedevi quanti articoli in prima pagina nei giornali i italiani... e poi accuse di fascismo e razzismo a vanvera. Ma purtroppo é solo un bianco di 73 anni, pergiunta anche Italiano. Ma come si permette questo a farsi prendere a pugni e calci in faccia da un povero immigrato... pregiudicato e magari anche clandestino?

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 16/09/2020 - 14:06

il ragionamento di st6 non fa una grinza... tanto mica era una sua parente, i tempi di risposta delle forze dell'ordine, troppo impiegate per scorte inutili, spesso superano il quarto d'ora, quindi secondo lui è giusto assistere al pestaggio di una donna mettendosi l'anima in pace, onore a quell'uomo che ha cercato di intervenire non girando le spalle e fregandosene, non credo sia un elettore di sinistra, quell'uomo ha un cuore. st6 come sempre pietoso nei commenti

Giorgio5819

Mer, 16/09/2020 - 14:12

Fermato il responsabile, pluripregiudicato di origini ungheresi......quando finirà questo schifo dei PLURIPREGIUDICATI in libera circolazione ?? L'Italia ha bisogno di essere resettata molto profondamente, occorre l'assoluta CERTEZZA DELLA PENA, non la tranquillità delle mille scappatoie...

ST6

Mer, 16/09/2020 - 14:35

Paolo_Trevi: no infatti, le mie parenti non stanno con pregiudicati violenti. Detto questo la realtà dei fatti resta: il 73 non ha saputo fermare il colpevole, e c'è andato pure sotto. Quindi ho ragione e da vendere: se non si è in grado di arrestare o contenere la minaccia, si resta da parte per non peggiorare le cose. È pietoso semmai chi fa il leone da tastiera come te, non certo chi è freddo e realista e pronto e in grado di confrontarsi fisicamente con un aggressore come me. E proprio per questo parlo ed esorto a non fare gli eroi rimettendoci, a 73 anni poi...

IlCazzaroNero

Mer, 16/09/2020 - 14:48

ST6...lo abbiamo capito, tu FORSE ti saresti avvicinato e saresti FOOORSE intervenuto se chi le stava prendendo era un tuo amico clandestino

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 16/09/2020 - 14:51

ST6, i VIGLIACCHI restano da parte, solitamente sono di sinistra...i vigliacchi intendo.

ulio1974

Mer, 16/09/2020 - 14:57

nel filmato però, anche la fanciulla mi sembra che se ne vada in tranquillità....

zadina

Mer, 16/09/2020 - 15:04

Anche questa sgradita aggressione viene eseguita da persone che sono state denunciate e lasciate libere di continuare la loro prepotenza, dal momento che normalmente in giudizio vengono lasciati liberi inmediatamente dal giudice di turno chi di dovere e responsabile dovrebbe controllare se esiste una lacuna nella legge chi di dovere la dovrebbe correggere rapidamente, se è un arbitrio del giudice dovrebbero sospenderlo per quel tipo di lavoro, il pensiero di un semplice e vecchio cittadino.

Ritratto di Italia_libera

Italia_libera

Mer, 16/09/2020 - 15:05

Fatevi i cavoli vostriiiiiiiiiiiii" Chiamate sempre il 112.Certo verranno presi,ma, con queste leggi borotalco e profumo non si combinerà' mai nulla!

routier

Mer, 16/09/2020 - 15:07

Toh che strano. Almeno questa volta l'aggressore non è un fancazzista africano.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 16/09/2020 - 15:08

ST6 facciamo che tu sei al posto della ragazza e vieni pestato. Quindi ci stai indicando che, anzichè correre in tua difesa, dobbiamo limitarci a fare il filmino col cellulare? Hai fatto caso che l'intervento del signore ha interrotto il pestaggio della ragazza? O è un banalissimo dettaglio eh coniglietto?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 16/09/2020 - 15:09

Provo a fare il giudice. L'autore del reato lo giudico non colpevole, essendo stata la vittima ad avvicinare il qui presente imputato, e non sapendo che reazioni avrebbe avuto è stato solo un azzardo. Quindi peggio per lui. Io in qualità di giudice lo assolvo e consiglio a chi vuole fare il paciere di riflettere e chiamare le forze dell'ordine. Giustificazione? Senza l'intervento della vittima, non ci sarebbe stato nessuna colluttazione, ripeto, doveva telefonare alle F.O se riteneva che c'era violenza sulla ragazza. Ora mi esprimo io. Visto come si fa a liberare chi si vuole?

zadina

Mer, 16/09/2020 - 15:26

Rispondo(a ST6)bisognerebbe dare atto di buon senso e onore a quel signore di 73 anni che si è permesso di difendere una donna, forse alcuni giovani sono cresciuti senza rispetto per il prossimo non gli hanno mai insegnato il dovere, sono cresciuti con tutti i diritti ma senza nessun dovere e senza rispetto per il prossimo, forse anche (TS6)fa parte di quei giovani menefreghisti.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 16/09/2020 - 15:36

st6 il coraggio non ha età... ma la codardia la si riconosce anche da un commento come il tuo, non sei realista, solo uno che volta le spalle e pensa di essere saggio.

ST6

Mer, 16/09/2020 - 16:32

Loudness: no, non hai letto e si che ho pure elencato le priorità per ordine. Purtroppo il vostro solito deficit d'attenzione la fa da padrone. Se io vengo aggredito non considero chi è impreparato ad intervenire e non lo fa un codardo. Certamente non il 73 enne che è finito ridotto male - e per delle fratture a 73 anni si crepa molto facilmente poi. Ed è stato fortunato. No, per me tutti dovrebbero essere in eccellente forma d fisica e capaci a difendersi e lottare, come me. Chi non è preparato è meglio non faccia la vittima numero due nel giro di pochi istanti da quando decide d'intervenire.

ST6

Mer, 16/09/2020 - 16:37

zadina: hai visto troppi film, la realtà funziona diversamente. Se sei in grado d'intervenire, fallo pure. Io non ho mai avuto dubbi e sono sempre intervenuto. Ma se non si è in grado, si finisce con le fratture a 73 anni o come il povero Willy.

fabiux62

Mer, 16/09/2020 - 16:41

Per ST6, allora mi stai dicendo che se uno vede un tizio che sta affogando e si butta in acqua per tentare di salvarlo, e poi malauguratamente muore affogato lui stesso, ha sbagliato perchè non lo doveva fare? E quei Vigili del Fuoco volontari( ho sottolineato VOLONTARI e non di professione) che rischiano la pelle per tentare di salvare il prossimo da un incendio? Anche quelli sono da recriminare? Ma dai, vivere nella società è anche prodigarsi per il prossimo. Il problema è solo che certi personaggi, pieni di precedenti penali, dovrebbero stare qualche in galera, per poi uscire a fine pena con una bella fedina penale piena di violazioni che al prossimo reato, anche piccolo, gli fa beccare il doppio di quello che gli spetterebbe. Il problema sta solo lì: se commetti un reato che prevede anche un solo mese di galera, quel mese te lo devi fare dietro le sbarre e basta.

Calmapiatta

Mer, 16/09/2020 - 16:51

"...con una lunga lista di precedenti di polizia alle spalle..". Come dicevo, inutile dibattere di questo o quel politico, inutile discutere di dx o sx. Semplicemente il sistema non funziona. Lo Stato non è in grado di far rispettare le leggi e di garantire la sicurezza dei cittadini.

Ritratto di saggezza

saggezza

Mer, 16/09/2020 - 17:05

Bisognerebbe intervenire solo se si ha un fisico da Rambo? ed il 73enne se non fosse intervenuto, per la ragazza come sarebbe finita? queste violenze durano si e no qualche minuto in cui può accadere l'irreparabile. Sono attimi concitati. Non sono un rambo ma se vedo un'aggressione impari mi comporterei allo stesso modo.

Carcarlo

Mer, 16/09/2020 - 17:14

Perchè non è scritto: "pestato a sangue da comunitario"?

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mer, 16/09/2020 - 17:17

Capiamoci: se io nasco in Ungheria, di cognome faccio PUSKAS o ORBAN, mi trasferisco in Italia a 3 anni e dopo un decennio prendo la cittadinanza italiana, allora sono un Italiano di origine ungherese. Se invece mi chiamo FONTANAROSA, che non è un cognome tipico ungherese, è molto probabile che il papà sia italiano. Al massimo potrebbe avere la mamma ungherese o i nonni materni ungheresi, di certo non la linea paterna. Ergo, il tizio non è un ITALIANO DI ORIGINI UNGHERESI ma un ITALIANO a tutti gli effetti. Come diceva il simpatico Massimo Alfredo Giuseppe Maria: "per la precisione".

onurb

Mer, 16/09/2020 - 17:20

Questo è di pelle chiara, perciò non può avere problemi psichici.

maxxena

Mer, 16/09/2020 - 17:22

Un ringraziamento questo signore a 73 anni ha dato una lezione di coraggio a tanti più giovani e più "saggi" di lui , a quelli che girano la testa dall'altra parte e molto elegantemente si defilano. Il coraggio si manifesta con l'impulso a compiere un'azione anche rischiando la propria vita , altrimenti che coraggio sarebbe?(forse quello di tenere uno smartpone in mano..). La vigliaccheria è anche quella della ragazza che si allontana senza nemmeno verificare lo stato di salute di chi rischiando ,ha cercato di salvarla ; questo tutto sommato è il lato più triste di tutta la vicenda.

pensaepoiagisci

Mer, 16/09/2020 - 17:45

Galera galera e poi portarlo nella sua nazione che non e' l Italia !

thepaul

Mer, 16/09/2020 - 17:49

Purtroppo questo è il risultato di anni di assalti al Codice Penale. Oggi la carcerazione preventiva è possibile solo in 3 casi: rischio di fuga dell'imputato, rischio di inquinamento delle prove e rischio di reiterazione del reato. Al di fuori di questi tre casi, qualsiasi giudice ha l'obbligo di liberare l'arrestato. Ringraziamo i nostri cari politici che per scampare ai loro processi hanno demolito quel minimo di rigore del Codice.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 16/09/2020 - 18:27

La colpa di questo anziano è stata di provare a difendere una ragazza dalle mire di un pluripregiudicato in libertà. Giustizia efficiente, rapida in Italia, non c'è che dire.. Mi auguro che l'anziano si riprenda.

aldoroma

Mer, 16/09/2020 - 19:09

Risorse.... Votate Pd

Divoll

Mer, 16/09/2020 - 19:45

Ma tutti in Italia i violenti del mondo?!

Ilsabbatico

Mer, 16/09/2020 - 19:54

Galera , pane e acqua, lavoro per ripagarsi il soggiorno e poi biglietto di sola andata per il suo paese.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Gio, 17/09/2020 - 13:07

«Lo rifarei: se una donna viene picchiata ho l’obbligo morale di difenderla. Stiamo diventando una società egoista, lo so. Ma spero di continuare a fare le scelte giuste, a non fingere di non vedere». Che dire: il senso dell'onestà intellettuale, nonostante abbia avuto la peggio, è sempre un bel sentimento. Pieno rispetto per questo SIGNORE.