Nel Vicentino il sindaco sceriffo: "Violate le case e vi spariamo"

Dopo la campagna anti-rom, il sindaco di Albettone se la prende con i ladri. I cartelli alle porte del paese non lasciano dubbi sulle sue intenzioni

Nel Vicentino il sindaco sceriffo: "Violate le case e vi spariamo"

Nuovo provocazione del sindaco di Albettone, Joe Formaggio. Il sindaco del paesino in provincia di Vicenza, nel aprile 2015 aveva affisso dei cartelli "anti-rom", facendo riferimento all'ordinanza di divieto per carovane ed altri mezzi.

Ora il primo cittadino ha pensato bene di affiggere un manifesto sotto il cartello che indica l'ingresso nel Comune. Nel messaggio si legge: "Si comunica a tutti: ladri, bastardi, delinquenti, cerca guai e persone indesiderate, che in questo Comune non esiteremo a spararvi se violate le nostre case e minacciate le nostre famiglie. Quindi, per la pace di tutti, non entrate nel nostro territorio, oppure tirate dritto senza fermarvi. Grazie".

Il cartello di avviso ai ladri è rimasto in vista solo qualche ora. Già venerdì pomeriggio i carabinieri sono andati ad Albettone per rimuoverlo, come era successo per quello che vietava l’ingresso ai nomadi qualche mese.

Commenti