Gli antropologi: "Il termine razza? Va cancellato dalla Costituzione"

Appello degli scienziati: "Il concetto di razza ormai è superato, bisogna togliere ogni riferimento, anche dalla Costituzione"

La tesi potrebbe sembrare paradossale: l'articolo 3 della Costituzione, laddove afferma che "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali” è discriminatorio e razzista.

Perché? Il "colpevole" sarebbe quella parolina, "razza", ormai desueta dopo che antropologia e genetica hanno dimostrato da decenni che, nell'uomo, le razze non esistono. È questa la tesi di alcuni antropologi, tra cui Gianfranco Biondi e Olga Rickards, che hanno sottoscritto un appello indirizzato alle massime cariche dello Stato per la modifica della Carta in questo senso.

"Sostenere che le razze umane non esistono non significa affatto misconoscere le differenze biologiche esistenti tra i diversi popoli dell’umanità - si legge nell'appello diffuso tra l'altro sul sito scienzainrete.it - Significa solo ritenere che quelle differenze non possono essere analizzate e tantomeno comprese attraverso lo strumento scientifico del livello tassonomico della razza."

Tra gli esempi da seguire viene citato quello della Francia, che ha abolito da tutti i documenti ufficiali quel termine contestato "razza", in riferimento all'uomo. Oltralpe, però, la proposta, vouta dalla sinistra, era stata presentata - e poi approvata -  proprio per "togliere ogni legittimità giuridica alle teorie razziste". Naturalmente le modifiche alla Carta nella parte relativa ai princìpi fondamentali - che, ricordiamo, comprendono i primi 12 articoli - richiedono un processo di revisione costituzionale lungo e complesso. Sarà bene, secondo gli antropologi, mettersi al lavoro al più presto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mer, 04/02/2015 - 12:56

Ma come? La Costituzione più bella del mondo annovera uno svarione di tale portata? Se fossero ancora in vita, i Padri Costituenti dovrebbero essere internati in un campo di rieducazione! Ecchecavoli! Sekhmet.

canetto

Mer, 04/02/2015 - 13:25

SxxxxxxxE. Le razze umane esistono, come esistono le razze canine o equine o le varietà di rose. E non si capisce cosa ci sia di male a sostenerlo. Vorrei sapere chi è lo sxxxxxo che sostiene "scientificamente" non esserci differenza tra un cinese e un marocchino, un siriano e un norvegese....Basterebbe misurare la pigmentazione della pelle di questi 4 tipi per trovare differenze abissali. E se un nero è più bravo a giocare a basket di un cinese, se un giamaicano è più veloce nella corsa di un italiano è per un fattore eminentemente razziale, così come un cane da tartufo non ha le stesse attitudini di un doberman. Viva le razze e le loro varietà !

Blueray

Mer, 04/02/2015 - 13:32

L'appello è politico di parte. Bando al revisionismo di sinistra: se il termine razza è stato scientificamente invalidato per la biologia evolutiva, può ben essere utilizzato, come lo è, in senso non strettamente scientifico (intendendo popolazioni umane accomunate da date caratteristiche somatiche indipendentemente da nazionalità, lingua, costumi ecc), nonchè nella medicina legale, criminologia forense ecc. La Costituzione può rimanere com'è non essendo un trattato di antropologia né di biologia evolutiva

SanSilvioDaArcore

Mer, 04/02/2015 - 14:34

Davvero, urge una perizia psichiatrica per tutti quelli che stanno in una posizione, anche minima, di potere. Cancellazione immediata della stupida legge basaglia e internamento a vita in manicomio a pane raffermo e acqua piovana

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 04/02/2015 - 15:50

Un'altra oscena interferenza sulla realtà e sull'opinione. La vittoria del pensiero Unico.

Ritratto di scoglionato

scoglionato

Mer, 04/02/2015 - 16:36

Ma che "razza" d'idee passano per la testa a certa gente. Fra poco diranno che non chiamarci più uomini o donne;ma chissà che svchifezza inventeranno.