Vigevano, peruviano fa pipì in strada: scatta multa da 3.300 euro

Una pattuglia della polizia locale ha sorpreso il giovane mentre orinava in una via del centro. In preda alla rabbia, il peruviano ha scagliato una bottiglia contro gli agenti

Vigevano, peruviano fa pipì in strada: scatta multa da 3.300 euro

La scorsa notte, un immigrato peruviano residente a Milano è stato multato dagli agenti della polizia locale di Vigevano per atti contrari alla pubblica decenza,

Lo straniero, che era in compagnia di alcuni ragazzi ecuadoriani, mentre passeggiava in via Mazzini, nel cuore della città lombarda, ha sentito il forte bisogno di urinare. La necessità era così urgente che il giovane si è abbassato i pantaloni e ha fatto pipì sul marciapiede, per di più rivolto verso la carreggiata.

In quel momento in zona stava transitando una pattuglia della polizia locale che, notata la scena, è intervenuta. Prima ha lasciato “sfogare” lo straniero e, poi, lo ha fermato multandolo per 3300 euro. Gli agenti hanno spiegato al poco educato immigrato di dover procedere per atti contrari alla pubblica decenza. La violazione è sì depenalizzata ma prevede un sanzione tra i 5 ed i 10 mila euro.

La decisione delle forze dell’ordine non è piaciuta al peruviano che, innervosito, ha avuto una reazione sconsiderata. L’immigrato ha preso una bottiglia e l’ha lanciandola verso la strada, sfiorando gli agenti. Fortunatamente, la tensione si è presto allentata e non ci sono state altre intemperanze.

Commenti