Vince al SuperEnalotto e dice: "Il Covid ha cambiato la vita, non i desideri"

Operaio campano iscuote gli oltre 83mila euro vinti con un 5 e si racconta. "Il mio sogno? fare un viaggio"

Vince al SuperEnalotto e dice: "Il Covid ha cambiato la vita, non i desideri"

Gioca i numeri del SuperEnalotto a caso. In fondo, secondo lui, è solo una questione di destino che è certo possa essere benevolo nei suoi confronti perché, dice “É la sorte a decidere, noi possiamo solo andarle incontro e sperare che si accorga di noi e riponga il suo sguardo”. Racconta così e si racconta il fortunato vincitore di 83.423,85 euro nel concorso n.105 di martedì 13 ottobre scorso, giocata effettuata presso il punto vendita Sisal Rivendita Tabacchi n. 23 in via Colonne, 100 a Giugliano in Campania.

Si è presentato per l’incasso presso gli uffici Sisal di Roma e ha scelto Big One come nome di fantasia. È sposato, nato e cresciuto a Napoli, e conduce una vita tranquilla, alternando alla sua professione di operaio, i doveri famigliari e la socialità con gli amici. Non a caso "Big One, il Grande" perché a farla da padrone nella sua vita è la capacità di vivere le fatiche della quotidianità sempre con il sorriso, sentendosi sempre adeguato in ogni situazione a accogliendo le sfide come opportunità.

Un approccio alla vita positiva, il suo, che lo porta a giocare anche quella mattina prima di iniziare la sua faticosa giornata di lavoro, con la speranza di poter migliorare il suo destino e quello dei suoi familiari, per far felice la moglie e per poter offrire agli amici una pizza ogni tanto, senza troppi problemi e dover fare sempre i conti in tasca a fine mese.
Big one, infatti, non sogna di avere auto fiammanti auto o oggetti frivoli. Il suo sogno è quello di condurre una vita tranquilla e di fare un viaggio, quello che ha sempre dovuto rinviare per la mancanza di soldi.

Sul piatto della speranza c’è il SuperEnalotto, con un Jackpot di oltre 50 milioni di euro e le sue tante altre possibilità di vincita. Spera in grande ma alla scoperta della vincita è davvero felice.
“Ora dobbiamo combattere contro un nemico invisibile, il Covid 19, ma se continueremo ad essere responsabili, torneremo alla libertà. Una libertà di pensiero, quella di poter fare le scelte migliori per noi e per la nostra vita. E credere che ce la faremo, significa avere in noi armi ancora più forti del nostro nemico”. E continuerà a giocare perché “con una vincita più grande potrei aiutare più persone, fare più viaggi e sarei davvero felice”

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento