Virman Cusenza lascia Il Messaggero. Al suo posto Massimo Martinelli

Il sette luglio Cusenza saluta i suoi lettori, dopo otto anni di direzione del quotidiano romano

Virman Cusenza dopo otto anni lascia la direzione de Il Messaggero di Roma. Secondo quanto riferito dall'Adnkronos, prenderà il suo posto Massimo Martinelli, già vicedirettore dal 2016, nonché cronista di giudiziaria di razza. Domani sarà il giorno dei saluti di Cosenza ai suoi lettori.

Cusenza pronto a lasciare dopo 8 anni

Già da mercoledì prossimo, 8 luglio, il quotidiano dovrebbe riportare la firma di Martinelli. Sembra che la decisione di Virman Cusenza di lasciare la direzione del Messaggero, quotidiano che guidava dal dicembre 2012, sia dovuta alla realizzazione di un progetto personale. Ma la comunicazione in tal proposito verrà data a breve dallo stesso Cusenza. Sarebbe così destinato a terminare il sodalizio ventennale con l’editore Francesco Caltagirone. Nel 2009 infatti venne chiamato per sostituire Mario Orfeo alla direzione de Il Mattino di Napoli, dopo aver ricoperto la carica di vicedirettore per due anni. Poi nel dicembre del 2012 venne nominato nuovo direttore de Il Messaggero, il giornale di via del Tritone.

Praticante a Il Giornale di Montanelli

Palermitano doc, dopo essersi laureato in Lettere moderne, era approdato alla carta stampata nel 1986 collaborando con il Giornale di Sicilia e con il settimanale I Siciliani. Era il 1987 quando venne assunto a Milano come praticante per Il Giornale di Indro Montanelli e due anni dopo, nel 1989 divenne professionista, occupandosi prima di cronaca giudiziaria e di mafia, e in seguito, dal 1992 dedicandosi alla politica interna, nella redazione romana. Per Rai1 curò nel 1998 il programma di inchieste "Uno di notte". Poi, dal 1998 al 2007 lavorò in veste di editorialista e capo del servizio politico per Il Messaggero. Per quanto riguarda l’Estero, nel 2007 è stato giornalista-ospite del quotidiano londinese The Independent per studiarne il modello editoriale.

Nella sua carriera giornalistica ricevette diversi riconoscimenti. Nel 2011il Premio Ischia internazionale di Giornalismo, per i servizi pubblicati in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Nel 2014 ricevette il Premio Guido Carli Internazionale per il Giornalismo. Nel 2015 gli venne assegnato il Premio Internazionale di Giornalismo Bruno Acne, per la sezione Carta Stampata. L'editore lo ha ringraziato per il lavoro svolto con professionalità e impegno in questi anni al vertice del quotidiano e nel Gruppo editoriale.

Da mercoledì alla guida Massimo Martinelli

Chi lo sostituirà da dopodomani è Massimo Martinelli, 58 anni, figlio d’arte di Roberto Martinelli, uno dei maggiori giornalisti di giudiziaria italiani. Nella sua carriera da cronista si è occupato di casi di primo piano, dalle Brigate Rosse alle stragi palermitane del '92 e Tangentopoli. Ha ricoperto il ruolo di capo della cronaca del Messaggero prima di arrivare, nel 2016, alla vice direzione del quotidiano romano, del quale da mercoledì prossimo prenderà la direzione. Il Gruppo Caltagirone Editore in una nota ha confermato "che Virman Cusenza lascia oggi la direzione del quotidiano Il Messaggero e che la direzione sarà assunta, dall'8 luglio, da Massimo Martinelli, già vice direttore del giornale".

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.