La virologa Gismondo: "Ecco cosa accade in rianimazione"

La responsabile del laboratorio del Sacco: "Questa è un'infezione che fa ammalare il 10% degli infettati". Ma precisa: "Non voglio sminuirne la gravità"

"Non c'è solo il Covid-19". È questo il titolo che introduce i pensieri della virologa, responsabile del laboratorio dell'ospedale Sacco di Milano, Maria Rita Gismondo, che riflette sulla pandemia da coronavirus, con un articolo apparso sulle colonne del Fatto Quotidiano.

Lo scorso 20 febbraio, l'Italia è piombata nell'incubo coronavirus: quella sera, il pazente 1, è risultato positivo al Covid-19. E, da quel momento, scrive Gismondo "è come se, approfittando del sonno di Ulisse, avessimo aperto l' otre regalatagli da Eolo. Giorno dopo giorno è scomparso tutto: la fame nel mondo, i bambini siriani, attentati, infarti, ictus, femminicidi". Tutto, secondo la virologa sarebbe stato trasformato nella malattia causata dal Covd-19. "Se hai il mal di testa, pensi al tampone. Se incontri qualcuno, pensi che ti stia contagiando", scrive.

Poi, la Gismondo riferisce di un incontro con un rianimatore, "di quelli che si sporcano le mani giorno e notte infilando tubi in pazienti rantolanti", che le avrebbe confermato la numerosa presenza di pazienti in arrivo nelle sale di rianimazione: "E ne muoiono", ha detto alla virologa, specificando che si tratta soprattutto di persone anziane, con altre patologie più gravi. Gli altri, invece, solitamente guariscono. "Il vero problema di queste polmoniti rispetto a quelle causate da altre complicanze- avrebbe sottolineato il rianimatore- è che i pazienti restano in rianimazione per settimane".

Ma allora, riflette la virologa del Sacco, "la vera crisi è quella del sistema sanitario". E riferisce: "Prese le dovute cautele per contenere il contagio, questa è un'infezione che fa ammalare il 10% degli infettati e provoca la morte soprattutto come fattore 'opportunista', non come causa primaria". Una conclusione cui l'esperta è arrivata tramite l'osservazione di numeri e condizioni: "Nessun tentativo di sminuirne la gravità", quindi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Darth

Gio, 19/03/2020 - 13:32

Una voce di buon senso in mezzo all'isteria collettiva. Ma d'altronde, come in ogni epidemia che si rispetti dai tempi del Manzoni (probabilmente anche prima...), "Il buon senso c'era, ma se ne stava nascosto per paura del senso comune".

Ritratto di blackarrow63

blackarrow63

Gio, 19/03/2020 - 13:34

Tranne Conte è il governo questo è quasi per tutti il segreto di Pulcinella

Raffaello13

Gio, 19/03/2020 - 13:36

Non capisco l'ostinazione a non valutare Obbiettivamente la STRAGE che Questo Virus sta compiendo in queste settimane, saturando CIMITERI e RIANIMAZIONI. Non vorrà dare la colpa al fatto che "NON si sono previsti ABBASTANZA CIMITERI", come per le Rianimazioni (che erano tranquillamente bastanti per le passate influenze).

DRAGONI

Gio, 19/03/2020 - 13:38

ALLORA SIAMO UN POPOLO DALLA SALUTE CAGIONEVOLE? MA VIA.

Reip

Gio, 19/03/2020 - 13:39

Questo lo sapevamo già! Bella scoperta! Si è capito che il virus è una concausa! E allora? Forse meno del 2% è morto solo per Cogid-19, mentre il 98% è deceduto pare a causa di complicanze dovute a patologie pregresse... Quindi? Il problema resta, non cambia nulla! Il problema sono gli “effetti collaterali” di questa pandemia! Che il virus uccida direttamente o meno non cambia niente! Il sistema sanitario italiano comunque è al collasso! Di fatto in lombardia gli ospedali non sanno più dove seppellire i cadaveri... Da una settimana si contano solo in Italia dai 300 a più di 400 morti al giorno! L’isolamento e il blocco totale della circolazione nel nostro Paese già precedentemente in crisi, sta’ provocando una terribile recessione, trascinando il Paese nella spirale del default!

frank173

Gio, 19/03/2020 - 13:40

Anche chi muore andando sotto a un TIR mentre attraversa la strada potrebbe avere avuto altre patologie, ma è stato il TIR ad ammazzarlo! Causa di morte: patologie pregresse!

diegom13

Gio, 19/03/2020 - 13:41

Ma se non si conoscono le cifre esatte del contagio, come fa a balzare a quelle conclusioni? Stando agli ultimi dati ufficiali, comunque, il 10% corrisponde ai casi "gravi o critici", quindi ospedalizzati. Non agli ammalati, la gran parte dei quali sta a casa. E poi ci sono gli asintomatici, di cui non si sa il numero. O ha fatto una sua stima dei contatti, asintomatici compresi, e quindi riduce la percentuale degli ammalati (e quindi anche la letalità) oppure parla del nulla.

Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Gio, 19/03/2020 - 13:44

La Germania non conta come morti da coronavirus chi ha malattie pregresse, noi si! Ecco perché sembra che da noi sia la catastrofe. In realtà il. Coronavirus è letale sólo per anziani già molto deboli o meno anziani con problemi pregressi gravi.

Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Gio, 19/03/2020 - 14:01

Con questo la signora ha comunque avuto torto a minimizzare perché la normale influenza non è così letale con gli anziani e i malati.

Ritratto di duliano

duliano

Gio, 19/03/2020 - 14:03

Sarà, ma le rianimazioni sono al tracollo e la gente continua a morire

andrea bar

Gio, 19/03/2020 - 14:05

Costei è la stessa che qualche settimana fa dichiarava che il covid 19 era semplicemente una influenza solo un pò più forte.

necken

Gio, 19/03/2020 - 14:06

La Gismondo ragiona in modo pragmatico come la Germania! La cosa più grave in questa emergenza sono i rischi che corre il personale medico nel salvare e curare chi si ammala. Fortunatamente i ns medici non sono come alcuni dei medici Napoletani! Siamo come in una guerra ed i ns medici ed inferieri la stanno combattendo con spirito di sacrificio (facendo il loro dovere) anche per noi! GRAZIE!

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Gio, 19/03/2020 - 14:07

Sono tempi difficili, anche la virologa secondo me potrebbe smorzare i toni ed essere meno virulenta.

Tuthankamon

Gio, 19/03/2020 - 14:14

Osservo che i media ci propinano i "numeri del virus" in maniera ossessiva. Su questi l'Italia è sempre molto ligia al dovere (!) e lo so per esperienza. Quando segnalano i numeri tedeschi o cinesi mi pare evidente che non sono forniti in base agli stessi criteri. Altrimenti QUALCOSA NON QUADRA!

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Gio, 19/03/2020 - 14:15

Di questi tempi dire la verità, cioè che questo "COVID-19" è poco più di una influenza, è difficile

Una-mattina-mi-...

Gio, 19/03/2020 - 14:19

DATI STATISTICI DELL'ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA': i soggetti gravi (quasi tutti anziani) hanno una sopravvivenza media di 4 giorni senza rianimazione e di 5 con la rianimazione. Ma di cosa stiamo parlando? Cosa c'è dietro a tutta questa isteria di massa?

pushlooop

Gio, 19/03/2020 - 14:21

I dati ci dicono che in un anno in Italia muoiono quasi 50mila per infezioni contratte dentro agli ospedali, 8mila per la influenza stagionale ecc...per ora i morti per coronavirus sono poche migliaia. In famiglia, a causa dell'emergenza, abbiamo dovuto posticipare "a data imprecisata" delle importanti cure oncologiche che avevamo in programma. Non vorrei sminuire la sofferenza dei malati di coronavirus, ma non trovo giusto che a causa delle carenze del sistema sanitario debbano rimetterci ALTRI pazienti.

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Gio, 19/03/2020 - 14:29

Il vero problema è che nonostante quanto accadesse in Cina c'erano persone come questa che minimizzavano il problema impedendo una risposta efficace. Chi aveva patologie pregresse non sarebbe morto (non subito) senza il virus quindi o direttamente o indirettamente la colpa delle morti fuori statistica rispetto al passato è del virus e di chi lo ha minimizzato!

Savoiardo

Gio, 19/03/2020 - 14:33

BRAVA DRSSA.

Ritratto di MiSunChi

MiSunChi

Gio, 19/03/2020 - 14:35

Sarà anche un "fattore opportunista", come dice la Gismondo, ma se non ci fosse stato il Covid-19 la stragrande maggioranza dei deceduti sarebbe ancora viva.

ruggerobarretti

Gio, 19/03/2020 - 14:56

Condivido ogni parola della Dottoressa. Solo gli stolti ci ricamano sopra. Il suo è sempre stato un discorso estremamente chiaro.

Lorenzo Cafaro

Gio, 19/03/2020 - 14:59

Io non condivido le analisi di costei, quella che diceva esere meno che influenza, lo ricordo bene. Sono anziano, ho l'ipertenzione ed il colesterolo alti ma sotto controllo. Mi diceva il mio medico, potrei vivere almeno altri 10 anni. Con covid invece... Come se, finendo sotto un'auto, si dicesse che tanto ero vecio. Ma non lo auguro alla gentile dottoressa, invecchierà anche lei. E dire che andavamo fieri della longevità degli italiani. MO ci mancava pure Bolsonaro... sto bolso.

Ritratto di emiliot

emiliot

Gio, 19/03/2020 - 15:10

ancora la Gismondo? Ma questa non compera i giornali dove ci sono pagine e pagine di annunci funebri? E' tutto normale Gismondo? A me non sembra. Provi ad andare a parlare con uno delle pompe funebri, provi a fare un giro in ospedale. ma dove vive Lei? Su Marte?

diegom13

Gio, 19/03/2020 - 15:15

@una-mattina: quella media riguarda quelli che muoiono. Ma con la rianimazione metà sopravvivono, senza no. E allora di che stiamo parlando? Di ospedali al collasso, di cimiteri che non hanno più posto e di gente che si ostina a pensare di cavarsela ovando la testa sotto la sabbia e illudendosi che il solo uno stupido delirio collettivo.

Ritratto di veronika

veronika

Gio, 19/03/2020 - 15:16

quindi? lasciamo rantolare a casa propria il 10pct che se la becca, cioè il 60-70 pct della popolazione, cioè, mal contate, 3 milioni di persone?

claudioarmc

Gio, 19/03/2020 - 15:24

Giusto sul fatto quotidiano questa può trovare spazio

jaguar

Gio, 19/03/2020 - 15:30

La signora non minimizza affatto, qualche giorno fa ha detto che in Italia verrà contagiato il 60-70% della popolazione.

morello

Gio, 19/03/2020 - 15:32

Ma si certo, muoiono solo quelli che avevano già due piedi nella fossa. I sani stiano tranquilli ,non moriranno !Certo è che quelli con piu' patologie sono morti di polmonite da covid. Certo è che se non avessero contratto il virus non sarebbero morti cosi' velocemente .Certo è che da marzo a marzo ( sindaco Gori ) i morti sono piu' che quadruplicati.Certo è che chi muore per altre patologie lo fa con il CONFORTO DEI PROPRI CARI . Il resto sono Chiacchiere e lei cara professoressa ne ha fatte troppe

fabioerre64

Gio, 19/03/2020 - 15:52

frank173, se hai una o più patologie gravi, sei anziano e non ti vaccini muori anche di influenza e questo succede tutti gli anni da sempre. Mi piacerebbe sapere perché si contano i morti di Covid 19 ma non si contano i morti di influenza, mi piacerebbe sapere anche come mai quest'anno il solito picco dell'influenza di fine gennaio/febbraio non c'é stato (statistiche riportate da alcuni virologi).

ortensia

Gio, 19/03/2020 - 16:04

Almeno parla una che se ne intende. Le varie Merlino, serena, tagada' ormai ci hanno rotto le scatole con le loro banalita' e luoghi comuni sul virus. Sembra quasi che portino sfiga.Appena appaiono sullo schermo cambio canale.

Libertà75

Gio, 19/03/2020 - 16:07

la perfetta continuità dell'eugenetica... se sei vecchio e malandato ti fanno fuori trovando scuse connesse... Insomma, un po' come dire che i "gassati" dai nazisti non sono morti per il gas, ma perché compromessi nella salute da precedenti debilitazioni... annamo bene, molto bene

MettW

Gio, 19/03/2020 - 16:15

La Dottoressa Gismondo fa finta di non capire che se uno per sopravvivere ha bisogno della terapia intensiva o peggio della respirazione assistita è perché se la sta passando molto male e se i contagi aumentano cominceranno a morire anche i giovani senza alcuna altra patologia perchè non riescono a respirare: quando si finisce in terapia intensiva significa che si stà già rischiando la vita, con le influenze questo non succede. Una virologa che non sa distinguere tra gli esiti di "una infezione un pò più grave della solita influenza" (come la definiva pochi giorni fa) e una pandemia micidiale, forse è bene che venga messa a fare altro, magari può dare una mano in rianimazione dove c'è tanto bisogno di lavoro e le ciarle da intervista non servono a niente. Del suo parere professionale riguardo questa tragedia ormai credo si possa fare a meno senza rimpianto alcuno dato che per le sparate da salotto basta e avanza Sgarbi.

antonmessina

Gio, 19/03/2020 - 16:18

beh..è una sardina.. detto tutto

Andrea_Berna

Gio, 19/03/2020 - 16:39

Femminicidi e bambini siriani (sottinteso, uccisi dal cattivo Assad). Per me l'articolo è finito lì.

MassimoGa

Gio, 19/03/2020 - 16:42

professionalmente non ho la minima stima in lei! Non serve essere medici, per semplice logica i suoi ragionamenti sono assurdi.

blackbird

Gio, 19/03/2020 - 16:52

Parte prima - Possiamo anche accettare il suo ragionamento. Prima moriranno gli anziani con patologie pregresse: un sollievo per le casse dell'INPS e per quelle delle ASL. Il contagio dilagherà, e colpirà anche i meno anziani. Un cardiopatico grave o un infartuato, con difficoltà respiratorie non so quanto potrebbe sopravvivere anche intubato. Poi si scopriranno i giovani che avevano patologie silenti: ogni anno muoio alcuni atleti, anche professionisti, e ragazzi mentre giocano: ecco l'opportunità di migliorare. Neanche Hitler propose tali eliminazioni di gruppo!

blackbird

Gio, 19/03/2020 - 16:56

Parte seconda - La colpa è del sistema sanitario sottomensionato, dice. Cha facciamo? Dimensioniamo il sistema per la prossima pandemia? L'ultima si è verificata nel 1917/1918. La prossima tra 50 o 100 anni? E lasciamo macchinari che diventano obsoleti rapidamente e personale altamente specializzato con le mani in mano per 70 anni? Provi lei a stare lontana dai laboratori per 5 anni, magari spaparanzata in una spiaggia caraibica, poi vediamo cosa può fare una volta rientrata. E se i respiratori non servirnno ma avranno bisogno di macchine per il controllo dei battiti cardiaci o per la dialisi o altre diavolerie salvavita che si scopriranno nei prossimi 20 anni?

Savoiardo

Gio, 19/03/2020 - 17:14

Che piaccia o no l'unica cosa certa per tutti viventi e' la MORTE,che dovrebbe essere "decente".Oggi il problema e' il SSN (legge 833 del 1978 ) che basandosi sull'ideologia non potra' mai funzionare.E' stato copiato da quello inglese che e' ancora peggiore.

ruggerobarretti

Gio, 19/03/2020 - 17:18

Fabioerre64: è quello che mi sto domandando anche io. Se le statistiche ufficiali attestano migliaia di decessi annuali in Italia come conseguenza delle complicanze da influenza o da varie forme di polmonite, in questo lasso di tempo, questa mortalità si è interrotta?? Per chi invece ancora non lo avesse capito o fa finta, la Gismodo e non solo lei, quando parla di influenza, non minimizza nulla. Voi avete la percezione di una patologia irrilevante per il semplice motivo che i media non ne parlano, se vi tenessero aggiornati con il bollettino di guerra cambiereste opinione, ne sono più che convinto.

quell'io

Gio, 19/03/2020 - 17:20

è stupefacente la pervicacia con cui si insiste a difendere idee che i fatti,purtroppo, hanno dimostrato essere infondate. Mi piacerebbe tanto sapere quali precauzioni prende nella quotidianità per non infettarsi poiché, per essere coerente, dovrebbe aggirarsi nella più assoluta tranquillità.

Ritratto di joe pizza

joe pizza

Gio, 19/03/2020 - 17:23

Completamente d'accordo con la virologa. Molti ci stanno gia sguazzando in questa grande opportunita

Holmert

Gio, 19/03/2020 - 17:27

La responsabile del laboratorio? Che esperienza ha sui malati in corsia? Niente, ha confidenza solo con le provette e con il microscopio. Perciò farebbe bene a tacere ed a continuare a fare la virologa delle provette e lasciar parlare chi ha esperienza sui malati, dopo lustri passati in corsia a curarli.

melis.s

Gio, 19/03/2020 - 17:58

in tutti i settori ci sono buoni e cattivi, ci può essere un buon giornalista e un cattivo giornalista, un buon insegnate ed un cattivo insegnante e cosi via, poi ci sono buoni e cattivi medici, questa signora continua imperterrita a sminuire la situazione, l'altro ieri un medico in prima linea dell'ospedale di Bergamo ha invitato un senatore a recarsi in corsia prima di esprimere un parere, credo che altrettanto debba fare questa virologa.

Cheyenne

Gio, 19/03/2020 - 18:03

Non sono d'accordo con l'illustre Collega. Se io sono cardiopatico,diabetico,insufficiente renale e scendendo le scale cado (magari per un infarto, perchè non ci vedo bene, per un'improvvisa ipoglicemia) e sbatto la testa muoio a causa delle mie patologie che mi hanno portato a cadere. Ma se io sono cardiopatico ecc. e scendendo le scale uno mi spinge e cado muoio per la spinta non le mie patologie.

pc64

Gio, 19/03/2020 - 18:09

Gismondo... ma non era quella che scrisse, in polemica con Burioni, "È una follia questa emergenza. SI + sca,biata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale."? Beh, a guardare numeri e immagini, non direi proprio che è un'infezione appena più seria di un'influenza.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Gio, 19/03/2020 - 18:17

Una bella teoria, che pero' viene contraddetta sul campo in quel di Bergamo. O forse per i Bergamaschi e' diventato di moda farsi cremare, chissa' quando, in altre regioni? Quante volte negli anni scorsi si e' verificata una simile ecatombe tra le "persone anziane, con malattie pregresse"?

maorichief

Gio, 19/03/2020 - 18:17

Intervistata dal Fatto Quotidiano. Amen.

ilguastafeste

Gio, 19/03/2020 - 18:33

@pc64 da una certa parte ha ragione, è molto più seria della normale influenza, ma anche quest'ultima provoca parecchi morti ogni anno. Forse non se parla molto perchè rientrano nei numeri "accettabili". Per quanto mi riguarda anche 1 morto è già troppo a causa della "banale influenza"

Giorgio5819

Gio, 19/03/2020 - 19:05

Ma fatela tacere una buona volta ! Per favore, basta !

GeoGio

Gio, 19/03/2020 - 19:16

se non riaprono il paese non morira' il 5% del 5% ma tutti

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 19/03/2020 - 19:25

Sembrate tutti medici, ma non lo siete. Rischiate di entrare nelal categoria burloni o di peggio.

pc64

Gio, 19/03/2020 - 19:26

@ilguastafeste E' vero che in Italia si registra come "morte da coronavirus" qualunque morte di una persona con coronavirus. In Germania si considera come "morte da coronavirus" solo la morte per "polmonite interstiziale causata da coronavirus". Questo spiega una parte della differenza di mortalità tra le due nazioni. Altri fattori potrebbero essere di natura sociale, ma per ora sono ipotesi. L'influenza causa, in via indiretta, circa 3000-5000 morti ogni anno. Qui i numeri sembrano più alti. E' vero che solo in una piccola percentuale di persone il coronavirus ha effetti significativamente peggiori dell'influenza, ma questa percentuale piccola corrisponde a numeri assolti elevati, dell'ordine delle centinaia di migliaia o di milioni. Se ad es. il 20% ha sintomi significativamente più gravi dell'influenza, e solo il 5% di essi ha bisogno di cure molto serie, con terapia intensiva o sub-intensiva, su 60000000 di italiani parliamo di 600000 persone.

Gianca59

Gio, 19/03/2020 - 19:48

"Ma allora, riflette la virologa del Sacco, "la vera crisi è quella del sistema sanitario".": ma questo non è quello che si va dicendo da settimane ? I nostri ospedali non sono dimensionati per emergenze di queste dimensioni, men che meno le terapie intensive, Ergo non bisogna ammalarsi per evitare un' ecatombe dovuta all' impossibilità di curare. Io non voglio ammalarmi primo perché sono border line con l' età e ciò che l' età si porta dietro, secondo non voglio rischiare di dover finire in terapia intensiva e magari sentirmi dire che non hanno posto per me. Fa il corona virus e chi ce lo ha dato.

roberto62

Ven, 20/03/2020 - 10:07

Ancora date credito su un quotidiano nazionale a questa signora della "è poco più di una semplice influenza"??? Questa persona ha contribuito attraverso i social a minimizzare, la minimizzazione ha creato migliaia di morti di molti dei quali è sicuramente corresponsabile. Ad ognuno il suo lavoro, chi sta in laboratorio resti in laboratorio, l'epidemiologia è una disciplina ben differente.

Savoiardo

Ven, 20/03/2020 - 10:19

Epidemia da covid19 e liste di attesa: per il SSN sono i due volti dello stesso problema. Non e' un problema di risorse (che ci sono) ma un problema politico. L'URRS e' crollata. Il SSN (legge 833 del 1978) di identica ispirazione marxista NON potra' mai funzionare, come i fatti da decenni dimostrano.

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 20/03/2020 - 10:32

Credo che si esageri e si ometta, la Germania bara alla grande 15.000 infettati 44 morti..e' ridicolo, di contro in Italia non muore nessuno che non sia di corona? Ho l'impressione, che nel conteggio infettati e soprattutto morti, ci mettano anche quelli da influenza normale, che ogni anno sono migliaia, infatti, non si comprende come in Iran tengano e "diminuiscano" o add Giappone e Korea, dal top sono crollati come numeri, e SOLO noi evolviamo in distacco

Franco5858

Ven, 20/03/2020 - 11:09

Ma tu che non curi un paziente e che stai tra le provette Ma tu che impieghi tempo a fare libera professione in medicina estetica Come ti permetti di dire queste cose Fatti dare due lezioni dal tuo infettivologo, Prof. Galli, che cura davvero le persone. Firmato: un Medico di rianimazione

geronimo1

Ven, 20/03/2020 - 11:10

Non vorrei passare da "minimizzatore" ma osservo che non tutti gli italiani sono single... Il "sigillarsi" in caso in caso di presenza di nucleo familiare porta inevitabilmente a "impestare" tutto il nucleo. Tutti abbiamo fatto influenze e polmoniti ed il ricambi dell' aria (aprendo le finestre, mica bisogna essere dei geni..!!) era fondamentale. Ora si persegue la tattica opposta, mha..!!!! Ma anche con un "sigillatura" perfetta dovresti bloccare port, aereoporti ed ogni scambio verso e da il paese "sigillato": ma dato che cio' risultera' impossibile, mi sembrano misure inefficaci..... (infatti ad esempio in GBR l' atteggiamento e' un po' diverso...)....

Franco5858

Ven, 20/03/2020 - 11:11

Le patologie pregresse sono per la massima parte l'ipertensione (Quanti di voi prendono una pastiglia per la pressione alta?) ed il diabete dell'adulto (Quanti di voi sono a dieta o prendono una pastiglia). Questi messaggi sono la causa dei camion dell'esercito pieni di bare.

Hoffman

Ven, 20/03/2020 - 11:44

Questa signora, pensi a lavorare, invece di fare dichiarazioni. Persona che bisognerebbe tenere lontana dai canali di informazione

angelo gennari

Ven, 20/03/2020 - 13:09

Questa corre tutti i giorni a mettere delle pezze a quello che aveva detto la prima volta ...cioe' che era come una Influenza ...adesso dice che i morti sono gli stessi dell ' influenza ma compressi in un tempo piu' limitato ... ma vai a cagare va ! nelle citta' l 'unico rumore che si sente e' quello delle Ambulanze e dell ' Elicottero 118 ! la Gazzetta di Parma normalmente ha una pagina di Necrologi al giorno da parecchi giorni a questa parte sono 5 pagine ...

ruggerobarretti

Ven, 20/03/2020 - 13:16

franco5858: per le patologie pregresse mi sembra di aver letto un altro report. Una cosa veramente squallida che ho notato e di cui francamente l'autore e chi ha provveduto a diffonderla dovrebbero chiedere immeditamente scusa e che per certi sensi da il senso della deriva che stiamo vivendo e' rappresentata dalla foto con la stesa di bare che si vorrebbe far passare come scattata in questi giorni a Bergamo. Erano le bare dei morti annegati a Lampedusa nel 2013; che cxxxo di bisogno c'e' di mettere in giro certe cose, vergogna.