Virus, Burioni segnala (su Twitter) persone in giro e Raggi manda i controlli

Il virologo aveva pubblicato le foto di assembramenti nella Capitale e il primo cittadino ha risposto ringraziando della segnalazione (poi eliminata). Poi la raccomandazione: "Rispettate le regole, state a casa"

Bambini che giocano e adulti che passeggiano. Se il Paese non fosse in piena emergenza coronavirus, l'immagine sarebbe quella di una qualunque domenica pomeriggio di primavera. Ma, secondo quanto riportato da La Stampa, la foto, postata (e poi rimossa) dal virologo Roberto Burioni, sul suo profilo Twitter, è di ieri pomeriggio, in una delle giornate in qui viene richiesto a tutti i cittadini di rispettare le disposizioni di quarantena decise dal governo. L'istantanea ritrae una delle banchine del Tevere, nella capitale, piena di persone.

La foto e il commento

"A Roma non hanno ancora capito bene la situazione", scriveva dal suo account il professore di microbiologia, commentando l'uscita domenicale di diverse persone in uno dei momenti cruciali per il contenimento dell'epidemia. Nell'immagine pubblicata dal medico, infatti, si vedono diverse persone, vicini gli uni con gli altri, apparentemente indifferenti ai provvedimenti emanati dall'esecutivo giallo-rosso contro gli assembramenti.

La replica di Raggi

A rispondere al virologo, sempre tramite il proprio account Twitter, è stata il sindaco di Roma, Virginia Raggi, che ha replicato: "Grazie della segnalzione: inviato sul posto due pattuglie della polizia Locale di Roma Capitale. I controlli sono intensificati, ma serve collaborazione di tutti: stiamo a casa per evitare contagio. Usciamo solo se realmente necessario". Il primo cittadino del Movimento 5 Stelle, poco prima sulla sua pagina Facebook, si era rivolta ai suoi concittadini: "Oggi Roma si è svegliata illuminata di un bellissimo sole. Proprio per questo motivo voglio lanciare un appello a tutti: rispettiamo le regole! Non affolliamo i parchi e restiamo a casa. In questi giorni difficili abbiamo dovuto cambiare le nostre abitudini. Noi cittadini abbiamo reagito bene, restando a casa per evitare la diffusione del coronavirus".

La denuncia su Twitter

Il primo cittadino, sempre ieri, su Twitter, aveva segnalato l'intervento dell'amministrazione dopo il comportamento sbagliato di diverse persone: "Denunciati professori e dirigenti di una scuola in periferia a Roma, perché avevano organizzato festa con musica e barbecue. Cinque ragazzi, invece, perché facevano pic-nic nel parco. Non siate stupidi, non fate come loro e restate a casa. Grazie ai carabinieri per i controlli". E ancora: "Rafforzati i controlli della polizia Locale in tutta Roma. Tra venerdì e sabato ne sono stati effettuati circa 24mila. Particolare attenzione in parchi e mercati e nelle zone della movida. Rispettate le regole, state a casa".

Burioni, intanto, ieri pomeriggio ha cancellato il tweet, scrivendo però un altro messaggio: "Ho rimosso le foto, ma vi prego, state tutti a casa. Altrimenti non ne usciamo. Grazie".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 16/03/2020 - 11:49

....non solo a Roma,ma anche in altri posti,molta gente non l'ha ancora capita!

gpetricich

Lun, 16/03/2020 - 11:54

Smettila, ciarlatano, tanto il tuo libercolo non lo comprerà nessuno.

Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Lun, 16/03/2020 - 12:13

Burioni ha ragione ma dice le stesse cose di 100 altri virologi che hanno molta meno arroganza di lui, sta iniziando a stancare, troppo presuntuoso e egocentrico, sta usando il virus per farsi pubblicita'.

Junger

Lun, 16/03/2020 - 12:53

Il prof Burioni dovrebbe spiegare che i virus si diffondono sopratutto in luoghi chiusi e affollati. Pertanto cantare e ballare sui balconi e in casa con parenti e amici, come si è visto fare, è il comportamento più scorretto possibile. questi virologi hanno coniato lo slogan "io sto a casa" ma si sono dimenticati il DA SOLO. E' il distanziamento sociale o addirittura come in CINA l'isolamento sociale totale che può rallentare il contagio. Mi sembra che le opinioni sparse di questi virologi abbiano avuto l'unico effetto di generare il panico e fermare il nostro sistema economico.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Lun, 16/03/2020 - 13:11

Questo GURU del malaugurio ha ROTTO...