Il virus uccide altri tre medici: oltre 6.200 operatori sanitari contagiati

Numerosi anche gli operatori sanitari contagiati. Secondo i dati dell'Istituto superiore di Sanità, si tratta di 6.205 casi

Il primo nome è quello di Roberto Stella, presidente dell’Ordine dei Medici di Varese, e responsabile dell'Area Formazione della Federazione nazionale (Fnomceo). Dopo di lui, se ne sono aggiunti a decine. Fino ad arrivare, questa mattina, a 37. Sono tutti i medici morti nel corso della pandemia da nuovo coronavirus, che ha colpito duramente l'Italia.

L'elenco dei camici bianchi che non ce l'hanno fatta si allunga ancora. E la Federazione degli ordini dei medici ha deciso di dedicare loro una pagina sul proprio sito: "Da oggi- si legge-riporteremo i loro nomi qui, sul Portale Fnomceo, che resterà listato a lutto in loro memoria, in un triste elenco che verrà via via aggiornato". I nomi dei medici morti riportati fino a ieri erano 33, ma ieri in tarda sera se ne sono aggiunti all'elenco altri tre, tutti di Bergamo, mentre questa mattina la lista è stata tristemente aggiornata a 37. In totale, quindi, e per il momento, i camici bianchi deceduti durante la pandemia sono 37.

Non è detto che le cause della morte di tutti i dottori siano riconducibili al virus, anche perché non viene effettuato il tampone, come precisa la Federazione nazionale. Ma, la maggior parte di loro era di Bergamo e alcuni di Lodi e Brescia, le città più colpite dal Covid-19. Tra loro, c'è anche un dottore di medicina generale in pensione, richiamato a indossare il camice per dare una mano nell'emergenza. L'elenco riportato sul portale vuole essere "un monito, una lezione per tutti".

In generale, risulta in aumento anche il numero di contagi tra gli operatori sanitari. Secondo i dati dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss), che aggiorna quotidianamente i numeri sui casi totali in Italia, gli operatori in ambito sanitario risultati positivi al Covid-19 sono 6.205. Un numero elevato, soprattutto se si pensa che corrisponde al 9% dei casi totali.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

necken

Gio, 26/03/2020 - 14:03

il contagio del personale medico, infermieristo ecc. ed i relativi decessi sono la vera carenza della quale ritengo responsabili i dirigenti delle ASL