Quindi, oggi...

"Un virus vi svuota il conto", l'ipocrisia dei balli a Sanremo e il Csm: quindi, oggi...

Quindi, oggi...: Amnesty International con gli studenti, l'Ariston che diventa una discoteca e la "passeggiata consapevole"

"Un virus vi svuota il conto", l'ipocrisia dei balli a Sanremo e il Csm: quindi, oggi...

- quindi per migliorare il Csm noi vorremmo cambiare il sistema di voto dei consiglieri, e staremmo lasciando il pallino della riforma nelle mani del Parlamento. Cioè di quei partiti che ogni 5 anni s'inventano una nuova legge elettorale, scritta ogni volta peggio di quella precedente. Siamo messi bene

- Amnesty International, dico Amnesty International, ha mandato degli “osservatori di diritti umani” alle manifestazioni degli studenti dopo gli scontri con la polizia della scorsa settimana. L'ho detto e lo ripeto: se cerchi di forzare un blocco o di fare un corteo vietato, gli agenti devono farti rispettare le regole. E di solito lo fanno col manganello. Fine

- sui giornali siamo passati in due giorni dal ritorno di fiamma di Enrico Letta per Matteo Renzi, solo perché si sono visti una volta durante l’elezione del Quirinale, al rientro della “Ditta” nel Pd. Bersani ci prova (maddai, paura di non essere rieletto?) e Enrico pare stare al gioco. Se si rimettono insieme Letta, Renzi e Bersani siamo a cavallo: verrà scoperta finalmente la fusione nucleare e arrivederci caro bollette. Speriamo solo non esploda tutto

- Lagarde lancia l’allarme inflazione. La Bce: "Resterà elevata più di quanto avevamo previsto”. Va detto: non ci stupisce poi tanto che nemmeno stavolta ci abbiano preso

- le discoteche devono stare chiuse altri 10 giorni. Però a Sanremo Amadeus invita l'intero il teatro a ballare sulle note di 50 Special di Cremonini, tutti belli appiccicati esattamente come in una sala da ballo. Lo trovo irrispettoso. E pure ipocrita

- il signor Lodo, quello de Lo Stato Sociale e "Una vita in vacanza", dice che gli studenti a Torino, Milano e Napoli sono stati “manganellati”. Va bene. Quello che dimentica è che le regole covid vietano i cortei e che gli studenti stavano cercando di forzare i blocchi della polizia. Vi fanno schifo le manganellate? Non mi sembravate altrettanto disperati per le botte rifilate dagli agenti ai no vax. L’incoerenza è una brutta bestia. Anzi: fa proprio schifo

- a Torino hanno deciso che gli studenti oggi potevano dare vita ad una “passeggiata consapevole”. Si tratta di una supercazzola, poerché in zona arancione i cortei sono vietati. Vietati per tutti, ma non per gli studenti de sinistra, che possono fare ciò che vogliono. Il questore ha detto che le regole sono regole ma poi le autorità possono trovare “le formule più duttili”, che è la formula paracula di “per loro faremo un’eccezione”. Dove sono gli indignati speciali che ad ogni runner che correva fuori casa in lockdown chiedevano l’arresto preventivo?

- pubblicità progresso. L’Ansa infatti fa sapere che in Italia è appena arrivato il virus che infetta i cellulari e svuota il conto corrente delle vittime. Pare che il malware informatico attacchi principalmente gli smartphone Android: si chiama Brata, arriva con un finto sms dalla propria banca e chiede di inserire i dati del conto. A quel punto si ciuccia tutti i soldi e provoca un reset del telefonino che si azzera del tutto. Occhio, che poi è un casino

- gli applausi, anziché a Mattarella, riservateli per l’editoriale ofierno di Sallusti.

Va bene fare clap clap al presidente, ma uno ogni 42 secondi rasenta l’imbarazzante per un Parlamento sostanzialmente commissariato. Manco Fantozzi

Commenti