Molesta una donna da ubriaco. Il ragazzo di lei lo uccide a botte

Un giovane di 23 anni di Viterbo è stato arrestato con l'accusa di omicidio volontario. Per gli inquirenti avrebbe picchiato a morte un uomo

Molesta una donna da ubriaco. Il ragazzo di lei lo uccide a botte

Un avance di troppo gli è costata la vita. Federico Venzi, 43 anni originario di Roma ma residente a Caprarola, è morto all'inizio di questa mattina a causa delle gravi lesioni al viso e alla trachea. L'uomo è stato trovato nelle prime ore di domenica da alcuni passanti vicino alla rotatoria del Riello a Viterbo.

Il nucleo investigativo di Viterbo ha iniziato subito le indagini che hanno portato all'arresto di un giovane di 23 anni. Gli agenti hanno eseguito il fermo in seguito alla disposizione del sostituto procuratore della Repubblica, Massimiliano Siddi. L'aggressore, residente a Viterbo, si trova ora nel carcere Mammagialla con l'accusa di omicidio volontario.

Dopo aver sentito i testimoni, la polizia è riuscita a rintracciare Sabato Louis Francesco Battaglia che aveva aggredito Venzi per le molestie alla fidanzata. Appena arrivata a casa del giovane, la polizia ha notato le ferite alle mani e le vistose bende usate per coprirle. Condotto davanti al magistrato il ragazzo ha ammesso l'aggressione fornendo la propria versione dei fatti. Secondo Battaglia Venzi non era da solo, con lui c'era un altro uomo e i due avrebbero importunato la coppia in maniera pesante tanto da spingere il fidanzato a difendere la ragazza con l'uso della violenza. Al momento sono in corso altri accertamenti, in attesa di sentire la ragazza che intanto è stata denunciata per favoreggiamento.

Commenti