Vittorio Feltri dà l'addio all'Odg: "Nauseato dai processi"

Il direttore editoriale di Libero conferma l'addio preannunciato dal direttore del Giornale, Alessandro Salluti, oggi sul Giornale: "Io vado dove mi pare"

Vittorio Feltri si è dimesso dall'Ordine dei giornalisti. A darne notizia ci ha pensato il suo collega Alessandro Sallusti, direttore de ilGiornale, con un editoriale sul quotidiano oggi in edicola.

Il direttore responsabile di Libero saluta e se ne va, dopo cinquant'anni di carriera. Un addio in polemica con l'Odg della Lombardia. Il presidente dell'organo, Carlo Verna, ha così commentato all'Adnkronos la notizia delle dimissioni di Feltri: "Sto presiedendo il Consiglio Nazionale in corso e tra poco parlerò proprio di questa vicenda. Comunque la lettera di dimissioni di Feltri è stata effettivamente depositata al consiglio della Lombardia, ma il Consiglio deve riunirsi per accettarle e cancellarlo".

Il diretto interessato, sempre all'Adnkronos, ha replicato alle parole di Verna: "Dice che valuteranno la mia richiesta di dimissioni dall'Odg? Ma ci mancherebbe altro, mica è una prigione. Io me e vado dove cavolo mi pare, anche a casa".

La scelta di dare le dimissioni non cambierà il lavoro di Feltri, che dice: "Il direttore editoriale posso continuare a farlo lo stesso perché lo può fare chiunque anche un geometra. Mi sono stancato, mi massacrano, mi stufano, mi fanno perdere tempo e devo pagare gli avvocati. Ma andassero a quel paese...non ce la faccio più, basta, fine, non cambierò idea, non torno indietro".

Feltri dice basta per le sanzioni disciplinari e i processi subiti. A tal proposito, il direttore Sallusti sulle colonne del Giornale ha scritto: "Immagino che sia una scelta dolorosa per sottrarsi una volta per tutte all'accanimento con cui da anni l'Ordine dei giornalisti cerca di imbavagliarlo e limitarne la libertà di pensiero a colpi di processi disciplinari per presunti reati di opinione e continue minacce di sospensione e radiazione".

"Mi rifiuto di essere processato per certe mie espressioni che non vanno a genio alla Corporazione che non mi pare sia abilitata a fare processi di questo tipo. Vengo processato anche per dei titoli ma si dà il caso che io sia il direttore editoriale e che ci sia un direttore responsabile quindi questi qui non sanno neanche che il direttore editoriale non risponde dei contenuti del giornale", affonda il colpo Vittorio Feltri, che in ultima battuta ha voluto ringraziare Alessandro Sallusti: "Ho letto il suo editoriale che mi è sembrato impeccabile anzi lo ringrazio per la sua presa di posizione in mia difesa".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Daniele Sanson

Ven, 26/06/2020 - 13:19

Egregio Direttore editoriale Feltri come quello dei giornalisti anche tutti gli altri “ Ordini “ andrebbero soppressi dato che non servono a nulla se non ad impedire ai propri iscritti di lavorare perció non posso che compiacermi della sua sacrosanta scelta . DaniSan

stefano751

Ven, 26/06/2020 - 13:24

Il direttore di un giornale che non a caso si chiama "Libero" non può diventare schiavo della sinistra e dell'Odg.

Sabino GALLO

Ven, 26/06/2020 - 13:29

Comprensibile e condivisibile!

Sempreverde

Ven, 26/06/2020 - 13:31

Alla fine uno si rompe le balle. Quando tutti pensano che fare informazione sia pubblicare unicamente la fotocopia del pensiero dominante che ci sta a fare un uomo libero?

Xplr

Ven, 26/06/2020 - 13:48

Era stanco di sottostare al pensiero unico dominante dell'informazione italiana. Beato lui che se lo può permettere.

pricar

Ven, 26/06/2020 - 13:53

Questi sono i fruttu della democrazia sinistrorsa... Da rimpiangere il MINCULPOP....

Ritratto di Arminius

Arminius

Ven, 26/06/2020 - 13:53

Gli Ordini vanno chiusi tutti. E subito!

Ritratto di Nahum

Nahum

Ven, 26/06/2020 - 13:53

A me invece viene la nausea a vedere la decandeza triste di quello che fu un grande giornalista

Maura S.

Ven, 26/06/2020 - 14:20

Nahum a me invece viene la nausea nel vedere la triste decadenza di questo paese in mano alla sinistra e alla magistratura. Non dimenticando il presidente di tutti gli Italiani che purtroppo ne fotte.

Fjr

Ven, 26/06/2020 - 14:48

Caro Vittorio,scusa se ti do' del tu, ma e' come se scrivessi ad un'amico,ti leggo da sempre a volte,raramente, mi sono trovato in disaccordo con i tuoi articoli,il piu' delle volte pensavo che eri,bonariamente,un fuori di testa,un rompiballe,uno che non si fa'i caxxi suoi perche' ce l'ha nel sangue,perche'in fondo a questo paese fatto di provincialotti mai maturati e magnoni,vuoi bene.Hai sempre detto quello che pensavi e pagato per essere uno spirito libero,questo puo' sembrare un coccodrillo,chi e' del mestiere sa' di cosa parlo,nel mio caso e' solo un ringraziamento per quello che hai scritto e chi si e' sentito offeso e' perche' non ha capito una mazza o perche' forse a scuola doveva essere un po' piu' presente,ti auguro ancora tanta vita e non prendertela gli italiani non ti meritano

Iacobellig

Ven, 26/06/2020 - 14:53

Bene Feltri, saggia decisione contro l’ordine dei giornalisti che cercano l’appiattimento.

27Adriano

Ven, 26/06/2020 - 14:55

Capisco perfettamente, Egregio feltri e condivido la tua scelta. L'ente si è evoluto in una misera associazione di ...giornalai.

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 26/06/2020 - 15:06

@Nahum- Nessuna decadenza! Parla da giornalista LIBERO, non come i tuoi accoliti chinati a 90° ai governanti in auge! Vittorio Feltri è e rimane un grande giornalista. Alla faccia di voi sinistrati, che vi aggrappate a Travaglio e a tutta la banda del Corriere della Serva o Repubblilecca!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 26/06/2020 - 15:16

#Nahum - 13:53 Mmmmmh...a quanto pare sei solo. Già: la solitudine dei numeri primi... Ma, ogni tanto, qualche domanda potresti anche portela. O no?

xgerico

Ven, 26/06/2020 - 15:32

Un emerito cafone che fa per la prima volta una cosa sensata!

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Ven, 26/06/2020 - 15:43

Dimissioni:"Il consiglio deve riunirsi per accettarle e cancellarle"? Da spanciarsi dalle risate... Si, era ora che anche Feltri, Renato Farina docet, si smarcasse da questo spocchioso e inutile (o)rdine che ha ormai sperperato tutto il suo prestigio e la sua autorevolezza. Un esempio da seguire!

ulio1974

Ven, 26/06/2020 - 15:45

Il direttore editoriale può essere fatto da chiunque, anche da un geometra. Vero. Vero anche , però, che non chiunque può costruire case. Per fortuna.

spiderbatbug

Ven, 26/06/2020 - 15:47

L'ordine dei giornalisti ormai è solo il gendarme del pensiero unico politicamentecorretto, che punisce i suoi membri se solo provano a usare un termine non permesso dal pensiero unico politicamentecorretto, per non parlare di opinioni non in linea col medesimo. La dittatura del Grande Fratello di Orwell non arrivava a tanto.

silvano.donati@...

Ven, 26/06/2020 - 15:48

solidarieta'a FELTRI grande eroe della liberta' di pensiero e di parola !!! e VERGOGNA immane ai leccapiedi del potere delle Menti Dem !!

frabelli1

Ven, 26/06/2020 - 15:55

Aboliamo questi inutili “ordine”: Dei giornalisti, degli avvocati, dei notai, dei pm, dei giudici. La libera professione non deve avere Ordini, ma professionalità. Eventualmente si paga per le offese, se vere e verificate, come può succedere ad ogni cittadino.

dredd

Ven, 26/06/2020 - 16:05

Comprensibile, ma molto triste.

ELZEVIRO47

Ven, 26/06/2020 - 16:13

"Libertà va cercando, ch'è sì cara."

Nicola48ino

Ven, 26/06/2020 - 16:15

E vai Feltri, fra poco i compagni ci daranno pure l'orario x guardare la tv e quali programmi. Stanno riscrivendo il vocabolario e cancellando tanti vocaboli di linguaggio corrente. I portatori del pensiero unico :unico perché sanno dire solo soggiogare il popolo. .

gedeone@libero.it

Ven, 26/06/2020 - 16:16

Feltri non ha fatto bene ma benissimo a smarcarsi dai soviet. Lui è un Giornalista vero e libero, degno erede del grande Montanelli!

Ritratto di Smax

Smax

Ven, 26/06/2020 - 16:28

L’odg va abrogato, è anticostuzionale. Punto.

Morion

Ven, 26/06/2020 - 16:30

L'albo dei giornalisti è da oggi un tantinello più serio!

paco51

Ven, 26/06/2020 - 16:31

E' ora di abolire gli ordini professionali vecchio retaggio del ventennio!Tanto non servono a nulla! e sono pienamente anticostituzionali , in quanto per esercitare qualsiasi professione devi esser obbligatoriamente iscritto all'ordine!

carlogmi

Ven, 26/06/2020 - 16:39

Vicinissimo

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Ven, 26/06/2020 - 16:43

Veramente il primo a dover essere AZZERATO è l'Ordine dei Medici.

jaguar

Ven, 26/06/2020 - 16:52

Nahum, per la nausea recati in farmacia.

Giorgio1952

Ven, 26/06/2020 - 17:01

Un tempo lo aveva stimato ma non era già più un giornalista da un pezzo con tutte quelle sceneggiate che fa nelle trasmissioni televisive, quando uno non è d'accordo con lui sbrocca e insulta, minaccia di andarsene e se ne è andato più volte offendendo i suoi interlocutori.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 26/06/2020 - 17:03

a me non sembra cosi: non è che sia stufo dei processi, ma di lavorare. ricordiamocelo: è uno che beve, in piu ha un caratterino non facile. inoltre, è nonno, ha già concluso la vita lavorativa, ma chi glielo fa fare? lui si toglie di mezzo e va in pace, se ne frega del giornalismo. e onestamente lo farei anche io, e lo farei non a 60-70 anni, ma ancora prima, a 20-30-40 anni.....

lorenzovan

Ven, 26/06/2020 - 17:10

penso che per certa gente sia veramente difficile capire la differenza tra liberta' di pensiero e divieto di offendere insultare e calunniare..purtroppo il mondo moderno..ci ha portato con la net .. gli smartphone..anche questo..l'ignoranza generalizzata e accoppiata ad una arroganza senza fine

florio

Ven, 26/06/2020 - 17:57

L'Ordine dei giornalisti, fu istituito dal governo Mussolini, per permettere il controllo delle notizie che dovevano essere filtrate dal regime. Ora a distanza di 97 anni, il nuovo regime sinistro se ne guarda bene di abolire tale istituzione. Evidentemente non tutte le iniziative fasciste sono da demonizzare vero compagni?

capi_tan_iglu

Ven, 26/06/2020 - 18:34

L'ordine dei giornalisti era stato creato in epoca fascista per poter controllare meglio la stampa. Il fascismo è finito, ma questa legge assurda (e a quanto mi risulta, anche unica al mondo) continua ad esistere. Ormai esiste il web, dove insieme a molte notizie spazzatura e menzognere ci sono anche notizie veritiere che non si trovano nella stampa ufficiale e di regime: sta al nostro discernimento e alla nostra intelligenza distinguere il grano dalla gramigna.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 26/06/2020 - 19:09

@Nahum - la decadenza è soltanto colpa vostra, voi comunsiti state abbttendo un paese che è sempre stato grande, come sempre avete fatto nella vostra torbida storia. Di che ti stupisci?

Risen

Ven, 26/06/2020 - 19:40

Spiace per l'ordine dei giornalisti che ha perso l'occasione di cacciarlo

QuasarX

Ven, 26/06/2020 - 19:41

"Mi rifiuto di essere processato per certe mie espressioni che non vanno a genio alla Corporazione che non mi pare sia abilitata a fare processi di questo tipo.; un UOMO LIBERO; ce ne fossero di piu'

porcorosso

Ven, 26/06/2020 - 19:43

Gent.Sigg.ri Feltri e Sallusti, l'Italia è un paese in cui per fortuna chi geometra (misuratore di terra) può progettare case, se dotato delle necessarie capacità e conoscenze: ulio1974 continui a costruire case. GRAZIE al Sig. Feltri, che forse non sa costruire case, ma che sa LIBERAMENTE PENSARE, ed in quanto libero, talvolta con esagerazione, in una scia del poco libero giornalismo italiano che ci resta, ci ha insegnato a farlo.

GiorgioIV

Sab, 27/06/2020 - 11:32

Se ogni volta che parla o scrive crea sconcerto, piu' che il giornalista fa l'attore..

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Sab, 27/06/2020 - 12:03

Per coerenza poteva uscirne molti anni fa. Bastano il codice civile e quello penale.

routier

Sab, 27/06/2020 - 14:10

Un uomo veramente libero non può soggiacere ai "Diktat" di nessuno e segnatamente di coloro che senza merito si ergono a giudici del prossimo. Come dicevano i greci quando si battevano contro il giogo ottomano. "ELEFTHERIA I TANATHOS"! (libertà o morte)