Le minacce del somalo: con la bottiglia di vetro per rapinare un anziano

Il delinquente è un 24enne, si aggirava nel quartiere San Berillo di Catania per rapinare un 65enne, dopo le minacce rivolte alla vittima, ne è scaturita una colluttazione e fortunatamente l'intervento della polizia ha evitato il peggio

Le minacce del somalo: con la bottiglia di vetro per rapinare un anziano

Con una bottiglia di vetro tra le mani inveisce verso un anziano nel tentativo di sottrargli il telefonino con il portafogli. Fortunatamente per la vittima, sul posto si trovano a passare gli agenti della polizia che, di fronte alla scena, si fermano, bloccano il rapinatore e lo traggono in arresto. Il malvivente in questione è un cittadino somalo di 24 anni, Mohamed Husein Musa, finito in manette per il reato di tentata rapina aggravata.

La vicenda si è consumata a Catania, nel quartiere San Berillo, zona del centro storico. Gli uomini della squadra mobile stavano eseguendo un servizio di controllo del territorio ad hoc volto alla repressione dei reati predatori. Nell’ultimo periodo, sono stati registrati diversi fenomeni di violenti scippi nella zona in questione. Una vera e propria escalation di episodi che sta mettendo in allarme i cittadini che vivono col terrore di essere rapinati per strada. Sono stati denunciati diversi casi nei quali le vittime sono state avvicinate con una scusa e poi rapinate con violenza degli effetti personali.

Fortunatamente fino ad ora nessuno ha riportato ferite gravi. Il più delle volte, la gente caduta nel mirino dei rapinatori ha consegnato subito tutto per garantire la propria incolumità e scappare. In molti, denunciando quando accaduto alle forze dell’ordine, hanno collaborato descrivendo in modo dettagliato le caratteristiche fisiche dei loro aggressori. Dunque, sulla base di questi elementi e, per reprimere il fenomeno, i “Falchi” della mobile si trovavano proprio in quella zona quando il somalo stava mettendo in atto la rapina.

Il delinquente è stato sorpreso mentre aggrediva un 65enne, minacciava anche di colpirlo con una bottiglia di vetro allo scopo di sottrargli gli effetti personali. In questo caso l’anziano aveva opposto resistenza e ne era scaturita una colluttazione. L’intervento dei poliziotti è stato provvidenziale. Gli uomini in divisa hanno quindi bloccato l’aggressore mettendo in salvo la vittima. Quest’ultima ha sporto la regolare denuncia dichiarando di essere stata avvicinata con un pretesto da un cittadino extracomunitario e di essere stata aggredita con violenza per essere derubata.

Il somalo è stato quindi tratto in arresto. Non è da escludere che tra gli autori delle rapine commesse in questi giorni nel quartiere San Berillo ci sia anche lui. Vi sono delle indagini in corso per capire se ci sia un nesso tra l’ultima rapina e quelle degli scorsi giorni denunciate da altre persone. Dopo le formalità di rito, Mohamed Husein Musa è stato associato nel carcere piazza Lanza di Catania in attesa di convalida.

Commenti

Grazie per il tuo commento