Il web rischia il collasso. Troppi video scaricati

Il rischio è che la rete superi la propria capacità e non riesca a tenere il passo con le richieste di dati sempre più veloci

Il web rischia il collasso. Troppi video scaricati

Il web è a rischio collasso. E potrebbe "esplodere" nel giro di pochi anni. È questa la profezia di Andrew Elliss, professore alla Aston University di Birmingham, secondo cui "entro i prossimi otto anni non riusciremo più a inserire i dati". Insomma, il rischio, condiviso anche da alcuni ingegneri riunitisi in un consesso presso la Royal Society di Londra, è che la rete superi la propria capacità e non riesca a tenere il passo con le richieste di dati sempre più veloci. Inoltre, anche la fibra ottica ha un limite dati.

Il motivo principale del potenziale collasso risiederebbe infatti nella mole di video presenti in rete, video che aumenteranno sempre più mettendo sotto sforzo tutto il sistema di infrastrutture di telecomunicazione. Secondo la società ExtremeTech, che ha analizzato quanto pesa il traffico di alcuni siti porno rispetto al totale mondiale, è emerso che youporn occupa il 2% dell'intero traffico di internet, conserva sui propri server 100 terabyte di dati (e il dato è sempre in crescita), ogni giorno macina 100 milioni di pagine viste, che tradotto in mole di dati vuol dire un petabyte di file. Numeri da capogiro.

Commenti