Cronache

Yara, il Dna conferma: Bossetti figlio illegittimo. E il presunto killer non risponde ai pm

Non c'è compatibilità tra i profili genetici di Giovanni Bossetti e Massimo Giuseppe: dunque il presunto assassino della giovane ragazza è figlio illegittimo di Giovanni Bossetti

Yara, il Dna conferma: Bossetti figlio illegittimo. E il presunto killer non risponde ai pm

Massimo Giuseppe Bossetti, l'uomo fermato per l'omicidio di Yara Gambirasio, si è avvalso per la seconda volta della facoltà di non rispondere davanti al pm Letizia Ruggeri. Intanto, è arrivata la conferma del Dna: non c'è compatibilità tra i profili genetici di Giovanni Bossetti e Massimo Giuseppe: dunque il presunto assassino della giovane ragazza è figlio illegittimo di Giovanni Bossetti. Il tutto nonostante Ester Arzuffi, madre di Massimo Giuseppe Bossetti, continui a negare che l'uomo e la sorella gemella Letizia fossero figli illegittimi, nati da una relazione adulterina con Guerinoni, l'autista di Gorno, come invece sostiene l'accusa. Ora la donna viene smentita dalla comparazione dei Dna suo e dell’arrestato, confronto secondo il quale l’uomo non è figlio di chi gli ha dato il cognome (Giovanni Bossetti, sposato con Ester Arzuffi dal 1966, cioè da quattro anni prima della nascita dei gemelli) ma appunto di Guerinoni, con il quale la donna aveva avuto una relazione tre anni dopo essersi sposata, e che aveva a sua volta moglie e tre figli. La notizia potrebbe ora portare una schiarita su una situazione di tensione nata nella Procura di Bergamo proprio sulla paternità dell’arrestato. Con il Gip Ezia Maccora (che domani effettuerà l’interrogatorio di convalida di Massimo Bossetti) che aveva manifestato l’intenzione di chiedere l’esame del Dna di Giovanno Bossetti (il quale è peraltro malato da tempo e le scoperte degli ultimi giorni non hanno fatto che peggiorare il suo stato), una richiesta che non sarebbe stata bene accolta dalla pm Letizia Ruggeri.

Commenti