Cuba Ricetta anti-crisi: in campagna arrivano i buoi al posto dei trattori

Costano meno e allora via i trattori e largo agli animali da soma. Succede a Cuba, dove il governo sta promuovendo nelle zone rurali lo sviluppo di allevamenti di animali da soma per «contribuire all’aumento nella produzione di alimenti e risparmiare carburante», davanti alla grave crisi economica. Il quotidiano ufficiale «Granma» dà notizia della creazione di allevamenti di buoi da aratura nella provincia di Villa Clara, centro del Paese, iniziativa promossa dal governo centrale «allo scopo di arrivare alle 3.112 coppie di buoi necessarie al settore statale della provincia». Un progetto che la stampa dell’Avana segnala anche in altre zone e che, affermano commentatori locali, fotografa la situazione di arretratezza in cui versa l’economia cubana, ulteriormente penalizzata negli ultimi mesi dalla crisi economica, considerata dagli esperti la più grave degli ultimi vent’anni. La conclusione del programma di addestramento al tiro degli animali è prevista per il 2012, ricorda la stampa, precisando che nel frattempo il piano prevede varie altre iniziative di risparmio, come la riparazione di corde, aratri ed altri utensili per l’agricoltura. «Granma» ha d’altra parte sottolineato che sono ormai centinaia di anni che i buoi vengono impiegati nell’agricoltura cubana.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento