"Con Cervi perdiamo combattente per libertà"

Silvio Berlusconi: "Con Mario Cervi se ne va uno dei migliori giornalisti italiani"

"Con Cervi perdiamo combattente per libertà"

"Con Mario Cervi se ne va uno dei migliori giornalisti italiani. Ci mancheranno la sua autorevolezza, la sua onestà intellettuale, il suo stile pacato e al tempo stesso incisivo, i suoi consigli preziosi. Cervi fu uno dei giornalisti che, con Indro Montanelli, nel 1974 ebbero il coraggio di lasciare il Corriere della Sera per fondare il Giornale Nuovo che divenne un autentico baluardo di libertà. Al Giornale Cervi è rimasto legato fino ad oggi, dopo averlo diretto per diversi anni". Così Silvio Berlusconi in una nota. "È stato un moderato nel senso più nobile della parola: sereno nei toni, inflessibile sulle idee, coerente nei comportamenti, un uomo di raffinata cultura e di solido buon senso. Con la sua scomparsa il Giornale perde una grande firma, noi un grande combattente per la libertà".

Commenti