Caravaggio e Pasolini, la lezione di Sgarbi

Terzo appuntamento della kermesse La Ripartenza di Nicola Porro. In diretta la lecture di Accorsi e una lezione di Vittorio Sgarbi su due grandi italiani: Caravaggio e Pasolini

Caravaggio e Pasolini, la lezione di Sgarbi

dal nostro inviato a Bari

Ci eravamo lasciati qui: sale cinema sbarrate, musei serrati, teatri costretti a tenere chiuso il sipario e il turismo messo a soqquadro dalla pandemia. Un anno senza cultura, o quasi: ecco l'eredità che l'Italia raccoglie dal coronavirus. Che poi, vista coi freddi numeri, la batosta appare ancor più drammatica: fermare questo settore significa bloccare un pezzo fondamentale della nostra economia. Nel 2019 in Italia l'industria culturale fatturava quasi 96 miliardi di euro. Un fiume di denaro che scendendo dalla montagna coinvolgeva altri affluenti, smuovendo in totale 265,4 miliardi di euro, ovvero il 16,9% del valore aggiunto nazionale. Senza contare l'impatto occupazionale, che contava 1,55 milioni di persone, cioè il 6,1% dei lavoratori italiani. Un impero enorme, che ha vacillato con l'avvento del virus di Wuhan: solo i musei hanno registrato un rosso di 80 milioni di euro, i cinema di 120 milioni e gli spettacoli musicali di circa 350 milioni.

E ora? Ora c'è da risalire. "La cultura e l'arte rappresentano la nostra tradizione", è la riflessione di Nicola Porro. Per questo uno dei panel de "La Ripartenza", la festa del sito nicolaporro.it, è affidata a due volti noti della cultura e dello spettacolo. Stefano Accorsi nella sua Lecture parla di emissioni zero e ambiente. A Vittorio Sgarbi, invece, è affidata una lezione su due grandi italiani: Caravaggio e Pasolini. Il video integrale su ilGiornale.it, media partner del progetto.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti