"L'importanza dell'architettura" nella società di domani

“The Importance of Being an Architect”: un mediometraggio, in anteprima al Milano Design Film Festival, indaga il ruolo dell'architettura nella società di domani

"L'importanza dell'architettura" nella società di domani

Alla nona edizione del Milano Design Film Festival, in anteprima mondiale dal 21 ottobre 2021, c’è il film “The Importance of Being an Architect”. Presentato dallo studio di architettura e interior design ACPV degli architetti Antonio Citterio e Patricia Viel e prodotto da MyBossWas degli autori Giorgio Ferrero e Federico Biasin, il mediometraggio si presenta come un documentario corale e fortemente improntato sulla musica, che indaga la responsabilità degli architetti nella costruzione della società di domani.

“Un armistizio tra natura e ambiente costruito”. Questo il concetto al centro della visione di Citterio, uno dei designer italiani più noti a livello mondiale, e Viel, co-fondatori dello studio ACPV, sul ruolo dell’architettura e del design nel futuro prossimo, in cui le sempre più pressanti istanze ecologiche e gli stravolgimenti post covid hanno reso questa urgenza una necessità inevitabile. E tramite gli sguardi dei due cofondatori di ACPV, attraverso quattro atti, il film ci conduce - tra dialoghi con personalità di moda, arte, design, cultura e lifestyle - alla ricerca delle possibili soluzioni, accompagnando lo spettatore tra gli elementi del metodo progettuale, dall’analisi dei dati all’innovazione tecnologica. Fino al viaggio, considerato il motore primario dell’ispirazione.

Al centro del primo atto si indaga, assieme a ospiti come Anna Zegna, Massimo De Carlo, Francesco Bonami, Rolf Fehlbaum, l’intesa tra natura e architettura, ponendo l’attenzione sulla responsabilità sociale che questa disciplina incarna nel mondo contemporaneo. Nella seconda parte del film, l’ex direttore del Design Museum di Londra, Deyan Sudjic, racconta il percorso di Antonio Citterio, designer e architetto, iniziato nel boom creativo nella Milano degli anni ‘80. Nel terzo atto, le porte dello studio ACPV si aprono offrendo uno sguardo su una gestione olistica e multidisciplinare della complessità progettuale odierna.

Il film si chiude con il ricordo dei grandi maestri di Antonio Citterio e Patricia Viel incontrati lungo i viaggi di una vita ma soprattutto con la consapevolezza di come oggi la responsabilità dell’architettura sia cambiata, ormai chiamata a rispondere ai mutamenti della società e alle sfide della globalizzazione. “The Importance of Being an Architect”, dopo la premiere in Triennale, sarà al teatro Franco Parenti di Milano fino al 24 ottobre 2021, per poi essere distribuito a livello internazionale da Nexo Digital attraverso piattaforme dedicate al cinema e all’arte, oltre che proiettato nel circuito dei festival di architettura e di arthouse films.

Commenti