Miart celebra la parola dopo un anno di vuoto culturale e di silenzio

Il progetto editoriale "And Flowers/Words". Ogni mercoledì dal 28 aprile fino a inizio estate il direttore artistico della fiera di arte moderna e contemporanea Nicola Ricciardi dialogherà con personalità del mondo dell’arte e della cultura. Il video sarà trasmesso sul sito internet e sui canali social della fiera

Miart celebra la parola dopo un anno di vuoto culturale e di silenzio

Miart celebra la parola scritta e parlata con And Flowers/Words, un progetto editoriale originale che coinvolegerà diverse voci del panorama culturale italiano in dialogo con il direttore artistico Nicola Ricciardi da aprile fino all’estate. L’iniziativa accompagnerà l’edizione numero 25 della fiera d’arte moderna e contemporanea di Milano organizzata da Fiera Milano in calendario dal 17 al 19 settembre prossimi in fieramilanocity.

Dopo la presentazione di Dismantling the Silence – la campagna visiva ideata da Studio Folder ispirata al titolo dall’omonima raccolta di poesie pubblicata nel 1971 da Charles Simić – miart prosegue il suo percorso di valorizzazione della parola come risposta a un mondo dell’arte che sta attraversando una fase di profonda trasformazione e dopo un periodo di silenzio, cerca nuovi modi per comunicare. And Flowers/Words trae il titolo dalla poesia Pastoral, contenuta nella raccolta e la cui quartina iniziale recita:
I came to a field
Where the grass was silence
And flowers
Words

Immagine scelta – un campo d’erba/silenzio che si anima e colora con lo sbocciare di fiori/parole – per sviluppare il progetto editoriale. Ogni settimana verrà pubblicato sul sito e sui canali social della fiera un contributo video in cui il direttore artistico Nicola Ricciardi converserà con personalità del mondo dell’arte e della cultura chiedendo loro una visione ispirata all’immagine guida per contribuire colmare il vuoto culturale dell’ultimo anno e il silenzio che ne è conseguito, in una piattaforma di dialogo e condivisione. Primo appuntamento mercoledì 28 aprile con la partecipazione di Chiara Costa, head of programs di Fondazione Prada.

Si proseguirà poi con l’intervento di altri esponenti del mondo dell’arte – Barbara Casavecchia, critica e curatrice indipendente, contributing editor di Frieze; Massimiliano Gioni, direttore artistico di Fondazione Nicola Trussardi e New Museum (New York); Lorenzo Giusti, direttore di GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo; Luca Lo Pinto, direttore artistico di MACRO – Museo d’arte contemporanea di Roma – e con diverse voci dell mondo della poesia e della letteratura.
Il contenuto sarà disponibile ogni mercoledì a partire dalle ore 14 sul sito e sui canali social della fiera (www.miart.it)

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento