Sesto centenario della Collegiata di Castiglione Olona: il Museo avvia i festeggiamenti

Il 2022 sarà l'anno del sesto centenario della nascita della Collegiata di Castiglione Olona: il Museo della Collegiata ne celebra la grandezza

Il 7 gennaio 1422, Papa Martino V inviò la bolla con la concessione per la costruzione della Collegiata di Castiglione Olona al cardinale Branda Castiglioni. Grazie all'instancabile lavoro degli incaricati alla concessione, il 25 marzo 1425, dopo appena 3 anni, venne effettuata la consacrazione dell'edificio religioso. L'anno prossimo saranno esattamente 600 anni dall'incarico del Papa e così, per celebrare al meglio la ricorrenza, sono stati previsti una lunga serie di eventi e manifestazioni che, a più livelli, renderanno omaggio alla Collegiata, protagonista nel corso dei secoli della trasformazione del villaggio da borgo medioevale a prima città ideale del Rinascimento.

Il lavori sono già iniziati al Museo della Collegiata. Lo staff è già all'opera per la realizzazione di un programma completo e avvincente. Le basi da cui partire sono due: dialogo e collaborazione. Anche per questo motivo si sta definendo in questi giorni il comitato del centenario, pronto anche a ricevere idee e suggerimenti da tutti gli abitanti del territorio ma non solo. Il comitato del centenario è a disposizione in qualunque momento, sotto le insegne della trasparenza e della chiarezza, a esporre gli obiettivi programmatici a chiunque voglia collaborare economicamente o con una sponsorizzazione tecnica alla realizzazione degli eventi per la ricorrenza.

Il cardinale Branda Castiglioni fu un uomo lungimirante e di grandi idee, come si evince dal suo curriculum vitae rinvenuto nel 1935, incredibilmente intatto, all'interno del suo sepolcro. "Edificavit unacum castro", si legge in quel documento. Branda Castiglioni fece realizzare la Collegiata e il castello, partendo da un edificio di fondazione ben più antica che già nel XV era in rovina. Il risultato fu un complesso monumentale straordinario, che anche grazie all'arte successiva di Masolino da Panicale acquisì notevole fama e importanza. Edificavit unacum castro è anche il motto scelto per il logo delle celebrazioni dei 600 anni della Collegiata di Castiglione Olona.

La scelta di inserire la locuzione latina presente del documento nel logo delle manifestazioni il valore prettamente simbolico di attribuire al cardinale Branda Castiglioni la paternità delle celebrazioni: è a lui che si deve quello che oggi si vuole onorare. In questa logica si deve leggere anche la stilizzazione del copricapo cardinalizio presente nel logo. Il progetto originale fu realizzato ai tempi del cardinale Branda Castiglioni da maestri caronesi. Qui sono presenti tutti i simboli riconducibili a lui, con il galero del cardinale che sormonta lo stemma con il leone Castiglioni. Il cantiere della Collegiata fu affidato ai fratelli Pietro, Alberto e Giovanni Solari. Erano architetti e lapicidi molto noti nel Ducato di Milano, graditi ai Visconti e agli Sforza. Tra le loro opere si annovera anche la Certosa di Pavia. Per la realizzazione della Collegiata hanno utilizzato tutti gli schemi compositivi della tradizione trecentesca lombarda. Sono stati loro, successivamente, a realizzare anche il sepolcro del cardinale Branda Castiglioni, deceduto nel 1443.

Il 2021 sarà un anno di avvicinamento alle celebrazioni dei 600 anni ed è per questo motivo che, fino a dicembre, il 7 di ogni mese verranno pubblicati brevi approfondimenti sullo storico anniversario sui social network del Museo della Collegiata. Verranno fornite anche brevi anticipazioni su tutte le attività, ancora in divenire, che tra il 2022 e il 2025 vedranno assoluta protagonista la Collegiata di Castiglione Olona.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.