Lo spettacolo teatrale di Edoardo Sylos Labini diventa un testo davvero multimediale

Lo spettacolo teatrale di Edoardo Sylos Labini diventa un testo davvero multimediale

Chi lo ha detto che un ebook deve essere la fedele - –e a volte pure noiosa - riproduzione di un libro cartaceo? C'è poco da fare: a parità di contenuti continua a vincere la vecchia e costosa carta. A parità di contenuti, appunto. Perché un libro digitale è un universo ipertestuale che si apre a un'infinità di possibili contenuti audio, video e multimediali. Una galassia ancora poco esplorata dagli editori e pressoché sconosciuta ai lettori. Una terra di confine in cui la parola scritta si mescola con la musica e la voce, le immagini prendono vita e il fruitore viene avvolto da una narrazione a 360 gradi. Un libro che non si legge solo con gli occhi, ma anche con le orecchie e i polpastrelli. La sostanza è molto semplice e intuitiva. Se io ti parlo della casa dell'antica Roma, ora posso anche portarti a vedere i resti dei Fori Imperiali. Senza che nessuno si sposti dal divano di casa.

Un esempio di questo nuovo modo di fare libri è Gabriele d'Annunzio, tra amori e battaglie, un ebook interattivo derivato dall'omonimo spettacolo teatrale di Edoardo Sylos Labini. L'ultima avventura postuma del Vate è quella di avere aperto le porte del suo mondo, Vittoriale compreso, a un viaggio multimediale.

Il testo prende vita, voce e corpo nella recitazione di Sylos Labini e nelle interviste agli attori e al regista Francesco Sala (ci sono anche contributi di Vittorio Sgarbi, Giordano Bruno Guerri e Alessandro Sallusti). La quinta si scosta per permettere al lettore di sbirciare i segreti del teatro: la costruzione del palco dello spettacolo -10 ore di lavoro - si rivive in un video di una manciata di secondi, il copione si può sfogliare e i bozzetti sono navigabili.

Non solo. Il libro è una panoramica su una delle personalità più significative del '900. Le stanze del Vittoriale sono visitabili ed espolarabili, così come gli abiti, i fermacarte e persino le spazzole del Vate: che si possono osservare, ingrandire, rimpicciolire e ruotare in punta di dita. Insomma un D'Annunzio da toccare con mano. Le 70 pagine si moltiplicano di rimandi fotografici e testuali: dalla prima edizione del Piacere ai volantini lanciati su Vienna, passando per le tappe più significative della spericolata vita di D'Annunzio. Arte, letteratura scritta e vissuta e – ovviamente – le donne che popolavano i romanzi e la vita del Poeta.

Gabriele d'Annunzio, tra amori e battaglie è uno dei pochi libri in commercio in Italia che sfrutta al massimo tutte le possibili declinazioni dell'editoria digitale. Un testo affascinante che non tradisce la vocazione divulgativa: in fondo all'opera c'è anche un quiz didattico per valutare la propria preparazione sul Vate.  Insomma, una bella dimostrazione di come i vari media possano intrecciarsi dando vita a un nuovo prodotto editoriale. Diverso da un libro tradizionale, molto più interattivo (e divertente) di un semplice ebook.

Autore

Commenti

Caricamento...