«Strega»: 27 in gara Fra i nuovi Amici Dario Franceschini

Mai come quest'anno, uno specchio dell'eclettico stato dell'arte delle offerte editoriali. Tolti i campioni come Antonio Scurati con Il padre infedele (Bompiani) e Francesco Piccolo con Il desiderio di essere come tutti (Einaudi, dato per vincitore), il resto dei 26 candidati al Premio Strega 2014 elencati sul sito premiostrega.it - in attesa della scrematura a 12 prevista per l'11 aprile - è una congerie di presenze delle categorie più disparate, mentre la costante tendenza all'alto numero di candidature non preoccupa il Premio: «Mettendo la nuova selezione di dodici nel 2008, si è innescato un meccanismo di corsa alla presenza», commenta il direttore della Fondazione Bellonci, Stefano Petrocchi. Per la categoria «Due al prezzo di uno», doppia candidatura per Bompiani (e non è la prima volta) che, oltre al preannunciato Scurati, vede il proprio marchio in lizza grazie anche a Giorgio Pressburger, presentato da Sergio Givone e Gianfranco De Bosio per Storia umana e inumana: «Se sia stata un'iniziativa di Pressburger o dei suoi due presentatori non posso saperlo, in ogni caso il regolamento non menziona l'editore», chiosa Petrocchi. Per la categoria «Prime volte», in lista il graphic novel Una storia di Gipi per Coconino Press, protagonista uno scrittore di successo in ospedale psichiatrico affascinato dalle vicende del bisnonno soldato della Grande Guerra. Per chi avesse dubbi in merito al genere, quantomeno ibrido rispetto al romanzo tradizionale di parola, Petrocchi conferma che l'opera è stata considerata ammissibile «per il valore letterario che ha qui la parola», indipendentemente quindi dalla presenza di immagini. «In passato sono stati accettati romanzi in versi, chissà il futuro che cosa ci può riservare». Esordienti al Premio anche le Edizioni Paoline, con la storia dell'ergastolano protagonista di Riscatto, del giornalista e scrittore siciliano Melo Freni, mentre pullulano anche piccolissimi editori in cerca di visibilità come La Lepre, Acar, Il Papavero, Biblioteca dei Leoni, Book Sprint con autori magari già noti come Dario Voltolini. Tra i 14 nuovi Amici della Domenica, oltre a Walter Siti grazie alla vittoria del 2013, il ministro della Cultura Dario Franceschini e lo scrittore e giornalista Pietrangelo Buttafuoco.

Commenti