"Venere siamo noi", il libro di denuncia e sensibilizzazione contro la violenza sulle donne

Il libro "Venere siamo noi" è il frutto di un duro lavoro sul territorio dell'Associazione La Consapevolezza di Venere Onlus, che aiuta le donne a uscire dalla spirale di violenza per rinascere

"Venere siamo noi" è più di un libro, rappresenta una speranza per migliaia di donne chi si ritrovano nel racconto delle protagoniste del volume, cinque tra le tante donne che negli anni si sono rivolte all’Associazione La Consapevolezza di Venere Onlus, impegnata sul territorio per fornire aiuto concreto alle donne in difficoltà. Le storie delle cinque protagoniste che sono riuscite a spezzare le catene della violenza, sono l'appiglio per altre donne, che con il supporto di professioniste e volontarie possono iniziare un cammino di salvezza e di rinascita lontane da chi ha causato loro un dolore fisico o mentale. Sono tantissime, in tutto il Paese, le donne che hanno subito e subiscono violenze, abusi e discriminazioni di vario genere ma che non hanno ancora il coraggio di farsi riconoscere lo status di vittime. È per loro, da loro, che nasce Venere siamo noi, libro i cui proventi contribuiranno al finanziare il progetto di apertura degli sportelli di ascolto a Milano.

I cinque racconti che costituiscono la spina dorsale del libro sono accompagnati da altrettanti contributi di artisti e poeti, che con immagini e parole hanno voluto incorniciare le storie delle donne coraggiose che a un certo punto hanno deciso di dire basta e con coraggio hanno chiesto aiuto all'associazione. Alessandra Corbetta, Alfredo Panetta, Edoardo Penoncini, Biancamaria Savo e Annalisa Teodorani sono i poeti dialettali italiani che hanno prestato le loro parole al progetto del libro. Luciano Angeleri, Giulia Bilancetti, Giovanni Cerri, Cristiana De Pedrini e Aldo Palma sono, invece, gli artisti che hanno dato un'immagine alle storie del libro, disponbili a contribure al progetto anche tramite la cessione onerosa delle loro opere.

Le donne che si sono rivolte all'associazione hanno trovato professioniste capaci di prenderle per mano per accompagnarle in un percorso interdisciplinare complicato, a volte tortuoso, che le ha però condotte verso la luce, ridando loro dignità e, quindi, una nuova vita. Le violenze raccontate in Venere siamo noi sono di diverso tipo, tutte accomunate dal fatto che le vittime sono tali solo perché donne. La violenza non ha una sola faccia, ma sono tante le sfumature e spesso non tutte facilmente riconoscibili. Per questo motivo il libro può aiutare le donne ad aprire gli occhi sulla loro condizione, rendendole consapevoli di avere bisogno di un aiuto. Presso l’Associazione La Consapevolezza di Venere Onlus si trova un pool affiatato di professioniste d'eccellenza in ogni ambito pronte a supportare le donne dal punto di vista psicologico ma non solo, perché una vittima di violenza ha spesso bisogno anche di un aiuto legale, talvolta economico e patrimoniale.

L’Associazione La Consapevolezza di Venere Onlus è nata dall'idea delle socie fondatrici: Cristina Scarsciotti psicologa e psicoterapeuta, Maria Antonietta Colaprico avvocato di diritto civile, Ilaria Urzini avvocato di diritto penale, Lorenza Picolli dottore commercialista, Paola Gonella counselor e Presidente. Insieme a loro opera un team di volontarie che si sono unite successivamente e che offrono il loro contributo concreto per la causa.

Il libro Venere siamo noi da ottobre è disponibile alla vendita su Amazon e il prossimo sabato 14 novembre verrà presentato ufficialmente nell’ambito della manifestazione Book City 2020 durante un evento virtuale a partire dalle 10.30. Saranno presenti Maria Letizia Mannella, Procuratore Aggiunto presso il Tribunale di Milano, Paola Gonella e Ilaria Urzini. Giovedì 12 novembre, invece, è stato organizzato un evento benefico presso l'Area Zelig di viale Monza 140 a Milano. Il ricavato dalla vendita dei biglietti e dalle donazioni spontanee andrà a finanziare il centro di ascolto sul territorio. Per maggiori informazioni è possibile scrivere a contattaci@laconsapevolezzadivenere.it o telefonare al numero 392-3569432.

Inoltre, l'Associazione La Consapevolezza di Venere Onlus, anche quest'anno intende consegnare il Testimone Rosa del Volontariato ad una donna volontaria di altra associazione che si è particolarmente distinta per la sua opera. L'evento è in programma il prossimo sabato 28 novembre 2020 dalle 10.30 presso la Sala Conferenze di Palazzo Reale, in piazza Duomo 12 a Milano.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

sullarivadelfiume

Lun, 09/11/2020 - 15:55

Con i governi amici di qua e di là dell'Oceano la mafia transfemminista-arcobaleno cerca di sferrare l'attacco definitivo. Paura di perdere l'opportunità irripetibile.

Slomb

Mer, 11/11/2020 - 17:40

E della violenza delle donne sugli uomini? Lo scriviamo un bel libro su quelle donne e figlie che denunciano i padri e i mariti per abusi sessuali inesistenti? Che ne dite?