Politica

Ddl sulle intercettazioni Montezemolo è con Sky: "Strumento necessario"

Non si arresta la polemica sul ddl intercettazioni. il presidente della Ferrari: "La privacy va tutelata ma lo strumento resta fondamentale in molte indagini". Il relatore Centaro (Pdl) intende ritirare l'emendamento che aggrava le pene per i giornalisti

Ddl sulle intercettazioni 
Montezemolo è con Sky:  
"Strumento necessario"

Torino - Non si arresta la polemica sul ddl intercettazioni. "Credo che ci sia la necessità di tutelare la privacy. E' una pratica non più accettabile nei confronti dei cittadini". Entra così sul dibattito sul disegno di legge sulle intercettazioni Luca Cordero di Montezemolo presidente di Ferrari, a margine delle celebrazioni per gli 80 anni della Pininfarina. Dall’altra però, secondo Montezemolo, le intercettazioni rappresentano "uno strumento fondamentale in tante indagini e processi".

Condivido linea degli editori "Io condivido la linea degli editori e ho visto anche come un editore serio, importante e innovativo come Sky segnali un’anomalia rispetto agli altri paesi europei", ha aggiunto Montezemolo.

Frattini: una barbarie che deve finire "Tanti italiani hanno sofferto la barbarie di vedere notizie private apparire sulle prime pagine dei giornali senza controllo, senza nessun filtro. Questa barbarie deve finire". Così ai giornalisti il ministro degli Esteri Franco Frattini sulle intercettazioni. "Siamo il governo leader in assoluto negli ultimi venti anni per la lotta al crimini organizzato e alla mafia - ha aggiunto frattini - per cui tutto quello che servirà per combattere la mafia, incluse le intercettazioni, non sarà né toccato, né ridotto, ma un’altra cosa è la libertà di diffondere notizie che devono restare riservate".

Fnsi chiama i direttori "La notizia prima di tutto, fermiamo la legge bavaglio". È sotto questo titolo-striscione che la Federazione nazionale della stampa ha chiamato a raccolta i direttori delle principali testate italiane per parlare della legge sulle intercettazioni. Lunedì alle 15 nella sede della Fnsi a Roma, e in collegamento con il Circolo della stampa di Milano, si confronteranno, tra gli altri, su questo tema: Ferruccio De Bortoli, Vittorio Feltri, Mario Calabresi e Gianni Riotta da Milano; Ezio Mauro, Concita De Gregorio e Norma Rangeri, da Roma.

Commenti