Con diciassette gradi Genova la città più calda

Dal gelo al caldo. A solo quattro giorni dalla grande nevicata della scorsa settimana, ieri è stata registrata a Genova una temperatura massima di 17 gradi. Genova quindi città più calda d'Italia, a pari merito con Napoli e Roma Fiumicino. Solo venerdì scorso la temperatura massima era di 3 gradi. In quattro giorni, quindi, il termometro è salito di 14 gradi.
E mentre la temperatura gradevole ed il cielo sereno hanno favorito le passeggiate in corso Italia col maglione sulle spalle, la giunta regionale ligure era impegnata a chiedere al governo nazionale, «se ne sussistono i presupposti, la proclamazione dello stato di calamità naturale per l'intero territorio ligure, in conseguenza delle recenti precipitazioni nevose e a fornire, indipendentemente da tale proclamazione, un sostegno finanziario con fondi della Regione ai piccoli comuni dell'entroterra per le spese straordinarie sostenute per lo sgombero della neve». Lo ha stabilito un ordine del giorno (primo firmatario Ezio Chiesa, Ds, ma sottoscritto da consiglieri di tutti i gruppi) approvato ieri dal consiglio all'unanimità. La giunta dovrà valutare inoltre «l'opportunità di dotare di mezzi spazzaneve i centri operativi presenti nelle zone soggette a maggiori precipitazioni».