"Non possiamo chiuderci dentro come la Chiesa delle catacombe"

Don Lino, il prete della "Messa proibita" a Cremona, è convinto di essere nel giusto

Don Lino Viola, un sacerdote incaricato a Gallignano, in provincia di Cremona, ha celebrato una Messa con 12 persone. L'episodio è balzato agli onori delle cronache soprattutto per via dell'intervento di almeno un carabiniere, che è entrato all'interno della chiesa durante la celebrazione. Nessuna autorità, stando al pensiero del cardinale Angelo Becciu, che ha parlato dell'accaduto su Twitter, può sospendere una funziona religiosa. La diocesi cremonese, però, ha in qualche modo rimprovarato don Lino. L'accadimento è interessante. Anche perché riguarda in qualche modo la querelle sulle "chiese chiuse". Molti fedeli, in specie dopo il fatto della parrocchia di Gallignano, stanno chiedendo di poter ricevere di nuovo i sacramenti, dunque di poter presenziare alle Messe. Papa Francesco stesso, in uno dei suoi ultimi interventi pubblici, ha chiarito come questa non possa essere considerata la "Chiesa vera". L'Ecclesia è fondata sui sacramenti, che per il popolo cristiano-cattolico rappresentano sempre un'urgenza spirituale.

Don Lino Viola, si sente l'autore di una "Messa clandestina"?

"Domenica diciannove aprile, alle ore 10, ero intento a celebrare la Messa parrocchiale. Noi possiamo celebrare la Messa. E questa facoltà dipende da un decreto del Ministero dell'Interno. Quello del 27 marzo, che afferma che le liturgie non sono proibite e che si può celebrare la Messa senza la presenza del popolo, ma con l'assistenza degli accoliti, ossia quelle persone che rendono dignitoso il rito. Parlo dei cantori, dei chierichetti, dei lettori, dell'organista e di quant'altro. Quella domenica, oltre me, erano presenti altre dodici persone. Possiamo definirli accoliti, così come li chiama il decreto. Se non altro perché favorivano la liturga della parola e la liturgia eucaristica. Ma il fatto principale è un altro...".

Quale?

"Tanti non lo rilevano: il carabiniere che si è recato all'altare dopo la mia omelia ha contestato che io non potevo celebrare la Messa, stante il decreto ministeriale del 25 marzo. Quello che afferma, mediante l'articolo 1, comma 2, lettera h, che tutte le funzioni religiosi e civili sono abolite. E questo il carabiniere lo ha rimarcato, mettendomi sotto il naso quel decreto, con la parte di riferimento del testo che era sottolineata con l'evidenziatore. Io non contesto l'accaduto. Io mi sono indignato perché ho tutto il diritto di celebrare...".

Le contesteranno però che 12 persone sono troppe come accoliti...

"Quello che mi ha fatto indignare deriva dal fatto che il carabiniere non mi ha contestato questo decreto (Don Lino si riferisce al decreto del 27 marzo, ndr), ma quello precedente. Questo mi ha indignato".

Avrà visto che il cardinal Angelo Becciu ha scritto una riflessione su Twitter...

"Sì. Mi ha telefonato anche il cardinal Konrad Krajewski, l'elemosiniere del Papa, che mi ha espresso la sua solidarietà".

Lei è dunque d'accordo con Becciu: le autorità non possano sospendere le Messe...

"Ma è il ministero dell'Interno, che peraltro ha inoltrato il decreto a monsignor Ivan Maffeis, sottosegretario della Conferenza episcopale italiana, che ha stabilito che noi possiamo celebrare. Non è don Lino ad affermarlo. Basta che ci siano soltanti i cosiddetti accoliti. Domenica, quando ha celebrato il Papa, c'era anche il coro. Tra gli accoliti di Gallignano, c'erano due operatori che mandavano in onda, un organista, un lettore, una guida, un chierichetto...Si tratta di persone all'interno di una struttura di 500 metri quadrati. Persone dotate di mascherina, che non erano distanziate di un metro, ma di quattro metri. Il ministero non specifica il numero degli accoliti. Se avessero voluto contestarmi anche gli accoliti, avrebbero dovuto contestarmi il primo decreto, dicendomi: "Lei non può celebrare".

Ma lei pensa che le chiese debbano essere riaperte alla partecipazione del pubblico?

"Non tocca a me dirlo. Spetta ai medici ed ai virologi. Io, quando celebro la Messa, cerco di non avere il concorso del popolo. Di solito, quando celebro, presenziano sette accoliti. Questa volta ce n'era qualcuno di più? Ma cantavano. Avevano la mascherina ed erano distanziati di quattro metri. Non possono essere chiamati "popolo"".

Il vescovo però le ha scritto una lettera...

"Sono amareggiato. Gli ho telefonato ed ho scritto una lettera alla Curia. Il vescovo ha stigmatizzato dicendo che ho celebrato a porte aperte. Si tratta di una norma canonica, quella delle porte chiuse, che ho rispettato e rispetterò. Anche se non sono d'accordo: non possiamo chiuderci dentro come la chiesa delle catacombe. Ma il vescovo non ha stigmatizzato il gesto del carabiniere che si è recato sull'altare, come ha fatto invece il cardinale Becciu".

La multa la paga?

"Mi sono già rivolto agli avvocati. L'azione legale contro l'abuso di ufficio è partita. Lui (il carabiniere, ndr) mi ha contestato il decreto del 25 marzo, che era stato superato da quello del 27 marzo".

La zona di Cremona è stata interessata dalla pandemia da Covid-19. Cosa state facendo come realtà parrocchiale?

"Noi, a livello pastorale, stiamo facendo tutto via streaming, compresa la Catechesi. Anche noi, poi, cerchiamo di fare attività caritative. Per quanto nel mio paese non ci siano situazioni di povertà gravi. Abbiamo consegnato 4-5 quintali di materiale alla mensa dei poveri della Caritas diocesana. Quello che mi dispiace è che i malati non possano essere visitati: esiste un pericolo di infezione. Cerchiamo di pregare e di fare quello che possibile. Io, con i miei, anche tra gli ospedalizzati o in corsia, ho mantenuto un contatto telefonico. Telefono anche a coloro che sono in quarantena".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 23/04/2020 - 10:07

Abuso di ufficio. Il sacerdote poteva tranquillamente continuare a celebrare la S. Messa da solo. Il poverino in divisa ha invece preteso di sospendere su ordine del Sindaco la celebrazione del rito e non solo ciò che gli era eventualmente consentito, di allontanare i fedeli nel caso in cui non fossero state rispettate le distanze previste per legge. Siamo in una dittatura massonica che come noto vuole solo togliere libertà di culto ai cristiani.

mzee3

Gio, 23/04/2020 - 10:11

sto è l classico soggetto arrogante e talebano. Va sanzionato! L'unica cosa che a mio avviso c'è stata ed è un errore.. il milite doveva aspettare la fine della messa per contestargli la violazione.

mimmo1960

Gio, 23/04/2020 - 10:20

Per beatoangelico. Ma quale dittatura, si è bevuto il cervello?? questo è un paese democratico, chi ha sbagliato paga! Vivete ancora ne 20° secolo, incredibile!!

indietrotutta

Gio, 23/04/2020 - 10:27

Come arrampicarsi sugli specchi tentando di evitare lo scivolone aggrappandosi a un decreto piuttosto che un altro. Don Lino si prenda cura di se stesso e ricordi che se il virus (speriamo mai) busserà alla sua porta non sarà il vangelo a rispondere ma la medicina. Prosegua con le sue preghiere quindi. Lo faccia però su skype.

claudioarmc

Gio, 23/04/2020 - 10:57

Forse neanche durante la rivoluzione francese si è osato profanare una chiesa durante una Messa

Nicola48ino

Gio, 23/04/2020 - 10:59

L'elettricista del papa è stato solidale col prete? Ditegli al polacco che la guerra è finita 75 anni fa e che i polacchi hanno razziato tutto ma proprio tuttobe che paghi la corrente dei mantenuti no global e il prete va multato perché c 'era un decreto che proibisce adunate se...... e.

amicomuffo

Gio, 23/04/2020 - 11:12

la messa può anche essere seguita anche in Streaming...siamo nel 21° secolo.....

Ritratto di Leonardo78

Leonardo78

Gio, 23/04/2020 - 11:19

Qual è la posizione della chiesa? Giusta la messa in sfregio alle leggi contro la pandemia? Cosa fa la chiesa oltre a STANZIARE (sì certo) IL SUO IMMENSO PATRIMONIO A SOSTEGNO DEGLI INDIGENTI?

Nonmimandanessuno

Gio, 23/04/2020 - 11:22

Cari commentatori, la possibilità di andare in piazza a festeggiare il 25 aprile, dell'Anpi, da modo a tutti -meno gli ignoranti- di capire che questa non è democrazia, e comunque non si può contravvenire quanto sottoscritto col Concordato. Il sacerdote in futuro impari a cantare "brutta arrivederci" e nessuno lo disturberà più.

Libertà75

Gio, 23/04/2020 - 11:26

siamo alla dittatura comunista, solo in tali regimi ci si è permesso di perseguire dei preti mentre celebravano messa

Libertà75

Gio, 23/04/2020 - 11:29

mimmo, solo in un paese in deriva dittatoriali si approvano disposizioni di legge in aperto contrasto con la costituzione, sarebbe forse il caso che rileggessi gli artt 7, 19 della Costituzione e magari i patti lateranensi (soprattutto l'art. 2)... la deriva dittatoriale è certificata dalla quantità infinita di minus che applaudono allo stupro perpetuato a danno della costituzione, esattamente come avvenne un secolo fa.

Giorgio Colomba

Gio, 23/04/2020 - 11:30

L'elicottero che cala sul solitario bagnante come neanche Apocalipse Now e l'incursione dei militi in chiesa per intimare al prevosto di interrompere la messa campeggeranno nei futuri libri di Storia come simbolo del crepuscolo di questa Repubblica ideologica nata da Piazzale Loreto e dai brogli elettorali nel referendum del '46.

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Gio, 23/04/2020 - 11:33

La Caritas? Quella che segue gli immigrati come le pupille dei suoi occhi ed è connivente con chi vuole l'invasione d'Italia? Però se a uno piace seguire la messa, che lo faccia pure, perché vietarlo? Rispettino solo le distanze di sicurezza e il prete non faccia politica durante la predica . Però si ricordino di stare attenti che il prete sia un uomo degno, diversamente la messa non vale niente.

ruggerobarretti

Gio, 23/04/2020 - 11:34

E' gia' accaduta una volta una cosa simile: El Salvador, Arcivescovo Oscar Romero. La profanazione dell'Altare non e' cosa normale. E scanso equivoci lo dice un cristiano molto poco praticante. Altro esempio della scarsa, scarsissima elasticita' mentale ed in questo caso anche profonda ignoranza. Mi dispiace per gli ultras incondizionati delle forze dell'ordine, ma con elementi simili ci rimette la credibilita' di tutta la famiglia.

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 11:41

@mimmo1960, caro signore prima di offendere gli altri con frasi del tipo "si è bevuto il cervello", perché non riflette un attimo? 1) Nella costituzione il diritto alla libertà religiosa è nell'articolo 19 2) Nella costituzione il diritto alla salute è nell'articolo 32 Premesso che per me la libertà religiosa è equivalente ad un diritto di salute spirituale ed è superiore al diritto alla salute materiale... e premesso che IO avrei messo il diritto alla libertà religiosa nell'articolo 1 ... DOMANDA1: Secondo Lei perché i padri costituenti hanno messo la libertà religiosa 13 articoli prima del diritto alla salute? DOMANDA2: Perché nel giorno di Pasqua non era possibile celebrare la messa pubblica (E' la festa più grande dell'anno per noi cattolici) ma due giorni dopo era possibile andare in libreria a comprare un libro (attività voluttuaria)? continua ...

baio57

Gio, 23/04/2020 - 11:43

Sono ormai due mesi che il Pampero ed i porporati non aprono bocca ....

carlo196

Gio, 23/04/2020 - 12:02

Perché i carabinieri non fanno un giretto nei vari supermercati dove c'è un ammasso di gente altro che in chiesa e dove, in questo caso, i partecipanti erano ben distanziati?

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 12:11

continuazione ... @mimmo1960 DOMANDA3: Dato che per Lei e per il governo la salute è così importante, perché non vietate il fumo che causa decine di migliaia di morti con sofferenze atroci tutti gli anni? (Io non fumo ma rispetto la libera scelta dei maggiorenni) DOMANDA4: Dato che per Lei e per il governo la salute è così importante, perché non vietate l'uso dell'automobile che causa migliaia di morti innocenti ogni anno sulle strade italiane? (Io sarei contrario al divieto) DOMANDA5: Prima di offendere, ha verificato di aver acceso l'inerrutore del suo proprio cervello?

mimmo1960

Gio, 23/04/2020 - 12:18

Per Fermi e Libertà75. Mi scuso se ho detto "si è bevuto il cervello" ma nessuno puo' dire che "Siamo in una dittatura massonica", i carabinieri vanno rispettati, se ha sbagliato paga senza polemizzare, poverino a chi??

giangar

Gio, 23/04/2020 - 12:27

Non drammatizziamo le situazioni, in questi momenti non fa bene a nessuno. La Rivoluzione francese, Monsignor Romero, cosa c'entrano? Il poliziotto che ha interrotto la Messa non ha certo agito "in odium fidei", ma solo pensando di fare il suo dovere. Non è vero che la Chiesa abbia taciuto. Mons. Becciu, collaboratore del Papa, ha ribadito,anche se con toni sdrammatizzanti, che interrompere una celebrazione non è consentito. Leggere poi che una Messa non ha alcun valore se celebrata da persona "non degna" mi fa veramente rabbrividire.

silvano45

Gio, 23/04/2020 - 12:32

Non c'è un magistrato che non sia di sinistra un avvocato un costituzionalista che denunci sia il presidente del consiglio che il ministro interno per usare leggi e metodi contro gli italiani come droni vergognosi illeciti incostituzionalità roba da ventennio fascista e non può essere tutto giustificato dalla salute visto che poi hanno dimostrato di essere incapaci

mimmo1960

Gio, 23/04/2020 - 12:33

Per Fermi. Nessuno deve permettersi di offendere i carabinieri e questo paese, ok??

paco51

Gio, 23/04/2020 - 12:41

mimmo 1960: secondo me hanno perso molto del rispetto che la gente aveva, li hanno delegati a fattorini di pc, ci danno la caccia a noi invece che ai delinquenti, ci cacciano con i droni! mah! Brutta cosa! perché non hanno fermato il Papa che va a spasso per roma in territorio italiano senza rispettare i divieti? andava fermato e sanzionato anche lui"! mah! viti i decreti e chi li scrive è da ridere! almeno un linguaggi legale minimo minimo lo poteva usare. " h) sospensione delle cerimonie civili e religiose, limitazione dell'ingresso nei luoghi destinati al culto" che significa " limitazione dell'ingresso" non è certo " divieto di ingresso". mah!

ruggerobarretti

Gio, 23/04/2020 - 13:02

giangar: Romero e' una ovvia iperbole. Ma il risultato non cambia: il milite, ignorante, ha commesso una profanazione. E non e' cosa di poco conto, di solito queste cose le facevano e forse ancora le fanno (Cina) in certi regimi dittatoriali.

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 13:10

@mimmo1960. Eh nò, ancora non ci siamo!!! 1) Lei deve chiedere scusa direttamente a beatoangelico; Non deve rivolgersi né a me né a Libertà75 né a un generico pubblico. Chieda scusa a beato... 2) Non usi un cattivo stile di espressione che si presta ad ambiguità o ad indulgente verso se stesso "(MI) SCUSO (SE) ho detto ... (MA NESSUNO) ... Mi spiego: Non usi una proposizione condizionale (SE) che si riferisce alle ipotesi. Non è una ipotesi! E non usi il verbo scusare al riflessivo (MI ossia io scuso me stesso). Le suggerisco che cosa direbbe pressapoco un persona INTEGRA: "Signor Beatoangelico, Le chiedo scusa per aver ..." Continua ...

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 13:21

continuazione ... @mimmo1960. Sembra nel merito che lei stia dimenticando anche l'articolo Art. 19 che tutela la libertà di espressione e di opinione. Il signor beatoangelico ha il diritto di dire "che siamo in una ..." E' forse un'espressione un po' forte e certamente non è stata motivata ma io sono d'accordo con beatoangelico DOMANDA: Forse Lei non ha mai sentito parlare di una organizzazione privata simil-massonica che si chiama "gruppo Builderberg"? DOMANDA: Forse Lei non ha mai sentito che al Bilderberg hanno partecipato persone come Mario Draghi, Ignazio Visco, Romano Prodi, Enrico Letta, Carlo De Benedetti e Gianni Agnelli e Lilli Gruber ... continua ...

TitoPullo

Gio, 23/04/2020 - 13:23

Ehhhhh....che inutile "romanzo" per una banalita' simile!!Il milite ha fatto il suo dovere a tutela della salute di uno stato LAICO E REPUBBLICANO!I morti che tutti i giorni continuano e continueranno ad accompagnarci per molto tempo ancora sono a testimoniare che la situazione sanitaria é molto seria!!Quindi signori Sacerdoti, Vescovi, Cardinali e Santo Padre incluso dovete capirla ed adattarvi!Con tutto il rispetto per il Trascendente ma i morti, purtroppo, fanno parte di questa vita che tutti ,VOI COMPRESI, desiderano abbandonare il piu' tardi possibile!!

Darth

Gio, 23/04/2020 - 13:24

Un sacrilegio del genere non si vedeva dai tempi dell'Albania di Hoxha. O forse si vede ancora nella Cina di Xi, non a caso presa a modello da Conte e soci.

Nebbiafitta

Gio, 23/04/2020 - 13:28

Art. 405 del C.P. altro che DPCM.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 23/04/2020 - 13:35

La salute dell'anima è necessaria non meno la fisica. Mens sana in corpore sano. Proibire la liturgia come i segni di pietà popolare è condannabile.

INGVDI

Gio, 23/04/2020 - 13:36

Atto sacrilego e criminale dei carabinieri (interrompere o disturbare una funzione religiosa è reato, lo ha stabilito la corte costituzionale in base all'art. 405 del codice penale). Mandante il sindaco di Soncino. Il resto? Solo chiacchiere. Penoso l'atteggiamento del vescovo.

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 13:49

continuazione ... @mimmo1960. DOMANDA Forse Lei minimizza il fatto che i giornalisti come la Gruber, i quali non diano le notizie o che "selezionino" le notizie da dare, vengono meno ai principi e come minimo non sono più degni di alcuna stima (Al Builderber si riunivano per una degustazione di cognac? Per augurarsi Buon Anno?) E PIU' IMPORTANTE DI TUTTO, sembra che Lei mi attribuisca la possibilità di offendere i carabinieri (Molto male). NON SI PUO' OFFENDERE NESSUNO!!! Ma si può criticare CHIUNQUE su fatti precisi, anche il Papa e il Presidente della Repubblica. L'unico che ha decisamente offeso qualcuno qui è stata LEI!!!! DOMANDA: Dove ho scritto che si può offendere i carabinieri? O dove li ho offesi?

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Gio, 23/04/2020 - 13:52

Suvvia in alcune occasioni si deve adoprare il buonsenso. In questo caso, e mi duole scriverlo, il carabiniere ha sbagliato. La Santa Messa celebrata in una Chiesa non viene mai interrotta e il medesimo non aveva l'autorità per farlo, ci mancherebbe altro. Attendeva il termine della celebrazione e poi contestava l'eventuale infrazione al Parroco. Al limite, Messa durante, poteva far uscire i fedeli in eccesso. E' stata un'esibizione forzata di potere.Lo avrei voluto vedere all'opera in un'altro contesto con personaggi che non fossero un prete cattolico ed i suoi fedeli.... (potrei fare qualche esempio). Si sarebbe comportato allo stesso modo?

GPTalamo

Gio, 23/04/2020 - 13:52

Questo fatto dimostra che "libera Chiesa in libero Stato" sono solo belle paroline vuote. Non esiste l'indipendenza tra Stato e Chiesa, ma la realta' dei fatti e' che lo stato laico (= ateo) tiene prigioniera la Chiesa. Al giorno d'oggi, la guerra tra animali e timorati di Dio la hanno vinta gli animali.

GPTalamo

Gio, 23/04/2020 - 13:57

@claudioarmc, ti stai sbagliando: si calcola che durante la rivoluzione francese siano stati "giustiziati" circa 100.000 tra sacerdoti, suore, e religiosi, in nome della ragione dei lumi. I conventi sono stati chiusi per obbligo di legge: molto bella la opera "Dialoghi delle carmelitane" di Poulenc, che traccia uno spaccato dell'epoca.

rasiera

Gio, 23/04/2020 - 14:02

Don Lino Viola SANTO SUBITO! Premesso che sono agnostico, ha avuto le p@lle, a 80 anni, chapeau. Se alle FdO avesse importato una cippa della salute pubblica, avrebbero interrotto, d'autorità. L'unica cosa che importa davvero è fare cassa!

maurizio-macold

Gio, 23/04/2020 - 14:06

Signor BEATOANGELICO (10:07), lei parla di "dittatura massonica" perche' un carabiniere svolge il suo mandato per la sicurezza dei cittadini? Ma si rende conto di quello che dice?

Libertà75

Gio, 23/04/2020 - 14:07

chiunque conosca un po' di diritto non può difendere questo governo, il vero problema è che siamo un popolo di ignoranti che si è bevuto il cervello e preferisce insultare il prossimo perché studiare costa fatica.

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 14:10

@TitoPullo, Ancle Lei sembra dimenticare o non sapere che la Costituzione tutela prima il diritto alla salute spirituale, o libertà di religione, che il diritto alla salute. Legga il mio commento "Fermi Gio, 23/04/2020 - 11:41". L'unica cosa chiara qui è che il governo incapace, per nascondere le sue incapacità di fare i test virali, di procurare DPI (dispositivi di protezione individuali) adeguati, di gestire in anticipo ciò che si sapeva che sarebbe successo ha risolto il problema chiudendoci in casa: davvero dei FENOMENI! Faccia meno chiacchiere e mi stupisca con dei ragionamenti fattuali!!! Mi piace essere sorpreso da discorsi intelligenti

ziobeppe1951

Gio, 23/04/2020 - 14:21

Fermi...fermati un attimo, tira il fiato..Per quanto mi riguarda, mi reputo fortunato perché non frequento certi luoghi

Una-mattina-mi-...

Gio, 23/04/2020 - 14:22

SUCCEDE SOLO IN ITALIA: PAESE IN PREDA AL DELIRIO BIO-FASCISTA

TitoPullo

Gio, 23/04/2020 - 14:28

XFermi : Non é mio compito stupirla ed inoltre non mi interessano le sterili polemiche.Punto.Abbia una buona giornata.

giangar

Gio, 23/04/2020 - 14:29

@ruggerobarretti 13:02 - Mi permetta di obbiettare, almeno sul piano formale. Dicendo "E' gia' accaduta una volta una cosa simile: El Salvador, Arcivescovo Oscar Romero", lei non ha usato un'iperbole, ma una similitudine. Il mio intervento era teso ad evitare estremizzazioni della discussione, perchè anche alle iperboli c'è il rischio che la gente finisca per credere che siano reali. Leggendo il tenore dei commenti successivi, mi pare che ci siano alcuni che veramente credono che qui ci sia il rischio di veder negata la libertà religiosa. E' stato un atto avventato e scorretto del poliziotto, ma non ne proporrei certo l'incriminazione o la scomunica.

ruggerobarretti

Gio, 23/04/2020 - 14:30

alle ore 14:06 poteva mancare il sapientone tra i sapientoni a proporci la sua dotta ed arguta riflessione. E pone pure domande!!! Come se avesse fatto un intervento intelligente. Ma questa e' d'altronde la sua peculiarita'!!!!!

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Gio, 23/04/2020 - 14:42

La buonanima del cardinale Poletti, una volta disse: "ci sono vescovi che sono fedeli sia al papa che al re, ...di più al re"

mimmo1960

Gio, 23/04/2020 - 14:45

per fermi. Qui parliamo di offese non di critiche.

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 14:52

@ruggerobarretti. Condivido al 100% ciò che Lei afferma. Il sapientone non ha capito neanche la profondità (nella brevità) del commento Gio, 23/04/2020 - 10:07

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 15:04

@mimmo1960. Lei ha offeso beatoangelico. PUNTO. Quando, IO o QUALCUN'ALTRO, ABBIAMO OFFESO I CARABINIERI? sono davvero curioso!!! Mi sono perso qualcosa? Le faccio notare che Lei non risponde mai (ed è libero di farlo) ma almeno chieda scusa a beatoangelico (è Suo dovere) e smentisca la Sua velata insinuazione chi io permetterei di offendere i Carabinieri (IO RISPONDO ALLE SUE DOMANDE)

guido.blarzino

Gio, 23/04/2020 - 15:12

Le chiese non godono di extraterritorialità. Controllate in rete l’elenco delle zone extraterritoriali della Santa Sede. Il carabiniere ha compiuto il suo dovere ed è ridicola la difesa del Prete che si arrampica sugli specchi per l’errore nella citazione del decreto. Allora conosceva il decreto da rispettare e quindi è in malafede. Aggravante

cotia

Gio, 23/04/2020 - 15:48

Dal racconto riportato, il carabiniere avrebbe sicuramente commesso un reato di falso ideologico avendo contestato un decreto nullo e se poi ha bloccato la messa pur essendo stato informato del suo errore, allora c'è anche l'abuso di potere .

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 16:03

@guido.blarzino. DOMANDA: Le pare che una chiesa (edificio) sia una piazza? DOMANDA: Le pare che la Santa Messa sia assimilabile ad una manifestazione sportiva? DOMANDA: Lei sa cosa sta succedendo durante la Santa Messa (ovviamente per i Cristiani, tutelati in tale momento dall'articolo 19)? DOMANDA: Ha calcolato quanti metri quadri aveva ciascuno a disposizione? RISPOSTA: E' probabile che fossero 60 m2 a testa @Tutti coloro che vogliono dialogare: DOMANDA: perché certi mussulmani possono violare le leggi italiane (Burka ad esempio che non è imposto dalla loro religione), difesi da certa sinistra anticristiana, MENTRE in questo forum c'è chi incoraggia la violazione della libertà cristiana di non essere interrotti nel rito più cristiano che esista? Vergogna!!! Tanta più vergogna per chi, a parole, difende i diritti di tutti (anche certi diritti che non dovrebbero essere tali come (solo come esempio l'utero in affitto)

steacanessa

Gio, 23/04/2020 - 16:09

Un vero Prete e un carabiniere probabilmente compagno.

Ritratto di Trinky

Trinky

Gio, 23/04/2020 - 16:39

Libertà75....se vuole dire messa davanti alla gente, fregandosene bellamente delle leggi italiane, lo vada a fare in Vaticano dove chi comanda e decide è il suo capo! Non è che l'ha fatto perchè gli mancano le offerte di quelli che lo stanno ad ascoltare?

baio57

Gio, 23/04/2020 - 16:40

@ guido.blarzino @ mimmo60 Scommetto che siete di quelli che vanno due volte al super a riempire carrelli di igienizzanti ed alcool , lievito e farina per torte e pizze ,lasciando a bocca asciutta gli altri . Senz'altro siete anche solerti sentinelle sociali da balcone che di nascosto dietro la bandiera "ce la faremo", fotografate il vicino che passeggia col cane,inviandola agli sceriffi di quartiere,.Siete anche quelli che domani sempre sul balcone tutti in coro bella ciao . Ci scommetto.

Ritratto di Trinky

Trinky

Gio, 23/04/2020 - 16:41

Allora....se lui in fondo faceva una cosa davanti a solo 10 persone perchè io non posso fare una grigliata in casa con 5 amici? E queste 10 persone cosa avranno scritto sulla certificazione, che andavano a messa?

guido.blarzino

Gio, 23/04/2020 - 17:01

@fermi da tgcom24 "- Il giorno 17 aprile ha dichierato "Celebrare la messa senza popolo "è un pericolo", queste modalità a distanza sono legate "al momento difficile" ma non si può "viralizzare la Chiesa, i sacramenti, il popolo". Così Papa Francesco sottolineando che "è vero che in questo momento" occorre celebrare a distanza ma "per uscire dal tunnel, non per rimanere così" perché la Chiesa "è familiarità concreta con il popolo". "Questa non è la Chiesa, è una Chiesa in una situazione difficile". La sostanza dell'articolo è riportata da altri media. Ma lei legge quello che dice il Papa ? Oppure le sue considerazioni vanno oltre a quelle del Papa ? Anch'io non sono contento di rimanere in casa, anch'io spesso non sono d'accordo con le decisioni politiche ma devo rispettarle.

ruggerobarretti

Gio, 23/04/2020 - 17:03

giangar: probabilmente la liberta' di culto non viene intaccata, anche se con questi provvedimenti ci stiamo avvicinando, rimane pero' estremamente grave l'ignoranza di un servitore dello Stato. Non voglio credere all'arroganza ma la cosa che ha fatto quel carabiniere e' grave e non solo dal punto di vista formale. Ed io, beninteso, non e' che sia un "crociato" cosi' come non sono uno che attacca o tifa a prescindere per le forze dell'ordine.

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 17:24

@Trinky. DOMANDA Ha notato la differenza tra alcuni di noi e voi? Noi siamo liberali ossia non siamo contrari alla vostra libertà di gozzovigliare (un bene non essenziale) anche in questo frangente (purché non sia un assembramento). Voi ci vietate la libertà, che per alcuni di noi è più importante della salute materiale, di partecipare ad un sacramento che oltretutto è tutelato dalla costituzione (art.19) PRIMA del diritto alla salute materiale (art.32). DOMANDA: Lo stato ha tutelato il centinaio di medici di famiglia, morti a causa del virus, con i dispositivi di protezione individuali (DPI)? DOMANDA: Era la Lombardia che doveva fornire tali DPI o era Lo stato che doveva difendere i confini e prevenire la malattia proveniente dall'estero? LA CURA E' A CARICO DELLA REGIONE, LA PREVENZIONE E' A CARICO DELLO STATO!!! Gentile Trinky: ritorni pure alla sua grigliata e alle sue birre, che è meglio!!! Omen, nomen

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 17:46

@guido.blarzino vedo con dispiacere che Lei non risponde alle domande, non capisce o non vuole capire e anzi peggiora la situazione. IO NON SONO OBBLIGATO A LEGGERE QUELLO CHE DICE IL PAPA QUANDO NON PARLA EX CATHEDRA. Ho la mia coscienza e faccio riferimento al Catechismo della Chiesa Cattolica e a Gesù Cristo. S ono abbastanza grande per poter giudicare da solo ciò che è giusto. DOMANDA: Il papa stava parlando ex cathedra o no? Continua ...

MettW

Gio, 23/04/2020 - 17:57

Io non so perchè si può andare a lavorare, si può prendere la metropoliana, pressati come sardine, si può andare a fare la spesa al supermercato, ma non si può fare un funerale neppure a metri uno dall'altro. Perchè in tutto il mondo Europa compresa le messe non sono vietate e in italia si? Questo è assurdo e incostituzionale. La costituzione afferma che la libertà religiosa è una libertà inalienabile, ma a quanto pare si è liberi di portare i cani a cacare ma non si puà celebrare il funerale di un padre o il battesimo di un figlio neppure in dodici in una chiesa di 600 metri quadrati. Ha fatto bene il prete a denunciare il milite ignorante e arrogante che poteva fare le multe ai presenti ma non poteva interrompere la messa. Il decreto parla chiaro: il milite ha violato la legge e come è giusto fare multe ai cittadini che sbagliano è giusto denunciare carabinieri che abusano del loro ruolo.

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 18:04

Continuazione ... @guido.blarzino Lei dice "anch'io spesso non sono d'accordo con le decisioni politiche ma devo rispettarle". Nella Fermi, al college, parlò al padre Enrico (quello famoso) della disobbedienza civile e di Thoreau. Enrico disapprovò: "E' dovere del cittadino obbedire alla legge. Egli può provare a cambiare la legge ma dovrebbe obbedirle finché non è cambiata". Nella, abbastanza prontamente, domandò: "E cosa ne pensi di Hitler e Mussolini?" Enrico rispose "Hai ragione". La madre di nella Laura Fermi Capon era ebrea ed il nonno, ammiraglio della marina, era morto in campo di sterminio) Nella riflettette che non molti uomini erano aperti ad argomenti razionali ... purtroppo. Io dico: LE LEGGI SI DEVONO CRITICARE E A VOLTE, non spesso, VANNO ANCHE VIOLATE!!!

guido.blarzino

Gio, 23/04/2020 - 18:26

@baio57-1- non ha indovinato un solo punto sul mio conto. Io sono molto pragmatico: l'Italia è stato il primo Paese, dopo la Cina, ad essere investito dalla pandemia. Gli altri Paesi occidentali ridevano alle ns. spalle ed avevano fantasticato altre soluzioni. Ma dopo hanno dovuto ricredersi ed adottare invece il metodo Italia. Lei ha presente che dal governo Monti del 2012 sono stati ridotti i medici di base, i posti letto in ospedale e quelli in terapia intensiva ?

guido.blarzino

Gio, 23/04/2020 - 18:29

@baio5-2- Ha fatto qualche considerazione su questi fatti ? Ha letto che lo smart working agevolato dal governo ha messo a nudo uno dei ns. problemi oggi fondamentali ? Siamo uno degli ultimi Paesi attrezzati per il lavoro in remoto ? Lei ha attivato lo spid e si è reso conto di quanti enti pubblici non forniscono ancora le email per l'accesso ed in particolare quelli sanitari ? Nel frattempo cadono ponti. A parte il resto ci mancano mezzi di comunicazione e di trasporto : si rende conto di cosa significhi oggi nel mondo globale ? Out. Veda di tenersi informato e valutare i problemi reali del Paese. Pregare è una cosa diversa che dovrebbe unire e non contrastare

baio57

Gio, 23/04/2020 - 18:34

@ Trinky (16.39) ...gli mancano le offerte.... ? Mmmmmm dunque ,ammettiamo 50 centesimi a testa = 6 euro = 2 candele ,forse tre............. Ah ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah,...No dai , dimmi che stavi scherzando,anche se presumo di no, purtroppo . Fai giudizio Trinky ,suvvia ....

simone64

Gio, 23/04/2020 - 18:51

Fermi - scrive troppo. Le messe sono vietate come lo sono tutti gli assembramenti nei luoghi di culto. Punto. Tutto il resto sono chiacchere. Un sentito grazie alla redazione per la gentile pubblicazione

simone64

Gio, 23/04/2020 - 18:56

Il carabiniere ha fatto semplicemente il suo dovere. E va obbedito. Punto

baio57

Gio, 23/04/2020 - 19:02

@ guido.blarzino Monti nel 2012 ...la sanità...i ponti che crollano ...l'informatizzazione degli enti pubblici ....i mezzi di comunicazione ....il mondo globale...Ma che c'entra tutto questo minestrone con l'articolo , che va ben aldilà del singolo caso della chiesetta di periferia del prete e dei dodici fedeli,me lo spiega ?

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Gio, 23/04/2020 - 19:03

Si dovrebbe usare stesso peso e misura per tutti; assistere al volo planante sulle teste dei due o tre bagnanti, contemplare le immagini estatiche del solerte tutore della legge, che intima l'alt senza paletta al sacerdote, il ciclista solingo multato per eccesso di zelo atletico, il podista che supera i canonici duecento metri dal proprio domicilio fiscale, è meno ardimentoso dell'andare ad impedire, che si continui imperterriti e con sfacciataggine nausente, ai venditori di bamba, continuare il lercio lavoro.

baio57

Gio, 23/04/2020 - 19:12

@ simone64 Mettici anche qualche virgola. Punto.

guido.blarzino

Gio, 23/04/2020 - 19:16

@Fermi - Strano che lei chieda a me se il Papa parlava o meno ex cathedra visto che si considera così informato in campo religioso. In ogni caso il Papa è sempre il capo della chiesa cattolica ma lei dichiara pubblicamente che la sua interpretazione del catechismo vale di più. L'affermazione si commenta da sola.

ilrompiballe

Gio, 23/04/2020 - 19:23

mimmo1960 : se per caso non se n'è accorto, la libertà e la democrazia in Italia sono state sospese con un Decreto del Presidente del Consiglio, neanche sottoposto all'esame del Parlamento (sede del "popolo sovrano" di cui in genere ci si riempie la bocca). Infatti sono state sospese la libertà di movimento individuale, la libertà di riunione e assemblea,la libertà di culto, le libere elezioni, le attività lavorative. Se una persona ha questo potere, io la chiamo dittatura, non democrazia. La cosa strana è che il popolo sovrano si è immediatamente adeguato senza alcuna protesta (il che mi fa pensare molto,ma molto male).

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 23/04/2020 - 19:46

Vorrei dire al trinariciuto mcm3 che per tutti coloro che fanno rispettare le leggi, dovrebbe vigere il principio del Summum ius summa iniura. E' permesso stare in fila davanti al Supermarket, alla farmacia, al tabaccaio, al giornalaio ed entrare in più persone all'interno se si può mantenere la distanza di sicurezza, e non si può farlo invece per le Chiese? Nessuno può decidere che il cibo, il quotidiano, le sigarette, sono più importanti, per me che ci credo, del bene dell'anima.

Fermi

Gio, 23/04/2020 - 20:07

@guido.blarzino. Ho capito. Lei non sa cos'è la cattedra. RISPOSTA: No, il papa non stava parlando ex cathedra. Quindi non sono obbligato a fare ciò che dice. Infatti in questo caso, per me, il papa sbaglia. E' chiaro. Infatti in Polonia la Chiesa ha agito in modo più prudente e meno confusionario. Mi stupisca Lei con idee non banali!!!

Fermi

Ven, 24/04/2020 - 11:03

Esempio di soluzione: PREMESSA i sacerdoti possono dire fino a 3 messe al giorno. SOLUZIONE PROPOSTA: I parroci distribuiscano ai credenti che ne facciano richiesta dei numeri da 1 a 42. Le messe, invece di durare quasi un'ora durino dai 20 ai 30 minuti, riducendo al minimo le parti non essenziali come i canti, l'omelia et cetera. Continua ....

Fermi

Ven, 24/04/2020 - 11:20

continuazione ... . I sacerdoti vengano autorizzati a dire fino a 6 messe al giorno. In una settimana ci saranno 42 messe che permetteranno di diluire la densità dei fedeli per circa 30 volte. Infatti i fedeli potranno andare solo alla messa settimanale corrispondente al numero. Ogni settimana l'indice salterà di 6 per consentire a ciascuno di andare a messa alla Domenica ogni 6 settimane ... I bambini sotto ai 6 anni non vano a messa. Gli anziani vanno a messe "speciali" a bassa densità. ... Et cetera Et cetera. Questa è una soluzione razionale che un avvocatuncolo per caso presidente e la sua truppa non immaginerebbe mai. E forse neanche alcuni alti prelati che subiscono le leggi liberticide in modo passivo MORALE: C'è una bella differenza tra coloro che fanno domande ma sanno anche trovare risposte e soluzione, seppur perfettibili, e chi starnazza parole, parole, parole ...

simone64

Ven, 24/04/2020 - 11:45

Baio57@ adesso insegni letteratura ?

simone64

Ven, 24/04/2020 - 11:51

Baio57@ - sinistrosi con le lambo, imprenditori evasori, tutti insieme gesat (nel senso di chierichetti). Tutti assieme appassionatamente. Lei a che gruppo appartiene ?

baio57

Ven, 24/04/2020 - 11:56

@simone64 No .Punto.

baio57

Ven, 24/04/2020 - 12:24

@ simone64 Si vede che sei nuovo del forum,sono di Cdx ed ho un Vw Transporter che uso sia per recarmi al lavoro ,sia per le gare o le escursioni in bici,non sono praticante,quindi non gesat, cerco quando posso di far funzionare il cervello e non bere tutto quello che ti propina la "corretta informazione"( fanno pure gli spot su questo pensa un po' dove siamo arrivati) . Da come scrivi sei pure delle mie parti ,fai giudizio simone 64 . Punto.

simone64

Ven, 24/04/2020 - 12:33

Baio57@ seguirò il tuo consiglio

MettW

Ven, 24/04/2020 - 13:54

@Simone64 non punto ma due punti: Il carabiniere è tenuto a rispettare la legge persino più dei cittadini qualunque e dei preti perchè lui la legge oltre a rispettarla deve farla rispettare. Comportandosi come ha fatto ha violato sia la legge ordinaria che il decreto abusando della sua funzione in modo indecoroso. I preti e i fedeli che sbagliano possono essere multati, ma la Messa non si può interrompere. Questo dice la legge e questo deve fare un buon carabiniere invece di comportarsi come uno sceriffo da "oggi le comiche". Spero che la denuncia a questo carabiniere faccia il suo corso esattamente come le multe e che costui impari a sue spese che la legge deve rispettarla lui per primo se vuole che gli altri prendano esempio.

MettW

Ven, 24/04/2020 - 14:02

Voglio anche rimarcare la ignavia del vescovo che invece di difendere il suo parroco pluriottantenne dall'abuso del novello sceriffo ha rimproverato il vecchio prete. Come si vede la chiesa aperta e in uscita vale solo per la ciurmaglia clandestina o abusiva che circola libera sotto gli occhi di tutti, mentre 12 persone in una struttura di 500 metri quadri vengono prese di petto dalle potenti forze di polizia e multate sonoramente oltre che oltraggiate. Bel colpo e grazie anche al vescovo cuor di leone, forte coi deboli e muto coi forti. Persino l'elettricista capo del vaticano che opera abusivamente allacci e riallacci si è speso, mentre il vescovo se la prende con il povero prete senile. SCHIFO!!!

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 24/04/2020 - 17:42

MettW 14:02 - Concordo - "Est modus in rebus" (Orazio) - C'è una misura nelle cose.