Don Verzè nomina il suo erede

Domenica prossima don Luigi Maria Verzè, fondatore e presidente dell’ospedale San Raffaele di Milano, arriverà al traguardo dei 90 anni. Fra le tante autorità civili e religiose che nell’occasione renderanno omaggio al sacerdote anche il premier Silvio Berlusconi, amico personale di don Verzè e il cardinale Carlo Maria Martini. «Il futuro del San Raffaele è affidato ai miei collaboratori più vicini - ha dichiarato don Verzè in un’intervista a Panorama oggi in edicola - che da tanti anni si identificano in ciò che ho scritto. Dite che sono un prete manager. E allora state tranquilli: quello che c’è lo lascio in buone mani. Soprattutto in quelle di un amico fraterno, Mario Cal (attualmente vicepresidente della Fondazione San Raffaele, ndr)». Nell’intervista il fondatore del San Raffaele rivela anche di star lavorando «a un progetto a Verona, nella mia terra natale, che dovrebbe insegnare all’uomo come campare 120 anni sano nella mente, nel fisico e nell’anima. Con le scienze neurocognitive ci possiamo arrivare».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento