Donna attraversa sulle strisce travolta e uccisa da un camion

Fino a tarda ora non è stato possibile dare un’identità all’anziana signora, sembra sui 70 anni, travolta e uccisa ieri mattina a Corvetto da un autocarro. La vittima infatti era senza documenti, per cui i vigili urbani, dopo aver cercato inutilmente nel quartiere, attendono che qualcuno si faccia vivo per denunciarne la scomparsa.
Il tragico impatto è avvenuto verso le 9 in via Marocchetti 9 nel punto in cui la tangenziale, che arriva dall’Autostrada del Sole, ha un’uscita che si immette in piazza Corvetto. Il veicolo investitore, un Mercedes 311, poco più che un furgone, arrivava appunto dalla tangenziale. Alla guida P. M., milanese di 36 anni: l’uomo non si è accorto della povera donna che stava attraversando la strada, debitamente sulle strisce pedonali.
L’impatto è stato inevitabile, la povera donna è stata travolta, è finita sotto le ruote dell’autocarro ed è praticamente morta sul colpo. M. P. si è subito fermato per prestare soccorso, ha chiamato i vigili urbani e il 118 ma i medici, arrivati nel giro di pochi minuti, hanno solo potuto constatare il decesso dell’anziana. E prestare soccorso anche all’investitore, che dopo l’incidente è stato colto da malore.
A quel punto si trattava di dare un nome alla vittima che però non aveva con sé documenti. Un particolare che lascia pensare che la donna abitasse non distante e sia uscita per questo senza la borsa. I vigili hanno provato a interrogare i negozianti della zona, senza però ottenere spunti utili per identificare la pensionata. L’unica speranza pertanto è che qualche parente, o qualche vicino di casa nel caso l’anziana vittima vivesse da sola, si presenti dalla polizia per denunciarne la scomparsa.

Commenti