Dramma in Toscana: l'amico attraversa, non lo vede e lo investe

Usciti da un bar, andavano a ballare. Il conducente, salito in macchina, non si è accorto che l'amico passava davanti e l'ha ucciso

Travolto e ucciso sulle strisce pedonali dall' auto guidata dall' amico con il quale doveva andare a ballare.
L' incidente è avvenuto la scorsa notte a Montignoso dove viveva la vittima, Silvio Colle, un operaio di 23 anni. Colle stava attraversando sulle strisce un viale per andare all' appuntamento con l' amico, un coetaneo. Fatale è stata una distrazione del guidatore, secondo gli investigatori.
I due, assieme ad alcuni amici, avevano trascorso parte della serata al bar Gastone di Montignoso. Poi Colle e l' amico avevano deciso di fare notte fonda in un locale della Versilia.
È stato per questo motivo che l' amico di Colle è andata a prendere la sua auto, una Y10, che aveva parcheggiato poco distante dal bar. Mentre tornava a prendere l' amico, il guidatore della Y10 non si è accorto che Colle stava attraversando il viale sulle strisce e lo ha travolto uccidendolo.
Si attendono ancora gli esami tossicologici, ma secondo gli inquirenti, pare proprio che questa volta alcol e droghe non siano la causa della tragedia. Esclusa anche la velocità: l'auto dell' investitore ha percorso pochi metri, prima di travolgere il giovane, rispetto al luogo dove era parcheggiata e sull' asfalto non ci sono segni di sgommate, ma solo quelli di una brusca frenata.
In stato confusionale l'amico di Silvio ha trascorso la notte in questura. Agli agenti ha detto: «Ho visto solo delle ombre, non mi sono accorto che qualcuno stava attraversando. Ditemi che Silvio non è morto».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti