E Suzuki porta a Genova due nuovi modelli

Ilariuzzi: «I nostri ingegneri costruiscono motori che superano tutte le aspettative»

Nautica in ripresa. E riparte anche il comparto motori.

«In effetti - dice Paolo Ilariuzzi, direttore commerciale di Suzuki - da un paio di stagioni si riscontra un'inversione di tendenza del mercato nautico italiano, dopo i lunghi anni di crollo della domanda. Il mercato dei motori fuoribordo fa segnare una crescita di circa il 14% rispetto al 2015. Crescita concentrata soprattutto nei motori da 50 cavalli in su (con patente). Anche la domanda di imbarcazioni, e soprattutto di gommoni, si è concentrata verso misure importanti, oltre i 7 metri. Da qui la necessità di motori di grossa potenza (200 o più cavalli). In questa stagione Suzuki ha confermato il buon andamento delle vendite e la propria leadership nei motori a 4 tempi. L'obiettivo è conquistare nuove quote di mercato, anche grazie alle novità che saranno presentate a breve».

Sulle partnership con i costruttori di barche fuoribordo e battelli pneumatici, Ilariuzzi precisa: «Suzuki crede molto nello sviluppo di partnership con i cantieri. Questa sinergia con chi produce imbarcazioni è di fatto necessaria per garantire ai clienti il miglior risultato possibile in termini di set up barca-motore, cura dell'installazione e rapporto qualità-prezzo. Abbiamo staff dedicato allo sviluppo di queste partnership che numericamente e in termini di fatturato crescono giorno dopo giorno. Oltre alle attività già dette, che riguardano collaborazioni con la maggior parte dei costruttori italiani, abbiamo partnership consolidate con Zar Formenti, del quale commercializziamo in esclusiva in Italia la linea Makò, e con Ranieri International, con il quale abbiamo sviluppato 3 misure di imbarcazioni in vetroresina con livrea dedicata alla rete Suzuki».

E sul Nautico di Genova aggiunge: «È senza dubbio la vetrina più importante per il mercato italiano e non solo. Di fatto è il vero spartiacque tra la stagione nautica che sta per concludersi e quella che sta per iniziare. È anomalo quest'anno avere un salone Nautico anticipato, di fatto ancora nel vivo dell'estate. L'edizione 2016 sarà per Suzuki un'occasione molto importante per presentare, in anteprima mondiale, due nuovi motori che certamente riscuoteranno un elevato consenso dal pubblico e dalla stampa. Tuttavia - continua Ilariuzzi - la concorrenza certamente non sta a guardare I nostri clienti sono giustamente esigenti in termini di qualità del prodotto e di efficienza d'uso.

Ed è proprio per questo che il processo di miglioramento dei motori Suzuki è incessante e i nostri ingegneri sviluppano e costruiscono motori in grado di superare le già elevate aspettative dei nostri clienti. Non a caso - conclude - Suzuki è il brand leader mondiale per numero di Innovation Award ricevuti dalla Nmma, segno che l'innovazione tecnologica è parte integrante del Dna del marchio».

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica