Ecco il nuovo Bambino Gesù

Nuove sale a disposizione degli ambulatori specialistici nella sede di San Paolo dell’ospedale Bambino Gesù. A inaugurarle, ieri mattina, il sindaco Gianni Alemanno e il presidente del Bambino Gesù Giuseppe Profiti. I nuovi locali, a viale Ferdinando Baldelli, si estendono su una superificie di 700 metri quadrati e ospitano attività specialistiche e un presidio stabile dell’ufficio relazioni con il pubblico. «Il nostro dovere - ha detto Alemanno - è fare in modo che le eccellenze del Bambino Gesù possano espandersi nella città. Questo poliambulatorio è una grandissima opportunità perché è facilmente accessibile». Tra i servizi offerti dalle nuove sale, chirurgia andrologica, endoscopica, digestiva, neonatale. Neurologia infantile, oculistica, psicologia, neuropsichiatria infantile. L’investimento per il poliambulatorio e il centro ricerche adiacente alla basilica di San Paolo, in un’area che la stessa basilica ha messo a disposizione, è stato di 35 milioni di euro.
Nel dettaglio, come spiegato ieri mattina dal presidente del Bambino Gesu Giuseppe Profiti, sono in corso di realizzazione due strutture di due piani «costruite in materiale leggero, come il vetro, per avere il minore impatto possibile». Le due strutture, destinate a diventare una nuova grande sede del Bambino Gesù, ospiteranno un poliambulatorio e un centro ricerche, oltre a 280 posti auto. «L’ultimazione dei lavori è prevista nel 2012», ha detto Profiti. Precisando che nella nuova sede saranno trasferiti i servizi ambulatoriali del Bambino Gesu, mentre la sede del Gianicolo dell’ospedale pediatrico continuerà a ospitare le specialità. In totale, come ha ricordato Profiti, «il Bambino Gesù ha 2700 dipendenti di cui 800 medici e offre 800 posti letto».
Nella nuova struttura «transiteranno 350mila pazienti l’anno su oltre un milione totale che transita annualmente nelle tre sedi del Bambino Gesù».

Caricamento...

Commenti

Caricamento...