Ecco «Teen days», il talent show diventa animato

RomaArriva proprio nel momento in cui premi un tasto del telecomando e vedi un talent show, quasi sempre di successo. Ma quando è stato varato il progetto dei cartoni animati Teen Days, addirittura nel 2004, come dice il suo regista Maurizio Nichetti, «non c'erano X Factor in Italia o High School Musical negli Stati Uniti e il punto di riferimento era solo il film Saranno famosi che è poi la madre e il padre di tutti i talent». Il regista milanese torna agli amati cartoon (in passato ha spesso collaborato con Bruno Bozzetto e Guido Manuli) dopo i 56 corti realizzati per la Rai in occasione delle ultime Olimpiadi invernali di Torino con le mascotte Neve e Gliz e spiega come mai sia stato necessario tanto tempo per realizzare i 26 episodi da 26 minuti che andranno in onda ogni martedì e giovedì, a partire da oggi, su Raidue alle 7.25 all’interno del contenitore per bambini Cartoon Flakes: «Mi chiedevo come mai in Italia non si facesse un prodotto del genere, poi ho capito: è difficilissimo. La lunga serialità è una scommessa molto lontana dalle mie esperienze degli anni '70. Sono 13 ore di musiche, azioni, invenzioni, plot narrativo. C’è voluta una marea di collaboratori».
Prodotto da Rai Fiction insieme alla società d’animazione romana Cartoon One e destinato ai bambini tra gli otto e gli undici anni, Teen Days è ambientato in una grandi metropoli europea dove i sei protagonisti, Elia, Max, Sara, Leo, Isabel e Thomas, sognano di sfondare nel mondo dello spettacolo. I ragazzi si conosceranno in un liceo molto speciale, la Musix School, una scuola sperimentale, dove, oltre alle normali materie, si studiano composizione, danza, recitazione e soprattutto musica. Che è il loro comune denominatore mentre l’amicizia è il loro valore fondamentale: «Il bello è che qui l’estetismo esasperato non è di casa. Viviamo in una tv dove se uno non è bello non fa niente. In Teen Days invece ci sono famiglie normali, personaggi belli, ma anche altri più in carne, pasticcioni, timidi, con difetti. Le proiezioni che abbiamo fatto con i bambini ci hanno confermato che l’identificazione avviene maggiormente con i personaggi molto distanti dai tronisti», spiega Nichetti che sogna di fare un «piccolo» film in 3D e intanto sta girando per Canale 5 la commedia per famiglie, «ma un po’ soprannaturale con i fantasmi», Agata e Ulisse con Elena Sofia Ricci e Antonio Catania.
Ideata da Elena Mora, la serie si avvale per la grafica dei personaggi dei bravi Igor Chimisso e Marco Storani, mentre la parte musicale è affidata alle cure di Angelo Poggi e Giovanni Cera. I produttori si aspettano grandi cose dal loro Teen Days che già va in onda sul Disney Channel francese e si appresta a essere venduto in tutto il mondo e sono già pronte tutta una serie d'iniziative promozionali: dalle uova di Pasqua ai libri Mondadori, alle figurine, ai quaderni alle penne.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.