Per Autogrill nuovo contratto nell'Aeroporto di Bali

L’impegno, con ricavi stimati di oltre 59 milioni di euro per cinque anni, prevede l’apertura di nuovi locali, contribuendo così a rafforzare la presenza del gruppo quale principale operatore di ristorazione in viaggio

Per Autogrill nuovo contratto nell'Aeroporto di Bali

Un nuovo accordo internazionale per il gruppo Autogrill che, tramite la propria controllata HmsHost International, si è aggiudicato un contratto in Indonesia all’interno dell’Aeroporto “I Gusti Ngurah Rai” di Bali. L’impegno, con ricavi stimati di oltre 59 milioni di euro per cinque anni, prevede l’apertura di cinque nuovi locali, contribuendo così a rafforzare la presenza di Autogrill quale principale operatore di ristorazione in viaggio. Con questa importante iniziativa, comunicata in una nota dal gruppo, l’offerta all’interno dell’aeroporto si arricchirà di concept innovativi, che andranno a soddisfare le necessità di una clientela così diversificata come quella che ogni anno transita da Bali.

A brand noti, a livello globale e locale, come Sisterfields, conosciuto per il suo delizioso cibo contemporaneo e in stile brunch australiano, si andranno ad aggiungere marchi creati appositamente da HmsHost International per questa location, tra cui Espresso Bar e Fresh. Nella categoria di aeroporti con un flusso di passeggeri tra i 15 e i 25 milioni, l’Aeroporto Internazionale di Bali è stato riconosciuto come Best Airport in Asia Pacific, Best Customer Service in Asia Pacific e Best Infrastructure and Facilitation in Asia Pacific dalla ricerca Airport service quality (Asq) dell’Airports Council International.

Autogrill è il primo operatore al mondo nei servizi di ristorazione per chi viaggia. Presente in trenta Paesi con oltre 31mila dipendenti, gestisce circa 3.800 punti vendita in 950 location e opera prevalentemente tramite contratti di concessione nei principali canali di viaggio, con presenze selettive nei centri commerciali, nelle fiere e in alcuni siti culturali. La società gestisce, direttamente o in licenza, un portafoglio di oltre 300 marchi a carattere sia internazionale sia locale. HmsHost International, invece, controllata del gruppo Autogrill, è attiva in oltre 120 aeroporti negli Stati Uniti, Canada, Europa, Asia e Oceania. Attraverso la divisione HmsHost International, la società ha punti vendita F&B in 43 aeroporti, 35 stazioni ferroviarie e 8 centri commerciali in Europa, Medio Oriente e Asia Pacifico.

Commenti