Con il black friday dei record affari d'oro per l'e-commerce

Boom di siti come E-price e Ynap per le vendite durante l'evento importato dagli Usa. Bene i titoli in Borsa

Con il black friday dei record affari d'oro per l'e-commerce

L'e-commerce fa passi da gigante tra nuovi accordi e boom di vendite. A sostenere le società del settore - da Yoox al gruppo Banzai (in Italia) passando per i colossi Amazon, Ebay e la cinese JD Com - sono stati, negli ultimi giorni, i numeri più che incoraggianti arrivati dal Black Friday, una giornata di offerte online, di tradizione americana, esportata ormai in tutto il mondo e conclusasi, ieri, con il Cyber Monday: il lunedì delle occasioni hi-tech.

Sul fronte italiano, le due quotate Yoox Net-a-Porter e Banzai hanno messo a segno ottimi rialzi per tutta la scorsa settimana, salvo poi rallentare ieri a causa di una giornata di mercato particolarmente difficile: Yoox ha chiuso comunque in controtendenza mettendo a segno un rialzo dello 0,23% a 25,87 euro (venerdì scorso aveva segnato +3,7%) e Banzai ha lasciato sul terreno l'1,1% a 3,18 euro. Lunedì «in salita» a parte, ePrice, operatore italiano di e-commerce del gruppo Banzai, ha reso noto di aver registrato un nuovo record per il Black Friday, segnando un +81% in termini di controvalore degli ordini rispetto al 2015 (+89% se si include l'anticipo di giovedì sera). «Questo è il sesto Black Friday per ePrice, che per prima lo ha introdotto in Italia nel 2010. E l'appuntamento è divenuto nel 2016 un vero fenomeno di massa», commenta l'ad, Raul Stella. «Abbiamo avuto un record di visite sul sito, quasi raddoppiando le vendite rispetto all'anno scorso e quadruplicandole rispetto a due anni fa, anche grazie al marketplace. Questo risultato conferma il potenziale di crescita del mercato online», aggiunge. Quanto a Yoox, la società guidata da Federico Marchetti ha stretto ieri un importante accordo che le aprirà le porte del mercato arabo. La società ha siglato una joint venture con Symphony Investments, controllata dall'immobiliarista-imprenditore Mohamed Alabbar, per dare vita a un nuovo gruppo leader nel luxury e-commerce in Medio Oriente. YNap deterrà il 60% della joint venture, che sarà interamente consolidata da YNap, mentre Symphony Investments avrà il restante 40 per cento. La nuova società opererà nei paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo: Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Kuwait, Qatar, Bahrein e Oman. E in futuro, la jv avrà la possibilità di espandersi in altri paesi del Medio Oriente e del Nord Africa.

A favore del settore europeo delle vendite online si è mossa ieri anche l'Europa eliminando il «geoblocking». Il consiglio Ue ha infatti dato il via libera alla possibilità di fare acquisti online su siti e portali diversi da quelli del proprio Paese, dai pacchetti vacanze e auto in affitto sino ad abbigliamento e servizi cloud. Al di là dell'Italia, intanto, il weekend del Black Friday a stelle e strisce si è chiuso con un +18% sulle vendite rispetto al 2015. Secondo i dati preliminari di Adobe Digital Insight la spesa dei consumatori ha toccato il valore record di 5,3 miliardi. Amazon dopo aver toccato, venerdì, il record di 1,1 milioni di prodotti ordinati ha ritracciato ieri chiudendo in negativo. In rosso anche eBay.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento