Il trucco per evitare la "botta" sulla bolletta

Elettrodomestici come condizionatore, frigo e lavatrice in estate possono far aumentare i consumi e il costo sulle bollette

Il trucco per evitare la "botta" sulla bolletta

Come per il periodo invernale, anche quello estivo comporta sempre un aumento dei consumi sulle bollette luce e gas delle famiglie italiane. Se nel periodo da fine novembre e marzo a farla da padrone sono i riscaldamenti - per tenere una temperatura costante - e i consumi elettrici - con la luce "accesa" a tutte le ore - in estate, invece, è la ricerca di refrigerio dalla calura esterna a causare un aumento considerevole dei costi delle nostre bollette.

Come scritto in un precedente articolo de IlGiornale.It la scelta del giusto condizionatore e del suo posizionamento nella stanze, aiuta - e non poco - a contenere i costi. In caso di prima installazione o di cambio (tenendo conto dei vari bonus che ci sono in questo momento a disposizione), può essere estremamente utile la lista stilata dall'Associazione AltroConsumo che ha fatto una vera e propria classifica di 33 prodotti in commercio.

Altro elemento molto importante è quelle di un corretto utilizzo dell'elettrodomestico; il primo aspetto è quello di raggiungere una precisa temperatura, prevedendo, magari, che non sia di 5 gradi inferiore rispetto a quella esterna. Su alcuni condizionatori, alzare la temperatura di un solo grado permette un risparmio del 7%.

Logicamente, tutte queste azioni incideranno sul costo complessivo delle bollette che, però, inevitabilmente aumenteranno durante il periodo estivo... allora per tagliare in modo "drastico" i costi la soluzione migliore, da fare solo dopo un'attenta valutazione, è quella di scegliere un'offerta luce e gas che si adatta al meglio alle proprie esigenze di consumo.

Un primo step potrebbe essere quello di un eventuale passaggio al mercato libero, grazie al quale sarà possibile scegliere un nuovo fornitore in totale Buona prassi quella di utilizzare un comparatore di tariffe, siti che permetto di comparare gratuitamente le migliori promozioni disponibili sul mercato in un preciso momento.

Una volta effettuata la ricerca e scelta la tariffa migliore sarebbe ottimale effettuare il cambio direttamente online creando una propria pagina all'area riservata.

Altra opzione da non sottovalutare potrebbe essere quella di cambiare non il gestore ma, magari, solo la tipologia di tariffa; attualmente le tariffe presenti sul mercato possono essere di tipo monorario o biorario .

Con la prima tipologia il costo della fornitura avrà lo stesso prezzo/costo in tutte le ore del giorno; con la seconda opzione, invece, aria (e che solitamente si abbassa) alla sera e durante il weekend.

Con un po’ di attenzione sarà possibile ridurre notevolmente i costi; ad esempio basta pensare alla lavatrice - molto utilizzata durante il periodo estivo - il cui costo per consumo è notevolmente inferiore se l'utilizzo dell'elettrodomestico avviene in determinate fasce orarie o giorni specifici.

Ultima opzione, ma molto molto utile, è quello dell'attivazione di una promozione Dual Fuel - di cui abbiamo parlato più volte in precedenti articoli - che consiste nella sottoscrizione simultanea di un’offerta con lo stesso operatore per più utenze, ottenendo un risparmio considerevoli sia in termini di "promozione per l'attivazione" che di successiva gestione dei consumi e delle bollette.

Di solito le società di luce e gas, per incentivare i clienti a sottoscrivere un contratto unico con loro potrebbero riservargli, difatti, degli sconti speciali e dei servizi extra gratuiti. Inoltre, con il Dual Fuel, di solito è possibile avere:

  • uno sconto sulla quantità più kWh/Smc compri;
  • risparmi sui costi operativi in quanto il fornitore guadagna nel gestire le due energie per lo stesso cliente
  • la comodità di un unico interlocutore.
Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti