Economia

Bonus casa e agevolazioni: tutti i modi per risparmiare

Il bonus facciata è soltanto la punta dell'iceberg. La lista è lunga: in certi casi le detrazioni possono arrivare a coprire fino al 90% delle spese sostenute

Bonus casa e agevolazioni: tutti i modi per risparmiare

Dagli interventi per il risparmio energetico ai lavori di ristrutturazione edilizia, da quelli antisismici all'acquisto di elettrodomestici: per tutto il 2020 sono previsti bonus e agevolazioni di vario tipo riguardanti la casa.

Il bonus facciata, come ricorda Quotidiano.net, è soltanto la punta dell'iceberg. La misura citata permette una detrazione del 90% di tutte quelle spese inerenti al ripristino della facciata degli edifici. Ma tanto l'ultima legge di Bilancio quanto il decreto Milleproroghe hanno confermato (o, in certi casi, prorogato) altri bonus.

L'ecobonus

Esistono detrazioni per coloro che intendono ridurre il fabbisogno energetico per il riscaldamento o migliorare la condizione termica di un edificio. In che modo? La lista comprende l'installazione di nuove finestre (infissi compresi), pavimenti o coibentazioni, ma anche pannelli solari, sostituzione degli impianti di climatizzazione e caldaie a condensazione. Vale la pena ricordare che usufruiscono dell'ecobonus gli interventi su unità immobiliari ed edifici esistenti di qualsiasi categoria catastale.

L'ecobonus porta in dote detrazioni che vanno dal 50% al 65% fino ad arrivare al 70-75% per i condomini. Si può addirittura toccare quota 85% se si sceglie di abbinare la misura a interventi antisismici. In ogni caso, con l'ecobonus via libera per cessione del credito e sconto in fattura.

Ristrutturazioni ed elettrodomestici

Riguardo le ristrutturazioni, per tutte quelle spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2020 è prevista una detrazione Irpef pari al 50% fino a un ammontare massimo di 96mila euro. Tale detrazione spetta per i classici interventi di manutenzione ordinaria ma anche straordinaria, compresi restauri e risanamenti edilizi.

Capitolo mobili ed elettrodomestici. Prorogata fino al 2020 la detrazione Irpef al 50% per acquistare prodotti di classe non inferiore ad A+ e destinati ad arredare un “immobile oggetto di ristrutturazione”. La detrazione deve essere ripartita in dieci quote annuali, su un importo massimo di 10mila euro.

Bonus sisma e verde

Nel caso in cui i contribuenti (Irpef e Ires) decidessero di adottare misure antisismiche sugli edifici residenziali, è possibile detrarre una parte delle spese nei siti collocati nelle zone sismiche ad alta pericolosità (cioè zona 1 e 2) ma anche in quelle di rischio minore (come la zona 3).

È prevista una detrazione del 50% per le spese sostenute nel periodo compreso tra il primo gennaio 2017 e il 31 dicembre 2021 su un massimo di 96mila euro. La percentuale raggiunge il 70% o l'80% quando si ottiene una riduzione del r ischio sismisco 1 e 2 (70% o 80%) o quando i lavori sono realizzati su parti di edifici condominiali o comuni (80% o 85%).

L'ultima misura che vale la pena spiegare rientra nel cosiddetto bonus verde. Gli interventi di “sistemazione a verde” di aree scoperte e private consentono una detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute fino a un massimo di 5mila euro.

Commenti