Economia

Borsa, Saipem perde oltre il 35% dopo il profit warning

La società, controllata di Eni, aveva annunciato una revisione al ribasso degli utili per il 2012 e il 2013. Ha perso oltre il 35%. Male anche la Borsa milanese

Borsa, Saipem perde oltre il 35% dopo il profit warning

Una giornata negativa per Piazza Affari. L'indice Fts Mib chiude in perdita del 3,36% a 17.829 punti. E a incidere è soprattutto la pessima performance di Saipem. La controllata di Eni ha perso oggi oltre il 37,5% del suo valore, azzerando in un solo colpo i risultati ottenuti in tre anni di quotazioni in Borsa. Nei giorni scorsi i vertici della società avevano aggiuntato un profit warning, ovvero la revisione al ribasso degli utili previsti per il 2012 e il 2013.

La capitalizzazione della società, in seguito al crollo, è passata da 13,5 a qualcosa meno di 9 miliardi (-4,5 miliardi). A pagare il conto saranno la stessa Eni, che ha una quota del 43%, e il Tesoro. In serata la Consob ha vietato le vendite allo scoperto sul titolo Saipem nella seduta di domani.

Negative anche le performance di Eni, spinta dai risultati di Saipem e di Mps, sulla scia dello scandalo che occupa in questi giorni le testate nazionali. Ma a incidere sui risultati di Piazza Affari sono anche i dati relativi al Pil degli Stati Uniti, in contrazione negli ultimi tre mesi dell'anno per la prima volta dal secondo trimestre 2009.

Commenti