Dal bosco alla casa, la nuova economia circolare al primo Forum italiano del legno

Architettura circolare e sostenibilità della filiera al centro dell'evento organizzato da FederlegnoArredo, in collaborazione con Habitech e CasaClima, che si terrà il 15 novembre a Riva del Garda. Emanuele Orsini: "Il legno non è soltanto un materiale che viene utilizzato dalle imprese italiane per produrre beni, ma soprattutto uno strumento per la crescita del Paese"

L’architettura circolare e la sostenibilità della grande filiera del legno in primo piano al Forum italiano del legno organizzato da FederlegnoArredo, in collaborazione con Habitech e CasaClima che si terrà il 15 novembre a Riva del Garda.

Al Forum, una panoramica aggiornata e di alto profilo dove industria di settore e professionisti si confrontano per definire le politiche attive del prossimo futuro, saranno presenti anche relatori di livello nazionale e internazionale. Verranno analizzati gli aspetti architettonici, ingegneristici ed economici legati ai diversi impieghi che la materia legno assume nei vari step e processi di trasformazione che caratterizzano il comparto industriale del legno-arredo: dal bosco alla casa, nasce quindi una nuova economia virtuosa e fiorente, rispettosa del bene comune e sostenibile, attenta all’edilizia green e alla rigenerazione urbana.

“Il Forum conferma che il legno non è soltanto un materiale che viene utilizzato dalle imprese italiane per la produzione di beni, ma soprattutto uno strumento per la crescita del Paese - spiega Emanuele Orsini, presidente di FederlegnoArredo -. Siamo impegnati in una serie di iniziative, tra cui la recente costituzione di Antial, l’Associazione nazionale tecnologi, ingegneri e architetti del legno, con l’obiettivo di dare ulteriore qualità al settore e condividere le conoscenze e le esperienze maturate a tutto campo dalle nostre realtà”.
“La forte spinta su innovazione, formazione e ricerca, unita ad uno stretto dialogo tra comparto industriale e mondo dei professionisti aggiunge Orsini -, potranno certamente fornire gli strumenti adeguati per una valorizzazione di tutte le maestranze specializzate del settore”.

L’evento coinvolge tutte le figure di primo piano a livello tecnico, architettonico, ingegneristico ed economico, tra cui l’architetto Peter Pichler, premio Giovane talento dell’architettura italiana, il professor Stefano Mancuso direttore del Laboratorio internazionale di neurobiologia vegetale, l’ingegner Paolo Cresci team leader in Arup Milano, studio di consulenza internazionale, la partecipazione di Guido de Vecchi e Massimiano Tellini, rispettivamente direttore generale e global head circular economy di Intesa Sanpaolo Innovation Center.

Il PROGRAMMA
L’evento si terrà il 15 Novembre presso la cornice del “Du Lac et Du Parc Gran Resort” di Riva del Garda, e si struttura in due diverse fasi.

Mattino (dalle ore 9.30) 4 sessioni in parallelo: “Opere in legno - Dialogo tra Ingegneria e Architettura” (Workshop organizzato da Assolegno e EdilegnoArredo); “Sostenibilità: tra economia e Due Diligence” (Workshop Organizzato da Assoimballaggi, Assopannelli, Fedecomlegno e Rilegno); “Valorizzare il legno come materiale da costruzione” (Workshop Organizzato da CasaClima); “Durabilità delle opere in legno” (Workshop Organizzato da Habitec – Arca).

Pomeriggio (a partire dalle 14.30) sessione plenaria, “Architettura circolare e sostenibilità della filiera del legno”, nel corso della quale verranno analizzate le peculiarità del comparto, case history, esperienze progettuali.

La partecipazione al Forum è gratuita previa iscrizione e prevede il rilascio di crediti formativi per architetti, ingegneri e geometri.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.