La Bundesbank attacca ancora la Bce: bocciato il tetto allo spread

Il piano di Draghi: fissare un limite, non rivelato per evitare speculazioni, ai rendimenti dei paesi a rischio, oltre il quale acquistare i titoli. Nuovo siluro della Bundesbank

Si apre un nuovo fronte di scontro in seno all'Eurozona. La Bundesbank è, infatti, tornata a criticare pesantemente l’acquisto di titoli del debito pubblico da parte della Bce: "Possono comportare considerevoli rischi alla stabilità". Secondo l'edizione on line dello Spiegel, l'istituto di Francoforte starebbe infatti valutando la possibilità di stabilire un tetto agli interessi oltre il quale scatterebbe l’acquisto di bond dei Paesi in difficoltà. La Banca centrale potrebbe applicare tale soglia alla prossima riunione del board a settembre.

Secondo le indiscrezioni rese pubbliche dallo Spiegel, il tetto al vaglio dei tecnici di Francoforte segnalerà agli investitori quale livello di tassi la Bce considera appropriato, cosa che dovrebbe scoraggiare gli speculatori dallo spingere i tassi troppo al di là del livello fissato dall'istituto centrale. "La Bce - scrive lo Spiegel - vuole introdurre un tetto ai tassi d’interesse allo scopo di tenere sotto controllo i costi di rifinanziamento dei Paesi in difficoltà, assicurando allo stesso tempo che gli spread tra i titoli non divergano troppo". Non solo. La Bce vorrebbe rendere più trasparenti i suoi acquisti di titoli di Stato annunciando il volume degli interventi subito dopo ogni operazione e non una volta alla settimana come avviene adesso. Nell'ultima riunione del board, il presidente Mario Draghi aveva già annunciato la possibilità di un intervento della Banca centrale per raffreddare il differenziale sui titoli di Stato spagnoli e italiani. Mossa che verrebbe comunque subordinata alla richiesta dei governi di aiuto all'Unione europea.

Sono diversi i governi pronti a opporsi alla linea di Draghi dal momento che questa comporterebbe condizioni che non sono ancora state stabilite ma che potrebbero anche prevedere la supervisione della troika come per Atene. La stessa Bundesbank, per esempio, è contraria all’acquisto dei bond da parte di Francoforte perché la ritiene un’iniziativa troppo vicina a rompere il tabù della Bce che non può finanziare gli Stati. "Se iniziamo a farlo, non ci fermeremo - ha spiegato la banca centrale tedesca - è come quando uno comincia a risolvere i suoi problemi con le droghe". Nel bollettino di oggi, la Bundesbank ha infatti fatto notare che la decisione sulla possibilità di un’ulteriore più ampia condivisione dei rischi di solvibilità "deve essere ancorata alla politica finanziaria" e, proprio per questo, "riguarda i governi e i parlamenti" e non può "passare attraverso i bilanci della banca centrale". Immediata la replica di Francoforte che ha criticato l'ennesimo strappo della Bundesbank."È assolutamente fuorviante scrivere di decisioni che non sono ancora state prese", ha spiegato un portavoce della Bce commentando quanto scritto dallo Spiegel ieri.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

laura

Lun, 20/08/2012 - 13:33

Inutile avere la BCE, comanda la Bundesbank e fa solo gli interessi dei crucchi. La Germania e' il paese piu' grande e piu' ricco d'Europa, ma non e' l'unico a pagare, quindi non puo' essere l'unico a dettar legge. Quanto ci sta costando la logorrea dei tedeschi e della Bundesbank??? Ogni volta che i mercati si calmano, parlano, parlano, parlano pro domo loro e i balletti del mercato riprendono. C'e' una sola cosa da fare, visto che ci governano dei professori voluti da Berlino, smettere di comprare prodotti tedeschi di qualsiasi genere. Ma farlo sul serio, pero'. Crucchi di m...a

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Lun, 20/08/2012 - 13:38

non ha forse ragione?

guidode.zolt

Lun, 20/08/2012 - 13:39

Eh gia'! sarebbe in concorrenza con le operazioni della BUBA quando acquista i Bond ...! e avrebbe un minor ricavo se lo spread diminuisce..!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Lun, 20/08/2012 - 13:40

Come avrebbe detto Emilio Fede: che figura di m***a! Come si fa a proporre un'idea simile (buona o no, non tocca a me deciderlo) senza avere prima consultato il socio di maggioranza...

giottin

Lun, 20/08/2012 - 13:42

La bundesbank torna ad attaccare la bce e la borsa che guadagnava uno striminzito mezzo punto ha già dimezzato il guadagno, prima della chiusura saremo a -1% scommettiamo?

andri75

Lun, 20/08/2012 - 13:46

La Bundesbank continua a fare gli interessi esclusivamente tedeschi in chiave fortemente antieuropea. Tutte le volte che lancia un segnale lo spread repentinamente sale e le borse crollano, permettendo alla Germania di continuare ad arricchirsi con l'uso di strumenti finanziari. I governi Europei dovrebbero intervenire e decidere finalmente di eliminare le banche centrali nazionali delegando tutti i poteri alla banca centrale europea, questo sarebbe un segnale concreto per i mercati sulla volonta' di arrivare ad un'unita', se non politica, almeno fiscale e finanziaria.

antonin9421

Lun, 20/08/2012 - 14:02

FrancoTrier... NO, non ha ragione. resta nella tua germania, è questa che deve andarsene dall'euro.

antonin9421

Lun, 20/08/2012 - 14:06

giottin.. sei ottimista.. ma con queste premesse c'è poco da stare allegri.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Lun, 20/08/2012 - 14:10

mandare a casa Draghi

epesce098

Lun, 20/08/2012 - 14:25

FrancoTrier E' un po' di tempo che leggo i tuoi commenti sconclusionati, ne ho commentati anche alcuni ma sono finiti sotto il taglio della censura. Mi domando solo cosa ci fai in Italia? Visto che fai parte della schiera dei CRUCCHI, vattene in CRUCCHIA und mach mich nicht schwach

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Lun, 20/08/2012 - 14:39

Ho ascoltato qualche passaggio dell’intervento, al meeting di Rimini, di Monti e di Passera. Hanno fatto un lungo elenco dei problemi, di cosa bisogna fare per risolverli, ma non una parola su COME ROLVERLI. Sanno benissimo che senza una seria riforma della Costituzione, Giustizia, Legge elettorale, fisco, qualsiasi governo è destinato a rimanere al palo. L’unico governo che potrebbe governare, NON DICO RIGORMARE, é il governo per il quale Giorgio il rosso si è dato tanto da fare e continuerà a fare ostacolando qualsiasi riforma e chiudendo così il cerchio della dittatura che ci aspetta. Salvo miracolo sul filo di lana. Conclusione: dal meeting di Rimini ci hanno propinato la solita vomitevole brodaglia e con sgomento è stata molto applaudita. Sembrava quasi volessero il bis. Brodaglia che non farà altro che indebolirci ulteriormente e che, malgrado ciò, ci costringerà a portare sul groppone il peso di uno spreed che, in base alle odierne dichiarazioni della banca tedesca, sarà sempre più pesante. Come avevano visto giusto nel dopoguerra a dividere la Germania!!!

Ritratto di pedralb

pedralb

Lun, 20/08/2012 - 14:47

Personalmente da tempo non compero più prodotti teutonici. Dopo aver avuto solo auto tedesche penso proprio che dirotterò la scelta su altre marche.......che se le caccino in c**o.

maxfra73

Lun, 20/08/2012 - 14:57

Se Draghi avesse le palle, convocherebbe or ora i giornalisti e dichiarerebbe: Sí che lo faccio, e la Bundesbank che pensi ai ..azzi suoi. Il risultato sarebbe lo spread sotto 400 e la borsa in rialzo.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Lun, 20/08/2012 - 14:57

Fino ad oggi, nella persona di DRAGHI, ho visto un vero italiano all'altezza dei suoi compiti. Purtroppo la Germania è talmente potente e cerca in ogni modo di ancorarlo al loro "Palo" di obbedienza.... (Certamente...fino a quando non si ribellerà...capacissimo di fare anche questo).

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Lun, 20/08/2012 - 15:04

io manderei a casa Monti, servo della Germania, che è venuto qui solo per impoverirci. Fuori dall'Europa e fuori dall'Euro. SUBITO! http://www.qelsi.it/2012/mario-monti-un-pericolo-mortale-intervista-ad-augusto-grandi-giornalista-del-sole24ore/

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Lun, 20/08/2012 - 15:04

ah,ah,ah,ah che figuraccia da sfigato

rokko

Lun, 20/08/2012 - 15:06

Rosella Meneghini, la prego, invocare una riforma della Costituzione basta, eh ? E' come buttare la palla in tribuna mentre si sta perdendo 4 a zero, inutile. Le riforme da lei citate saranno pure importanti, ma produrrebbero effetti del secondo ordine rispetto alle uniche cose che servono davvero: massiccia riduzione della spesa pubblica e del perimetro statale, consistente riduzione delle imposte, robusta iniezione di concorrenza nei mercati, snellimento della burocrazia ed efficientizzazione della macchina pubblica, a partire dal funzionamento della giustizia. Tutte cose che non richiedono nessuna legge aggiuntiva ma solo buona volontà.

Ritratto di Coralie

Coralie

Lun, 20/08/2012 - 15:06

Di quale stabilita' parla la Bundesbank? Della supremazia tedesca? Della politica egemona della Merkel? Draghi non si faccia condizionare dai " crucchi ", che pensano solo a loro stessi! Vada avanti per la sua strada e faccia tutto quanto e' in suo potere e nel potere della BCE!

duxducis

Lun, 20/08/2012 - 15:37

Questa e' la triste realta' delle cose. Lamentarsi non serve proprio a nulla, serve avere un atteggiamento attivo e cercare di cambiare il Paese da dentro le istituzioni. Chiunque abbia interesse ad aiutarci a migliorare il Paese e' invitato a contattarci. rnpi.it

tuta

Lun, 20/08/2012 - 15:41

Sono d'accordo con Laura. In questo momento critico per il nostro Paese dovremmo scegliere per quanto possibile i prodotti italiani, evitando di acquistare quelli dei paesi europei che si oppongono all'intervento della BCE sui titoli pubblici italiani e spagnoli (Germania, Olanda e Finlandia). Poichè in questo momento è indispendabile fare sacrifici (come ci viene spesso ribadito anche dai politici tedeschi "nostri amici") cerchiamo di farli senza avvantaggiare chi sta contribuendo ad aggravare la nostra situazione economica. A mio avviso la situazione attuale, causata dalle politiche demagogiche della prima repubblica ed aggravata dall'incapacità di chi ci ha governati negli ultimi 10 anni, può essere risolta nel lungo periodo solo continuando col rigore di bilancio. Una politica espansiva da parte della BCE potrebbe rendere però tale percorso di risanamento meno pesante. L'opporsi alla possibilità da parte della BCE di stapare moneta per acquistare i titoli dei paesi così detti periferici da parte della Germania è un atteggiamento ottuso. Stampare moneta, oltre a ridurre i differenziali tra i titoli di stato europei, porterebbe ad un calo dell'Euro nei confronti delle altre valute con vantaggi per le esportazioni dei paesi europei, Germania inclusa. Il timore di un eventaule incremento dell'inflazione, cavallo di battaglia della Bundesbank, è smentito da quanto sta accadendo negli Stati Uniti ed Inghilterra che stanno stampando moneta da anni senza alcun incremento sostanziale dei prezzi.

Homer Wells

Lun, 20/08/2012 - 15:46

Tutti questi attacchi della bundesbank & c, non saranno una manovra per buttar fuori Draghi e metterci uno dei loro?

Ritratto di illuso

illuso

Lun, 20/08/2012 - 15:49

Perchè incolpare i tedeschi delle inefficienze dei paesi scialacquatori e inefficienti...Porcaccia miseria, ma voi li comprereste i titoli di paesi sull'orlo del baratro? I titoli italiani, per esempio vengono acquistati in buona parte dalle nostre banche di fatto quasi obbligate a farlo perchè altrimenti una parte degli stessi rimarebbero invenduti. Prima di blaterare e lamentarsi come donnicciole isteriche gli stati disastrati, vedi caso tutti mediterranei, mettano a posto le loro spese e non pretendano di addossare i loro debiti e le loro inefficienze alle nazioni virtuose.

petra

Lun, 20/08/2012 - 15:57

Sentite, siamo degli illusi se aspettiamo l'approvazione della Germania che ci faccia il favore di concederci di porre un limite all'aumento dello spread. Possiamo imprecare fin che vogliamo, non succederà. I mercati li dobbiamo influenzare noi, da soli, dall'interno. Rimettiamo in sesto l'economia e lo spread si riduce da solo. Però lo dobbiamo fare di brutto, tutti, lavorando nella stessa direzione, nessuno escluso. Tasse (ridotte); facciamo rientrare le barche di lusso, i nostri porti si sono svuotati con perdite immani; evasione fiscale; beni pubblici (recupero dei siti abbandonati-cessioni possibilmente non in mano straniere); ecologia, non chiudendo le fabbriche, ma aprendone possibilmente delle altre. Poi e soprattutto RISPARMIO, RISPARMIO, RISPARMIO sulla spesa statale; limiti sull'immigrazione; prostituzione non piu' a sbafo; magistratura giusta. Facciamo gli interessi dell'Italia come gli altri fanno i loro. Ne avremo il coraggio?! Se no, il nostro destino è già segnato, solo questione di tempo.

petra

Lun, 20/08/2012 - 15:57

Sentite, siamo degli illusi se aspettiamo l'approvazione della Germania che ci faccia il favore di concederci di porre un limite all'aumento dello spread. Possiamo imprecare fin che vogliamo, non succederà. I mercati li dobbiamo influenzare noi, da soli, dall'interno. Rimettiamo in sesto l'economia e lo spread si riduce da solo. Però lo dobbiamo fare di brutto, tutti, lavorando nella stessa direzione, nessuno escluso. Tasse (ridotte); facciamo rientrare le barche di lusso, i nostri porti si sono svuotati con perdite immani; evasione fiscale; beni pubblici (recupero dei siti abbandonati-cessioni possibilmente non in mano straniere); ecologia, non chiudendo le fabbriche, ma aprendone possibilmente delle altre. Poi e soprattutto RISPARMIO, RISPARMIO, RISPARMIO sulla spesa statale; limiti sull'immigrazione; prostituzione non piu' a sbafo; magistratura giusta. Facciamo gli interessi dell'Italia come gli altri fanno i loro. Ne avremo il coraggio?! Se no, il nostro destino è già segnato, solo questione di tempo.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Lun, 20/08/2012 - 16:00

#rokko# Se ha letto tutto il post, lei ha estrapolato solo quello che interessava per la sua risposta. Lei sa benissimo, come l’inquilino del colle, che senza le riforme (e ne ho citate ben quattro che sono fondamentali) l’Italia o rimane al palo o la dittatura tanto agognata da voi e appoggiata da re Giorgio con la sua pervicace e feroce opposizione a riformare, sarà realtà. Ho l’impressione inoltre, che faccia finta di non sapere che per certe riforme è necessaria una maggioranza parlamentare di almeno i 2/3 del Parlamento e non mi sembra proprio che la sua parte politica abbia tanta buona volontà.

gbsirio_1962

Lun, 20/08/2012 - 16:01

voi paghereste i debiti del vostro vicino sperperone di denaro pubblico, che si è indebitato oltre le proprie possibilità mantenendo una classe politica corrotta e strapagata ?? ...evidentemente i tedeschi non la pensano così... E FANNO BENE !!!!

mila

Lun, 20/08/2012 - 16:11

X pedrab -Ma, oltre a non comperare prodotti tedeschi, bisognerebbe non acquistare bund tedeschi, cosa che invece penso che molti Italiani, o banche italane, stiano facendo.

gbsirio_1962

Lun, 20/08/2012 - 16:12

cari italiani, avete acquistato PER ANNI Mercedes, Audi, BMW, Wolksvagen... peraltro vantandovi di avere le macchine più belle del mondo e arricchendo così la Germania ??!! ecco... MO' BECCATEVE QUESTA !!!!

petra

Lun, 20/08/2012 - 16:17

illuso. Qui non si tratta di incolpare nessuno per le nostre malefatte. Ma stiamo parlando di mettere un limite agli interessi sul debito pubblico che per noi sono del 6% mentre per i tedeschi dello o%. Cosa che ci penalizza fortemente, impedendoci di iniziare soltanto, a ridurre il debito. Ingiustamente. Lo hanno ammesso loro stessi che i mercati ci stanno giudicando ingiustamente. Tutto qua.

Ritratto di illuso

illuso

Lun, 20/08/2012 - 16:22

Per tuta: Egregio, il suo ragionamento non fa una piega e magari sarebbe pure condivisibile, però c'è un ma:la Germania e i paesi nordici in generale non si fidano dei paesi mediterranei, italietta in primis e si comportano di conseguenza,veda, come possono fidarsi di stati come il nostro che pur di entrere nell' euro hanno imbrogliato e presentato conti falsi? I Tedeschi vgliono garanzie e certezze,saranno pure "crucchi", ma non sono certo dei co....ni. Cordialità.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 20/08/2012 - 16:27

Siamo al ridicolo ! Il quarto reich non consentirà mai che i paesi deboli si sottraggano alla sua morsa, non ne consentirà mai la ripresa, materrà lo SPREAD a livelli tali da strangolare i paesi sottomessi nei tempi e nei modi che i gerarchi del quarto reich germanico riterranno più opportuni. Così come nel reich precedente era stupido chiedere "aiuto" o "comprensione" alle SS, così oggi è folle pensare che il reich tedesco rinunci spontaneamente alle sue mire egemoniche. Dobbiamo reagire, assolutamente, il quarto reich ha messo a punto con la Grecia la sua strategia, ha visto che funziona, e adesso la applica alle nazioni sottomesse. REAGIRE SUBITO, USCIRE DALLA SFERA DI DOMINIO GERMANICO. ALMENO COMBATTIAMO !!!!!!!

Cesare46

Lun, 20/08/2012 - 16:29

"Niente acquisti di bond per i Paesi europei a rischio....Che bella scoperta krukka, già che questi paesi sono a rischio facciamoli morire...ma xkè non crepate voi krukki di scheige.

Cesare46

Lun, 20/08/2012 - 16:38

x gbsirio_1962, sei sicuro di essere senza peccato ? o scrivi solo perchè la tastiera è a portata di mano. ?

Cesare46

Lun, 20/08/2012 - 16:45

per Franco Trier, dai il buon esempio torna a casa tu.

gbsirio_1962

Lun, 20/08/2012 - 16:58

xCesare46: lo ammetto,nel '86 avevo comprato una Renault5. Comunque io la tastiera la collego al cervello, tu piuttosto..tieni la testa sotto l'ombrellone

FRANCO1

Lun, 20/08/2012 - 17:04

Ma quanto pensa di durare la bundesbank con i suoi giochetti, o ha da pensare a rimediare ai guai e spazzature proprie??

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Lun, 20/08/2012 - 17:08

Si chiama draghi? cacchio, che nome azzeccato! I tedeschi erano degli esperti cacciatori di draghi...... Ma il nostro draghetto lo sa bene e chi glielo fa fare a rischiare.

rokko

Lun, 20/08/2012 - 17:16

Rosella Meneghini: la NOSTRA parte politica ? la dittatura da NOI appoggiata ? Me compreso ?! Senta: scusi se ho risposto ad un suo post prendendolo per serio, non sapevo che facesse uso di psicofarmaci prima di scrivere.

CiaoPepp

Lun, 20/08/2012 - 17:17

Questo è l'ennesimo motivo per cui dovremmo tornare indipendenti da madama bundesbank e C. Ripristinare un governo eletto dagli elettori e non dai banchieri e finalmente tornare alla lira con Banca d'Italia nazionalizzata.Se poi ai banchieri non sta bene perchè non possono più spolpare l'Italia, c...zi loro (come diceva Arsenio :http://www.youtube.com/watch?v=hz-IaEVXte8 Siamo in una situazione veramente assurda , dove la BCE non può fare la banca e noi dobbiamo pagare gli usurai per avere della moneta da investire nella vita economica del paese.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 20/08/2012 - 18:00

La consueta risposta perentoria all fuffa del duo Monti Draghi. Tutto il resto è noia...

marvit

Lun, 20/08/2012 - 18:10

S'è vero che i titoli di stato sono in mano degli italiani per l' 80% degli italiani e il solo 20% in mano straniera;s'è vero che le poste versate e di ritorno dall'europa non vengono spese,causa lungaggini e assenze nella presentazioni progetti,pertanto vengono dirottate(soldi nostri) verso i nuovi paesi in entrata UE,la domanda è:che ci stiamo a fare ancora nella UE??

Ettore41

Lun, 20/08/2012 - 18:12

Carissima Rossella, e' un po che leggo i suoi commenti e li trovo sempre precisi e puntuali, con un'analisi della situazione veramente molto chiara. Purtroppo pero' in Italia ci sono troppi Rokko che NON comprendono. Non comprendono che le cose da lui menzionate sono fattibili soltanto cambiamo questo Mostro che si chiama Costituzione. Costituzione tanto cara all'Inquilino del Colle ma altrettanto stantia ed obsoleta. Scritta a quattro mani da DC e PCI, con alcune imposizioni dettate dagli americani, ha reso questo paese ingovernabile. La scuola italiana ha smesso di selezionare alla fine degli anni 50 ed ecco il risultato. Abbiamo tantissimi Rokko. Non ci rimane che sperare in un miracolo

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 20/08/2012 - 18:56

Signori, non iniziamo a darci mazzate sui gioielli, il passatempo favorito dei sinistrati, almeno così pare. Anche i tedeschi, bontà loro, hanno fatto i furbi con l'euro. Inoltre, stiamo pagando la riunificazione tedesca, noi e il resto di Europa. In quanto alle macchine tedesche io continuerò a comperarle perché sono migliori delle nostre e hanno un valore commerciale superiore.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Lun, 20/08/2012 - 19:19

ma perche' non copiate la politica economica tedesca e non economica?

antonin9421

Lun, 20/08/2012 - 19:41

giottin... complimenti! Ci hai azzeccato in pieno.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 20/08/2012 - 20:01

Praticamente comandano loro, fanno i caxxi loro e fottono tutti gli altri, punto. Ormai se non e' chiaro non so cos'altro debbano fare. Il problema e' che tutti gli altri sono chini e proni, orecchie basse, coda tra le gambe e stanno zitti zitti. E' chiaro anche che i crucchi cerchino di far fuori l'euro ma vogliono sia qualcun'altro a buttare all''aria il tavolo. E quindi ad ogni tentativo di salvataggio dell'euro pongono veti, e condizioni inaccettabili. Dopo aver messo a ferro e a fuoco l'Europa gia' due volte adesso ci provano per la terza. Solo che la storia insegna che alla fine se lo pigliano sempre nel c.lo loro.

Magicogiornale

Lun, 20/08/2012 - 20:23

Bisognera' cambiare il regolamento EDILIZIO...

Albi

Lun, 20/08/2012 - 20:26

Non occupatevi di Franco Trier, fa finta di essere un finanziere ma in realtà non ne capisce nulla. Come i tedeschi della Buba che si stanno scavando la fossa da soli pensando di essere furbissimi.....

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Lun, 20/08/2012 - 20:50

#rokko# L’unico psicofarmaco che prendo è una camomilla forse 2 o 3 volte l’anno. Comunque la sua risposta vale mille conferme.

gorse61

Lun, 20/08/2012 - 20:58

Con questo atteggiamento intransigente della Bundesbank non c'e' speranza per l'Eurozona di risollevarsi. Non penso che l'Euro sopravviva un altro anno... Per distruggere un paese sono capaci in tanti, ma per distruggere un intero continente sono capaci solo i Tedeschi. Tre volte in un secolo pero' e' un gran bel record anche per loro.

Magicogiornale

Lun, 20/08/2012 - 21:21

MA COSA ANDREBBE A COMPRARE?

Ritratto di martello carlo

martello carlo

Lun, 20/08/2012 - 21:42

D'accordo, i teteschi sono PRAFI, POTENTI, EFFICIENTI, ma quando ci si trova davanti ad una speculazione che vale il 50% dello spread, il non difendere un paese che sta facendo ( molto male qualitativamente ma molto bene ( in senso vampiresco ) quantitativamente il proprio dovere per mettere i conti in ordine, la BCE HA IL DOVERE SACROSANTO DI INTERVENIRE. CHI VUOLE IMPORRE IL CONTRARIO SI METTE ESSO STESSO DALLA PARTE DEGLI STROZZINI. Questo va detto a CHIARE LETTERE: se la germania con la sua nota selvatica rigidità provocherà, come in altre 2 occasioni la terza guerra mondiale ( anche se inizialmente economica ), DEVE SAPERE CHE NON POTRA' più vendere un chiodo in tutta EUROPA. Quanto alla FINLANDIA NOKIA DIPENDENTE, DEVE STARE MOLTO ATTENTA, PERCHE' DI CELLULARI il mondo è stracolmo ed estremamente diversificato, quindi le renne potrebbero non bastare per sopravvivere all'inverno subpolare.

vitripas

Lun, 20/08/2012 - 21:52

hanno ragione i tedeschi la BCE diventerebbe una Bad Bank e l'euro svalutato tanto vale tornare alla lira ci conviene e prima lo facciamo meglio è

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Lun, 20/08/2012 - 23:01

#Ettore 41# E sì. da quando la scuola ha accettato l’imposizione del sei politico, la nostra gioventù non solo ha perso il piacere-dovere di apprendere, ma ha perso ogni punto di riferimento. Non hanno nessun valore a cui aggrapparsi e si aggrappano alla cosa che è più a portata di mano e tale mano appena è vuota, viene sempre rimpinguata da chi ha bisogno di menti deboli da manipolare a loro piacimento. A noi è rimasto l’orgoglio e il coraggio di dire tante sacrosante verità, ma purtroppo vanno a sbattere contro un muro di gomma. Fintanto che una mano salda non le acchiapperà al volo e ne farà la nostra bandiera, possiamo solo ripeterle come un mantra. Chissà le vie del Signore sono infinite. Grata per le sue gentili parole di condivisione, la saluto con cordialità. -Rosella-

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Lun, 20/08/2012 - 23:41

antonin certo che me ne sto in Germania, e 'come se mi dicessero vieni a vivere in Marocco.Perche' devo venire li che per fare una visita medica devo aspettare mesi quando qui la faccio da un giorno all'altro?Per essere trattato con un numero invece di un paziente? numero come voi,certo me ne resto qui io non mi lamento voi si.

VermeSantoro

Mar, 21/08/2012 - 07:27

I Tedeschi sotto questo aspetto hanno ragione a ribellarsi, Draghi è stato messo li per cercare di togliere le patate bollenti agli Italiani, non è mica un affare di famiglia interno !

rokko

Mar, 21/08/2012 - 10:52

Rosella Meneghini, la camomilla le fa male. Ne prenda di meno.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mar, 21/08/2012 - 11:48

epesce tu devi essere un ex suddito di gheddafi ovvero un milanese del tacco quindi io sono piu italiano di te,certo che la verita' ti fa male,pensa ai crucchi che ti stanno sfamando a te e alla tua famiglia se ne hai.

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mar, 21/08/2012 - 11:49

Grisostomo io manderei te al tuo paesello siculo se non ci sei.

alfa526

Mar, 21/08/2012 - 14:14

La Germania non vuole auto danneggiarsi. La loro posizione è splendida, Spread nullo e danaro gratis a spese dell'Italia . Cercheranno di non modificare nulla finchè possono. Purtroppo potranno a lungo e noi continueremo ad impoverirci fino a fare la fine della Grecia.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 21/08/2012 - 14:31

#rokko# Se a me fa male la camomilla a lei fa male anche l’aria che respira.